iphone-7-Galaxy Note 7

iPhone 7 doppia Galaxy Note 7 in questa gara di velocità (video)

Giuseppe Tripodi

Adesso che iPhone 7 è ufficialmente in vendita, è iniziata la stagione dei confronti, in cui qualsiasi top di gamma Android verrà messo a paragone con lo smartphone della mela.

Ma quello che vedete nel video in fondo non è un qualsiasi smartphone di fascia alta è il top di gamma Android per eccellenza, almeno delle ultime settimane, ossia il Galaxy Note 7. Quest’ultimo, è stato messo accanto ad iPhone 7 in una gara di velocità che prevede apertura di diverse app, giochi, e la creazione di un timelapse da un video.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Note 7

E ci dispiace per i fan del robottino, ma dal confronto il phablet Samsung ne esce piuttosto male: non solo iPhone 7 completa tutte le operazioni in netto anticipo, ma riesce anche a “doppiare” Galaxy Note 7, riaprendo tutte le app (che ovviamente sono in memoria) prima che il suo avversario finisca il primo giro.

Inoltre, nonostante la RAM di iPhone 7 sia esattamente la metà di quella di Galaxy Note 7 (2 GB vs 4 GB), lo smartphone di Apple riesce a mantenere in memoria tutte le 14 app, a differenza del top di gamma Samsung dove alcune app vengono ricaricate da zero.

Che siate fan dell’una o dell’altra squadra, il confronto di PhoneBuff parla chiaro e conferma ancora una volta l’incredibile ottimizzazione degli smartphone Apple.

Via: 9to5Mac
Samsung Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7

confronta modello

Ultime dal forum:

  • Vlad Tepes

    Note 7 è un terminale per professionisti… i giochini non servono…

    • Lonza

      i giochini sono solo un benchamark. Purtroppo la dura realtà è questa. iPhone è sempre avanti quando si parla di performance

      • Obi-Wan

        no. E’ che note 7 è uscito da poco ed è ancora ottimizzato di merda.
        Oneplus 3 all’inizio era uguale, ma un mese fa quando hanno fatto lo stesso test note 7 vs oneplus 3 il risultato è stato simile a questo. Oneplus 3 al secondo giro ha quasi doppiato il note 7.
        Tra un paio di mesi che ottimizzeranno note 7 più o meno saremo li

        • Razvan Sorin Dudas Cocos

          Ti rendi conto che l’iPhone 7 pure è uscito da poco vero? Anzi è uscito perfino dopo. Nessuna app è ottimizzata per l’iPhone 7 e per il processore A10, perchè sono appena usciti e ottimizzare un’app per un nuovo processore di cui hai a malapena sentito parlare due settimane fa e che hai potuto provare con mano solo qualche giorno fa è impossibile. Che molte app invece siano state ottimizzate per iOS 10 durante l’estate è vero, ma non per l’iPhone 7.

          • Obi-Wan

            E’ diverso.
            La prima beta di ios 10 c’è da 2 mesi. L’A10 è un A9x, per cui se un’app gira bene su ios 10 e apple A9x lo fa anche con A10. Cpu a parte, l’iphone 7 è stessa roba del 6s.

          • Razvan Sorin Dudas Cocos

            Ottimizzare per iOS si, l’ho detto pure io. Ottimizzare per iPhone 7 no. Se è per questo Android Marshmallow c’è da un anno, e non in beta. Che poi non ci sia stata in beta la versione di Samsung è tutto un problema di Samsung.
            Dire che l’A10 è un A9X solo perchè ha risultati nei benchmark abbastanza simili (che poi neanche tanto, c’è una buona differenza tra i due) è falso e sbagliato. L’A10 è uno dei maggiori cambiamenti per quanto riguarda la filosofia di progettazione dei processori di Apple. Sarebbe come dire che se un’app gira bene su Snapdragon 810 lo fa anche su Snapdragon 820, perchè sono entrambi di Qualcomm.
            E CPU a parte, non c’è quasi un solo componente che sia lo stesso in iPhone 7 e iPhone 6s (basta guardare gli smontaggi di iFixit).

          • Obi-Wan

            E’ ottimizzato per forza, apple progetta l’hardware attorno al software.

          • Razvan Sorin Dudas Cocos

            Stiamo parlando di app di terze parti, che cosa c’entra il software di Apple? E comunque se è per questo Samsung progetta i suoi processori e Samsung stessa aggiunge del suo al software di Google, quindi ha tutte le carte in tavola per non solo aggiungere cose ad Android ma ottimizzarlo per i suoi stessi processori.

          • Gianandrea

            Ha ragione Obi-Wan. Una app per ios10 è automaticamente ottimizzata per tutti gli iphone che montano ios10 nel momento stesso in cui si compila in Xcode. Basta avere l’sdk di Apple aggiornato e gli sviluppatori ce l’hanno ormai da mesi.
            Al contrario di Android, dove per uno stesso livello API ci sono decine e decine di architetture hw (Qualcomm, Mediatek, Intel, Rockchip, Amlogic, Nvidia ecc), su ios ci sono solo una manciata di cpu al mondo compatibili con un particolare livello API, e ogni cpu corrisponde ad un particolare device e solo quello.
            TL;DR: l’ottimizzazione per ios a livelli bassi è garantita da Apple negli sdk.

