Il mercato smartwatch cresce lentamente, trainato da Apple

Giuseppe Tripodi

Nonostante ormai molte aziende si siano lanciate nel mercato, il settore smartwatch fatica a decollare: secondo gli ultimi dati forniti da Kantar, aggiornati a luglio 2016, il 15,2% degli utenti USA ha uno smartwatch o una smartband per il fitness, mentre tra nei 4 principali mercati europei (Gran Bretagna, Germania, Francia e Italia) il numero scende a 8,1%.

Tuttavia, se consideriamo solo gli orologi intelligenti, escludendo altri accessori per il fitness, le cifre si riducono drasticamente a 4,7% negli USA e 3,2% nell’EU4.

LEGGI ANCHE: Recensione Apple Watch Sport

Secondo il report, nel trimestre conclusosi a luglio, negli USA il 47% dei wearable venduti era uno smartwatch, con una predominanza di Apple Watch; gli smartwatch della mela, infatti, hanno ottenuto il 33,5% del mercato statunitense. Kantar ritrova cifre simili anche in Europa, dove il 38,6% degli indossabili venduti è costituito da smartwatch, con una prevalenza di Apple Watch del 31,8%.

Secondo quanto rilevato da Kantar, solo il 9,3% degli utenti intervistati vuole acquistare uno smartwatch nei prossimi 12 mesi e una delle principali cause di questo scarso interesse è costituita dal prezzo: nonostante alcuni produttori (tra cui la stessa Apple) abbiano abbassato il costo di vendita, la maggior parte degli utenti percepisce ancora gli smartwatch come un accessorio troppo caro che non aggiunge funzionalità di rilievo.

Fonte: Kantar