pokemon go jigglypuff

I giochi principali della serie Pokémon non arriveranno su smartphone

Giuseppe Tripodi

Se pensavate (o, meglio, speravate) che il successo mondiale di Pokémon GO avrebbe aperto la strada ai titoli principali della serie su smartphone, vi sbagliate di grosso.

A tal proposito si è espresso chiaramente il presidente di The Pokémon Company, Tsunekazu Ishihara, che in un’intervista a The Wall Street Journal poi ripubblicata da Gamingbolt, ha precisato che il titolo sviluppato in collaborazione con Niantic non influenzerà i titoli principali della serie, che continueranno a non essere pubblicati su smartphone.

LEGGI ANCHE: Recensione Pokémon GO

Secondo Ishihara, infatti, i dispositivi mobili non sono adatti a giochi che richiedono tempo e impegno, come ad esempio i capitoli principali della serie Pokémon.

Via: EurogamerFonte: The Wall Street Journal
  • Assafa.

  • Arara

    “non sono adatti a giochi che richiedono tempo e impegno”
    bhe, ha ragione.

  • Daniele Freccero

    Prima o poi uscirà anche per mobile

  • Torre

    Io la interpreto in modo diverso: lo smartphone ce lo hanno tutti e la maggior parte delle persone non è adatta a giochi che richiedono tempo e impegno.
    Meglio tirare fuori ciofeche come Pokemon GO dove ci giocano tutti e il profitto è assicurato.

  • Magilion ▽

    ma è logico che pokemon, di cui una parte è di nintendo, non faccia uscire la loro saga principale su un cellulare, se vuoi giocare davvero a pokemon ti compri un nintendo, secondo me non c’era neanche bisogno di un articolo (senza offesa a chi la scritto)..era ovvio che non nintendo non si tira mazzate sui piedi

  • francone

    Cazzate

  • Martino Fontana

    E va be’, ci sono sempre gli emulatori, anche se non si potrà giocare alla sesta e alla settima generazione ce ne faremo una ragione.

    Ok, seriamente, ma lo sanno che un sacco di persone scaricano gli emulatori solo per Pokémon? Guadagnerebbero un sacco di soldi da chi non sa dell’esistenza degli emulatori…

  • InterTriplete

    Sono stati siti scandalistici travestiti da siti di informazione, come ign Italia e la sua community di sfigati, a sostenere per anni e anni questa cavolata, raccontando balle su Nintendo, che sta fallendo, che sta abbandonando le console, ecc. Disinformazione pura, pur di acchiappare qualche click. Sconfitta epocale per loro e tutti quei suoi utenti che scrivono solo per fare casino.