      • TheAlabek

        Hai presente quella cosa chiamata ottimizzazione delle app?

  • TheAlabek

    S7 è più veloce di note 7?
    Sembrale app ci mettano decisamente di più a caricare

    • Marco Missere

      Pare di sì. Ma si sa, un Galaxy Note è uno strumento professionale, non è adatto alle gare di benchmarking. Per quelle ci sono i Nexus/Pixel o comunque gli smartphone Android simil-AOSP.

      • Zeronegativo

        Oneplus, sei tu?

        • Marco Missere

          Esatto 😀

      • Elektrosphere

        Si, vabbè, ma ad ogni modo una bruttissima figura!

        • Marco Missere

          Già, ma vabbè, si sa che Samsung non brilla per ottimizzazione software (nonostante i notevoli passi avanti degli ultimi anni).

      • TheAlabek

        Eh sai com’è per chi è abituato ad 1 solo smartphone capire che puoi scegliere, in base alle tue preferenze è difficile

        • Marco Missere

          Eh già 🙁

      • MeneS

        Sansung ultimamente sembra abbia dei “piccoli” problemi nell’ottimizzazione RAM

      • Lonza

        Sul Note “professionale” avrei qualcosa da ridire cmq….
        Le aziende danno gli iphone come telefoni aziendali, mica i Note. Che poi abbia capacità più smart siamo d’accordo, ma cmq vorrei vedere il “professionista” medio che ci fa poi con sto pennino…

        • Obi-Wan

          danno iphone perchè gli danno un telefono praticamente bloccato, e anche perchè i loro consulenti informatici spesso sono capre

        • lomedimeo

          Ci firmano i super contratti da pro user col pennino ;).

          Poi sinceramente farebbe piacere anche a me scoprire che effettivo valore aggiunto dia un note (oggi, non 4 anni fa) rispetto al a gran parte degli smartphone in commercio.

        • TheAlabek

          Sicuramente perchè sono i migliori, che a momenti non fanno neanche 6 ore lavorative

  • Sebastiano

    Wow…. ammetto di esserci rimasto male D:

  • Marco

    Ahahahaha il note7 non riesce a mantenere mezza app in memoria………..ma è uno strumento per professionisti!!! ahahahahaha

  • Fra Lu

    Non avrò comunque mai apple per la loro politica… 1000 euro ogni anno per un telefono sono soldi buttatissimi, e se non ti rinnovi il tuo melafonino diventa un costosissimo sasso (parlando di utilità), mentre un telefono da 100 euro android di 10 anni fa, per quanto scarso e lento che sia, puoi ancora usarlo.

    • Fra Lu

      comunque usare lagsung come paragone… :’)

    • m477

      Ci sono da considerare due cose: un iPhone può essere rivenduto a circa l’80% del prezzo anche dopo un anno, e “se non ti rinnovi il tuo melafonino diventa un costosissimo sasso” è una cazzata.
      Inoltre, Android è in commercio solo dal 2008.

      • MeneS

        Si ma anche se si perde il 20% di 1000€ sono sempre 200€

        • m477

          Ok, ma un S7, dopo un anno a quanto si può rivendere?

          • MeneS

            Bo?

            però c’è il vantaggio che se aspetti un tot di mesi si svaluta immediatamante

          • sMattoZ1

            dopo 1 anno di uso penso sui 350, 500€ sta nuovo …

          • m477

            Dopo un anno si troverà a circa 399/450 su siti come gliStockisti.

          • sMattoZ1

            Azz, se arriva a 400€ online l’usato perde moltissimo… Almeno su iPhone questo succede molto meno

        • Lonza

          non è che il note7 te lo tirano dietro… Che poi gli ifon siano più costosi è la realtà ma qua non stiamo mica parlando del cinesone da 300€. E’ un note7 che ora come ora lo trovi a peso d’oro (sempre che lo trovi visti i problemi di batteria)

        • Nix87

          Devi togliere nel rivendere l Iva, quindi -22% più usura, se ti va bene fra un anno su 1000€ ci prendi 600€…naturalmente se tenuto perfettamente…

      • Nix87

        Adesso siti come gli stockisti offrono iphone a meno anche a poche settimane dalla uscita sul mercato…vedesi iphone SE venduto a 389€ quando il prezzo ufficiale è di 499€, 16gbyte…quindi dopo un anno si avrà perso un bel po’ di soldi…spendere 1000€ di iphone e rivenderlo dopo un anno a 600€ é già un miracolo…io ho preso l’ s7 a 500€ tra un anno anche a rivenderlo a 250€ ho perso “solo” 250€…

        • Lonza

          non so che magheggi facciano gli stockisti ma sti prezzi non mi tornano mai… secondo se passa la finanza chiudono bottega

          • Alberto LXI

            Tranquillo è tutto legale, solo che la sede si trova a Malta dove c’è una aliquota iva del 18% e comunque le imprese non sono spremute come succede in Italia 🙂

          • lomedimeo

            INB4: *piccolo sfogo non per forza legato a te alberto*

            Tutto legale e siete anche felici, del fatto che sostanzialmente per risparmiare oggi 100 euro o qualcosa in più su un dispositivo, andate a comprarlo tramite magheggi vari.
            Poi però ci lamentiamo del costo della tassazione italiana, del maggiore costo dei dispositivi (in questi siti, dato che di questo trattano) rispetto ad altri paesi.
            Io impazzisco per queste cose.

            fine sfogo.

        • m477

          Consideriamo allora il possibile prezzo degli Stockisti (così come tu hai considerato lo street price dell’s7): ~650€ per il 7 da 32GB. Non credo ci sarebbero molti problemi a venderlo tra un anno a 450, o anche 500 (o 550, a qualcuno non informato, o che non acquista online).

      • Fra Lu

        Pffff, riparliamone dopo 5/6 anni

      • Alberto LXI

        Anche l’iPhone.

        • lomedimeo

          2007

    • Lonza

      non è così.
      Gli iphone vecchi sono lenti perché ricevono aggiornamenti che prima o poi ne minano la velocità, cosa che lato Android non avviene. La ragione è semplicemente questa.
      Se lasci il note 7 e l’iphone 7 senza aggiornamenti, fra 10 anni avrai lo stesso scarto che vedi nel video

      • Fra Lu

        Nono, gli iphone vecchi non puoi proprio usarli, rimangono impallati nel limbo “aggiorna per usare” e “per aggiornare hai bisogno di un os superiore”, ma l’os più nuovo non è supportato…e via così. un samsunghino di m**a di 7 anni fa le app che ci sono su, anche se non aggiornate, funzionano. Anche se ha android 2.
        Parlo per esperienza personale eh, in casa abbiamo un iphone 3g in cui non riesci neanche a leggere le email e un samsung preso l’anno prima coi punti esselunga…

        • Lonza

          mi spiace ma anche io parlo per esperienza personale. Ho dato un iphone4 a mia madre con il suo ios stock e va che è una meraviglia.
          Mi sa che il tuo 3g non ha l’ios stock…

          • Fra Lu

            Sì, è iOs Stock. E mia madre ha il 4, mia sorella il 4s, ma stanno morendo (i telefoni). Quello di mia sorella tra l’altro ha un’autonomia di circa 3 ore, per farlo durare una mattinata deve evitare di usarlo…

          • Lonza

            E’ ovvio che un telefono vecchio ha una batteria mezza andata. ma di cosa stai parlando?

            La lentezza di un telefono la fa l’OS e le app. Le app sono uguali per tutti e non ci puoi fare niente. Se almeno l’OS lo tieni stock va bene anche per anni senza alcuna differenza android/iOS. Mi sembra anche logico, no?

            Cmq non voglio convincerti. Io so che è così perché lo vedo. Se poi vuoi credere qualcos’altro fatti tuoi

          • Fra Lu

            Ma per tenerti l’OS stock, che ti spendi 1000 euro a fare?
            Quello che forse non ho spiegato bene e che intendevo dire, è che prenderti un terminale come l’iPhone ti dà un boost iniziale per poi lasciarti a piedi, un merdino android va lento ma quello che ci metti su va sempre…

          • Lonza

            ma che ragionamento è???? stiamo parlando di devices vecchissimi e già super-ammortizzati!
            Ora il fatto che Android non dia aggiornamenti adesso è un vantaggio? Questa è proprio bella!
            il fatto che il telefono Android duri di più è un’affermazione priva di ogni logica

          • Fra Lu

            We calmino…! se a te sta bene “ammortizzarti” 900 euro in 3 anni, buon per te, ti sto solo dicendo che per me questa cosa dell’ammortizzamento è inconcepibile, punto.

          • Lonza

            guarda sono calmissimo.
            Adesso i 10 anni sono diventati 3… vabbé non so che dirti, butta pure il tuo iphone di X anni per tenerti l’android della stessa età visto che secondo te va molto meglio.
            Se ti piace così…

          • lomedimeo

            “ammortizzamento”

            ok :).

          • Patrick

            Si ammortizzato non è il termine più adatto forse, ma ha ragione. Chi ha comprato un iPhone 5 e si vede arrivare l’aggiornamento ad iOs 10 capisce subito che ha speso bene i suoi soldi (sempre se l’ha preso all’uscita o poco dopo).

        • moro

          sto attualmente usando i phone 3gs, ci sono alcune app che richiedono una versione di ios che non è supportata, ma problemi con mail e messaggi non ne ho visti, non puoi usare tutto ma le cose più importanti si

          • Fra Lu

            Per usare le funzioni base, tanto vale usare un nokia del 2000 a.C., no?

          • moro

            navigazione internet chat social network spotify e altro il nokia non li regge, resta comunque un telefono di 7 anni fa, criticarlo mi pare senza senso XD

          • Fra Lu

            Mah, io la vedo in modo diverso, se spendo soldi per una cosa al netto di quello che causo per “sfruttamento” del terminale deve ancora perlomeno funzionare… Se non va per un qualcosa di rotto a livello hw si aggiusta e deve andare, se non va perché l’ho rotto nel testare mod m’incazzo con me ma ok (in genere si può comunque sistemare con un hard reset), se non deve andare per dei limiti imposti dal produttore perché “poveraccio che sei dacci 900 euri e passa al nuovo modello! Con il 30% in meno di cose!” allora stoc…o.

        • Goody81

          Sono d’accordo con te sulla politica dei prezzi apple(anche se samsung e co non scherzano,solo perchè si svalutano più velocemente..).

          C’è da dire che da android fan convinto,negli anni ho visto che come la fluidità di iphone resta sempre il top..Ho sempre adorato android per la libertà e la possibilità di fare modding(anche per questo non comprerò più samsung visto knox),però se vogliamo essere onesti l’esperienza d’uso di iphone è ancora un gradino sopra android..L anno scorso ho preso un galaxy s6,quest anno ho un iphone 6s..Non prendero iphone 7 visti i prezzi spropositati e le poche novità..Aspetto di vedere Pixel,poi deciderò se prenderlo o aspettare iphone 7s(8?).

          Comunque uscito ios 10,iphone 5,un terminale del 2012,è stato aggiornato…galaxy s3 uscito nello stesso periodo è rimasto a jellybean se non erro(grazie a XDA forse sono arriva a MM)..

        • m477

          Magicamente gli iPhone quindi smettono di funzionare con il tempo, eh? Dovresti avvisare il mio 3GS, che non ne vuole proprio sapere di morire. Inoltre, facendo il Jailbreak è possibile installare vecchie versioni delle applicazioni.
          A confronto con il Motorola Milestone uscito nello stesso periodo, risulta sicuramente più usabile.
          Il Samsung che hai preso l’anno prima del 3G non ha sicuramente Android. Anche l’argomentazione “su android anche del 2000 a. C. le app di adesso funzionano” non tiene, perché ormai la maggior parte richiede almeno la 4.0.
          Poi parli anche del 4s (il cui supporto è finito con iOS 9.3, dopo 5 anni) di tua sorella, apparentemente vecchio di soli tre anni: in questo caso è impossibile che sia stato pagato 900€, dato che era il prezzo di lancio, nel 2011, del modello da 64GB. Nel 2013, se non ricordo male, non era difficile trovarlo sotto i 500€. La batteria, dopo tre anni, è normale che duri poco. Cambiarla è un’operazione davvero semplice sul 4/s.

  • Alberto Grandis

    Inutile fare gare . Io ho un note 4 vecchio e decrepito se messo a confronto con questi due telefoni ma il note é unici neanche iPhone arriva ad avere le sue funzioni che per lavoro sono utilissime.

  • MeneS

    umh…bella botta…però aspettiamo la stessa prova con il nuovo pixel

  • Francesco Vaccarella

    Sono utente Android ma il professionista usa iPhone, non il Note. Ahimè.

    • John Marston

      Mmmmm no, cioé dipende. Iphone in ambito aziendale ha molto successo perché se si vuole ingabbiare il dipendente é il telefono perfetto. A chi serve il note usa il note, penso che sia piu utile avere una memoria espandibile piuttosto che metterci mezzo secondo in meno ad aprire le app

      • Davide Ronchi

        non è per ingabbiare, ma se cripti un dispositivo android, il dispositivo è morto; io ho avuto note 2, note 4 s6 e tutti quanti dopo che cripti, laggano, ci mettono una vita a riavviarsi etc. Mentre iphone è criptato in automatico e non noti nemmeno che lo sia. Questo è uno dei punti fondamentali se hai un azienda, potrei fare altri esempi, sul perché mi sono trovato bene con iphone 6+ o cose che mi mancano da android, ma a grandi linee, iphone è da lavoro e android è svago

        • Giovanni Calice

          Da svago per te, per me ad esempio poter importare file da otg è da lavoro…non potete pensare che sixcome voi avete quelle esigenze sia così per tutti.

          • Patrick

            Va in base alle esigenze… Dei miei clienti non usano più le penne usb da un sacco di tempo. Ormai nell’ambito professionale si usa il cloud, è più sicuro, è condiviso tra dispositivi ed è comodo. La cosa bella dell’iPhone è che viene supportato per più tempo in confronto ai terminali Android (vedi iPhone 5) e che l’esperienza utente non varia da un dispositivo all’altro (cosa che succede, anche solo in minima parte, su Android)

          • Giovanni Calice

            Mi pare un discorso di aprte il tuo, sopratutto se parli di esigenze e poi parli di cloud come se ad oggi si usasseo solo quello, io dire che per le vostre esigenze è comodo, per chi ad esempio lavora molto sul campo (architetti, ingegneri ecc) avere in cantiere un attacco otg per scambiare dati su eventuali progetti è meglio del cloud a tutti i costi….discorso supporto, un prodotto android di oggi è supportato per almeno 1 anno e mezzo se parliamo di prodotti di fascia alta e siccome iphone lo è va paragonato con quei prodotti, non con altri.
            Un discorso a parte va fatto per iphone5, il punto è che alcuni prodotti, come appunto iphone 5 erano in commercio anche quando erano usciti il 6 e il 6s, per questo erano supportati…il 6s oggi (parente strettissimo del 6) è ancora in commercio, mi parrebbe strano che non venisse supportato con ios10 o ios11…è un disocrso che con android non ha molto senso perchè dopo 3 anni molti prodotti sono sorpassati…ma sono scelte dell’azienda, se apple un giorno deciderà che iphone precedente a quello uscito non deve essere piu in commercio vedrai che non verranno piu aggionati come succede già oggi con alcuni prodotti.
            discorso esperienza, beh hai ragione se si parla di chi vistosi spostata un icona non capisce più nulla, ma quello è un problema dell’utente non dell’eventaule nuovo launcher messo da sony invece che da lg o da samsung…le apps sono uguali così come le impostazioni base, quelle vanno considerate.

          • Patrick

            Mi stai dicendo che è più comodo scambiare dati via otg piuttosto che usare mail o cloud? In ambito professionale (tranne in casi particolari) si lavora con documenti di piccole dimensioni, veloce l’upload ed il download, portarsi un cavo per l’otg è come portarsi un agenda ed una penna per segnare gli appuntamenti quando potresti fare tutto utilizzando le possibilità offerte dal tuo smartphone. Se invece pensi che sto sbagliando, allora non sei molto diverso da quegli utenti di cui parli, quelli che se gli sposti l’iconcina vanno in palla; la tecnologia avanza e ci sono possibilità migliori e più comode, rimanere attaccato ad un modo di fare vecchio è come andare in palla se ti cambiano le abitudini. Iphone 5 non è un discorso diverso, come tutti gli smartphone apple ha seguito le tempistiche standard dell’azienda, dato che non era più venduto sul loro sito dopo l’uscita del 6 (quindi due anni di vendita come tutti gli altri modelli). Non sto dicendo che iOs sia meglio di Android, ma che ogni sistema operativo ha i suoi lati positivi e negativi.

          • Giovanni Calice

            Dalla tua risposta devo dire che ci ho preso sul discorso di essere di parte 😀
            E si te lo sto dicendo, sopratutto quando non hai una rete decente su cui poterti collegare…il bt e la penne otg è ancora la cosa piu comoda ed è una funzione in più visto che anche su android hai il cloud volendo, mi fa specie che tu pensi il contrario in verità.
            I documenti di piccole dimensioni, cmq vanno inviati e ricevuti…con bt e usb la cosa è istantanea…dipende da dove ti trovi e usare un sistema offline o uno online ha i suoi benefici…usarne obbligatoriamente uno solo è senza senso.
            Discorso penna e agenda mi ha fatto un po sorridere 🙂 , pensa che apple ha inserito in quello che considera il futuro del pc, ipad pro, una penna…sarà mica che stai facendo piu discorsi di parte e non realmente attinenti all’uso comune? sarà mica che avere la possibilità aggiuntiva di otg, bt oltre il cloud o l’ftp è una cosa migliore che averne solo una? sarà mica che per un uso professionale ad oggi un samsung note è la miglior soluzione a prescindere che poi nel benchmark fa la metà dei punteggi? io dico di si.
            Penso che stai sbagliando e non sono un fan che mi va raccontando che una funzione è meglio di 2 funzioni, cosa che ti sto dicendo…i giochetti su “sei fan che non capisce se non mi dai retta” sono roba abbastanza deprimente.
            Il resto del discorso che stai facendo relativamente all’aggiornamento, o non hai capito quello che ho scritto ho fai finta di non averlo capito per ripetere cose abbastanza senza senso.
            Io ti sto dicendo invece che ios e android oltre ad esere diversi ad oggi nel 2016 con ios hai più problemi, tanto è che persino apple ha cambiato qualcosa su ios10 …che tu lo accetti o meno francamente è un problema tuo 🙂

          • Patrick

            lol Mi sa che non hai proprio capito. Io non ho mai detto che iOs è meglio grazie al cloud, ho detto che a mio parere è meglio usare il cloud in generale (su qualsiasi dispositivo). Capisco il problema per scarsa qualità della rete, ma per fortuna questo problema è abbastanza raro ormai e l’otg o il bt stanno diventando quasi obsoleti (strano che non hai citato il wifi direct, almeno quello funziona decentemente). Non ho capito la tua uscita dell’ipad pro, non era minimamente legata al mio commento e non aveva senso. Io parlavo di agenda e penna per dire che è inutile portarsi dietro una cosa extra quando se ne può fare a meno, dato che è inclusa nel cellulare (quindi non sto dicendo che la penna sia inutile), era semplicemente legato al fatto che per scambiare documenti ci sono vie più furbe del cavo otg. Nel lato aggiornamenti sei tu che non hai minimamente capito o fai orecchie da mercante e per di più con affermazioni alquanto stravaganti… Cosa intendi con “iOs ha più problemi”? E ultima cosa, che mi sembra azzeccata per la situazione: il bue che dice cornuto all’asino!

          • Giovanni Calice

            1)Io invece ti ho detto che è meglio avere 3 scelte: bt, cloud, otg…mi pare semplice 🙂
            Non è affatto abbastanza raro, lo ripeto dipende dalle esigenze e se parli con gente che magari lavora in cantiere come architetti e quei cantieri sono fuori città avere solo il cloud non è una buona soluzione, così come avere un pennino è molto comodo su certi dispositivi.
            2)Non è che una tecnologia diventa obsoleta solo perchè una società decide che lo è e si mette contro il mondo…diventa obsoleta quando viene sostituita totalmente da un altra superiore (che sia ben sviluppata o in crescita) e la usb otg ad oggi, su pc e su android, non è stata sostiuita dal cloud o solo dal cloud.
            3)Era un esempio relativo al fatto che tu hai parlato di penna e carta, una battuta l’ho specificato 🙂 ed è una battuta relativa al fatto che non è vero che se ne può fare a meno di una tecnologia, solo eprchè sul prodotto che usi tu non c’è…dipende dalle esigenze e infatti per chi ha bisogno di una penna ipad pro permette di averla, altri non la useranno, questo in base alle esigenze 😉
            4)Qua lo stravangante mi pare ci sia solo uno e sta cercando in tutti i modi di far passare le sue idee su ios e iphone come dati di fatto…e non sono io 🙂

            Inutile continuare, sopratutto perchè non mi va di darti dell’asino come hai fatto te, quindi la chiudo qui.

          • Patrick

            Molti miei clienti sono architetti e geometri. Sto in una zona dove abbiamo una rete disastrata, ma abbiamo comunque copertura anche nelle zone remote di montagna. E comunque continui a dare per scontato che la tua idea sia universalmente applicata da tutti, ma in realtà l’utente medio in ambito professionale non usa otg o bt. Non ho mai visto tra tutti i miei clienti, commercialisti, avvocati, architetti, geometri, ecc passarsi dei file via otg o bt. Mai! Non sto dicendo che sia giusto non avere la possibilità di utilizzarli sul proprio dispositivo, ma che sicuramente (tranne in casi particolari) non sono queste cose a decretare la bontà di un dispositivo. Vorrei sottolinearti che non sono un utente Apple, anzi sono un felice possessore di un Note 2 da ben 5 anni. Potrai dire che le mie affermazioni non siano un dato di fatto, ma io lavoro in un negozio di cellulari e vedo l’utenza che popola la zona e ti assicuro che il 98% non sa neanche cosa sia un cavo otg! Puoi tranquillamente darmi dell’asino, non sarà quello che ti aiuterà a capire che al mondo non ci sei solo tu ed i tuoi bisogni, ma che per le multinazionali (Samsung, Apple, ecc) è importante cosa ci fa l’utente medio.

          • Giovanni Calice

            No sei te che continui a pensare che la tua idea sia universalmente applicata a tutti perchè hai clienti che probabilemnte usano anche iphone e usano l’unica possibilità che hanno di condividere files con chi ne possiede uno…sei te che a tre opzioni scegli solo una perchè solo quell’una sta sul tuo smartphone e credi che non siano queste cose a decretare un buon dispositivo ma magari che l’app si apre 1 secondo prima…che tu sia utente apple, android o wp10 non cambia nulla su quello che stiamo dicendo, sopratutto se ragioni su quello che vedi in negozio…quindi come ti ho detto è inutile continuare, tanto non c’è discussione.
            P.S:non ri do dell’asino, sei te che hai usato la metafora sbagliata credendoti anche intelligente a farlo, sopratutto continui a non capire di cosa si sta parlando quando citi utenza e multinazionali, seriamente lascia perdere che è meglio…saluti

          • Patrick

            E’ più veloce scambiare file via penna usb? Ma sei serio? OK. Io faccio il file, al posto di inviarlo via mail al mio collega preferisco metterlo su una penna usb e mi porto il cavo apposito, (dato che sicuramente il collega non lo avrà), attacco il cavo al dispositivo del collega e apro “esplora cartelle” per andare a cercare il file e dare il comando di copia. Si, è vero… velocissimo… Poi non capisco perchè mai ti ostini con il bt che è lento e da problemi di compatibilità quando esiste il wifi direct. Non c’è discussione perchè vuoi avere ragione a tutti i costi e per arrivare al tuo scopo sei disposto pure ad insultare con il tuo: “credendoti intelligente”. La mia metafora era legata al tuo commento che sosteneva l’idea che ero un fanboy Apple, quando forse sei tu il vero fanboy. Non mi obbligare a spiegarti ogni cosa di quello che scrivo, inizia ad essere triste la situazione…

          • Giovanni Calice

            Ancora? avevamo detto basta perchè tanto era inutile…e tu continui? per dire cosa poi? le solite cose? bah
            cmq si, bt (wifi) e otg sono piu veloci per scambiarsi files invece di passare per il cloud e la mail, inoltre come modi in alcuni momenti sono anche l’unica cosa per concludere uno scambio files se non hai rete tra persone che lavorano…il fatto che l’iphone non lo preveda non significa che sono tecnologie vecchie.
            mi ostino con il bt perchè quello piu comune, vuoi mettere il wifi direct? cambia poco il senso del mio discorso…che continui a non capire…io parlo di gente che lavora, tu replichi con gente normale che a malapena usa lo smartphone per 3 cose e quindi uno da 300 euro è uguale a iphone da 800 e continui a replicare parlando di un utenza che “non usa l’otg, non ha cavo otg, non ha interesse a usare scambio dati eccecc” dimmi te se ti pare normale una discussione simile.
            Al resto del commento manco replico, uno che dice che sarei “il bue che da del cornuto all’asino” perchè secondo “lui” io sarei il fanboy e lui quello obbiettivo scrivendo un paio di commenti talmente assurdi che definirli accettabili sarebbe un complimento e dopo tutto questo fa pure l’offeso, non è comico…. di più 😀
            lascia perdere su…ciao e spero davvero sia l’ultimo commento tanto è inutile continuare.

          • Patrick

            Hai pienamente ragione. E’ inutile continuare a parlare con una persona che ha il coraggio di affermare che l’otg sia più veloce addirittura delle mail. E soprattutto con una persona così furba che per scambiare documenti di lavoro aspetta di arrivare su un cantiere senza connessione e portandosi dietro una penna usb ed un cavo otg. Hai vinto tutto amico mio. Sei trippo avanti per questo mondo.

          • Giovanni Calice

            Infatti scambiarsi file con USB su PC è in disuso…tutti sul PC si inviano files di 20-50-100 mega, tramite mail anche a 1 mt di distanza….loooool
            Amico bello torna a lavorare su, che è meglio.

          • Patrick

            Ahahaha ma dove vivi?? Con l’email puoi inviare file di qualsiasi dimensione! Se un file supera i 25 MB, Gmail aggiunge automaticamente un link di Google Drive nell’email anziché includerlo come allegato (cosi da essere raggiungibile da chiunque e rendendo l’email più veloce da inoltrare). Con libero si arriva fino ai 2GB. Sicuramente non esiste un capo cantiere che si guarda i progetti su uno schermo di uno smartphone o che utilizza il cavo otg per scambiare i documenti con colleghi, geometri o altro. Aggiornati che siamo nel 2016. Anche se hai davanti l’altra persona è migliore in ogni caso l’email (con uso del cloud allegato), hai una copia di sicurezza sul server e una sul dispositivo, non devi avere cavi o stramberie sempre con te ed hai una prova dell’invio, cosa che in ambito professionale (a volte) è più importante del documento stesso.

          • Giovanni Calice

            vai a lavorare al negozio che è meglio, te lo ripeto…lascia perdere che stai scrivendo una marea di cavolate senza neanche capire di cosa si parla realmente quando si tratta di files e mobilità e alcune situazioni….qua l’unica stramberia sono i tuoi commenti che continui a scrivere.

          • Patrick

            Allora fammi un esempio pratico! Tira fuori un esempio in cui NON hai la possibilità di inviare il documento prima di uscire dall’ufficio (quindi di usare la mail), ma hai il tempo di caricarlo sulla penna usb. E non dimenticare di creare una situazione in cui sei in una zona senza copertura internet! Cosa importante, tralascia la possibilità di aver dimenticato il cavo otg o che il tuo collega potrebbe avere un telefono non compatibile (cosa impossibile, è più facile trovare un cellulare che non può ricevere mail). Ah e non dimenticarti di giocare la carta: “potrei anche non conoscere la mail della persona a cui devo consegnare il file”, è cosa abbastanza comune in ambito lavorativo, da noi si usano i piccioni per comunicare con la gente in montagna! Dato che qui stiamo iniziando a sparare stupidaggini, ti va di parlare anche di altre cose? Tipo di politica o di caccia, eh?

        • Lonza

          i nexus sono criptati di default e ti assicuro che sono fluidissimi

        • Mario1996

          Da Marshmallow in poi tutti gli Android sono criptati di default

        • C’hai il cervello criptato 😀

    • Fra Lu

      Il professionista per me deve avere Blackberry…

      • Lonza

        spero sia una battuta 🙂

        • Fra Lu

          (shhhhh che magari gli altri non lo sanno)

    • Giovanni Calice

      Dipende da cosa ci deve fare e da quali apps ha bisogno.

    • Francesco Mariani

      Iphone lo usano nelle azienda per il semplice motivo che accontenta un po tutti! Se la mia capa mi molla in mano un 6s o un 7 io lo uso… come il resto dei miei colleghi! Se comincia già a darmi un htc 10 garantito che il 60% manco sa che è e chiede un sostituto

  • Se il Note 7 è il “top di gamma Android per eccellenza” io sono la Regina Elisabetta.

    • Axel Geissbühler

      Allora ciao regina Elisabetta

      • Perdere quegli 800€ deve aver fatto male, eh?

        • Axel Geissbühler

          Perdere? Stai scherzando spero. Il mio arriverà a fine mese e non penso proprio di rinunciare ad un telefono del genere perché magari esplode.

          • Spero bene che te ne stiano vendendo uno senza timer o_O

          • A New york erano i Note e hanno inventato quella balla delle pentole a pressione

          • Axel Geissbühler

            sta volta non c’è il Timer ma c’è la possibilità di usarlo con i guanti e non fa rumore.

          • Ops. 8D

    • Lonza

      che lo sia è innegabile dai… da tutta una serie di features che non trovi messe insieme in un altro terminale

      • Fra Lu

        Vogliamo parlare del telefono della Cat? 😛

    • peppeuz

      Sua Maestà,
      siamo onorati della Sua presenza tra le nostre umili pagine.
      Gradisce un thé?

      • Posso sbatterti in faccia il ritiro dal mercato? 8D

    • vedo che qualcuno ha speso 800€ in un telefono a caso e gli fa ancora male il portafogli

  • Giovanni Calice

    Guardate che non c’entra nulla l’ottimizzazione…è il sistema operativo ad essere completamente diverso, uno freeza la apps, l’altro no…e ci sono anche altre cose da considerare…boh paragoni per bimbiminkia per me.

    • Giorgio Angelino

      il problema è questo sfortunatamente , paragonano la lana alla seta , sono due sistemi operativi diversi completamente distinti e separati ,ma la gente capisce solo Iphone senza andare al cuore dei sistemi

      • Giovanni Calice

        Esatto

    • eema

      Entrambi freezano le app nella maggior parte dei casi…

      • Giovanni Calice

        No, Android funziona in modo completamente diverso…il fatto che metta in pausa alcune apps o che ricarichi l’app non significa che la freeze

        • c’e’ un vero sistema operativo mobile aperto e poi c’e’ ios che ha la gestione dei file piu’ allucinante che io abbia mai visto

          • Giovanni Calice

            ios ha ottime cose ma nel 2016 certe scelte non sono piu accettabili, una di queste è appunto la gestione files…ma immagino che sia una scelta dovuta per le politiche aziendali.

        • eema

          La maggior parte delle app sviluppate con un briciolo di cervello vanno in freeze anche su android.. che poi ci siano i servizi è un altro discorso ma sono un’altra cosa (ed è decisamente questionabile se sia buona o cattiva visto che adesso sembra vada di moda averli)

          • Giovanni Calice

            ripeto di no, lo stato di pausa di android non è uguale a quello di ios…inoltre non capisco l’affermazione su “briciolo di cervello vanno in freeze” e perchè? è uno svantaggio bloccare le apps e lo fa ios per un motivo non perchè sia un vantaggio.
            i servizi fanno farte dell’os e sono parte integrante dell’os, cosa sarebbe un altra cosa?
            ios ha un mt piu complesso di android? davvero? sei sicuero di questa tua affermazione?

          • eema

            invece é proprio così.. o stato di pausa é l’equivalente al freeze.
            per i servizi informati meglio anche le applicazioni possono averli.. basta che apri un task manager per veserlo e vedrai (x processi e x servizi) e l’utente non può impedirne l’esecuzione in alcun modo senza il root (se li chiudi il sistema li riapre automaticamente)
            e per quanto riguarda Android appena la app passa in background riceve una call onpause () in modo che possa finire quel che fa prima di essere freezata dal sistema…la app se vuole può decidere cmq di restare in background ma generalmente non serve perché si può risvegliare in caso di necessità..se una applicazione richiede background costanti usa un servizio non lascia l’intera app in esecuzione..
            cmq si ios é più complesso perché per rimediare alla mancanza di servizi l’os offre varie api che la app puo usare per eseguire specifiche operazioni in background o pianificare aggiornamenti. questo seppur più limitato é più efficiente per la batteria visto che viene gestito dall’os e non ci sono varie applicazioni o servizi in attesa costantemente per le varie operazioni

          • Giovanni Calice

            mi sono informato, e non è così…però sono interessato, quindi se vuoi spiegarmi perchè secondo te sto (stanno) sbagliando sono qui.
            non ho mai detto che i servizi non possono averli le apps, ho detto che ce ne sono ovunque e che quindi cambia molto la gestione di tali servizi su android rispetto a ios.
            “la app se vuole può decidere cmq di restare in background ma generalmente non serve perché si può risvegliare in caso di necessità..se una applicazione richiede background costanti usa un servizio non lascia l’intera app in esecuzione..” che è quello che su ios non avviene e che sto dicendo io, quindi sono completamente diversi e non paragonabili…inoltre bloccare un processo o un servizio o un app appena va in bg ,per me è sbagliato.
            non è più complesso perchè ha mancanze e quindi offre più api per le apps, è meno complesso e lascia alle apps certi compiti…si parla di complessità dell’os e in quel caso ha delle lacune.
            e lo dici anche tu “questo seppur più limitato” quindi non capisco l’affermazione di prima.
            discorso batteria, ad oggi quella che dura di meno a pari utilizzo per me è stata sempre quella dell’iphone, prodotto che ovviamente ho posseduto per anni prima di passare ad android…quindi non trova riscontro quello che hai detto nella mia esperienza personale.

          • eema

            “che è quello che su ios non avviene e che sto dicendo io, quindi sono completamente diversi e non paragonabili..”
            sbagliato.. su ios come ho già detto il sistema operativo può far risvegliare in background una applicazione esattamente come succede su Android..solo xhe su ios ci sono molte più funzioni specifiche..
            ma una applicazione in pausa su Android e congelata su ios si comportano allo stesso modo. tornano attive se le riaprì o il sistema le riprende per un evento o notifica o altre ragioni..
            “inoltre bloccare un processo o un servizio o un app appena va in bg ,per me è sbagliato”
            tutte le applicazioni hanno il tempo di salvare lo stato su entrambi i sistemi.. ma a parte questo é davvero così essenziale essere in background attivi? il 99% delle atpp si comportano in egual modo per l’utente tra i due sistemi operativi pero su Android consumano parecchie risorse in più (CPU e batteria). certo quell’1% può essere utile ma sarebbe più utile che il 99% delle applicazioni si comportassero come su ios e avere l’1% di appuntamento che fanno di più..
            “non è più complesso perchè ha mancanze e quindi offre più api per le apps, è meno complesso e lascia alle apps certi compiti…”
            é più complesso perché non si limita a dar la libertà fregandosene delle conseguenze ma offre metodi alternativi che spesso bastano e avanzano che Android non ha e che gli permettono di svolgere la stessa funzione meglio..il multitasking di Android non ha nulla di complicato a parte doze che é proprio un grande passo in direzione di quello che Apple fa da anni
            “discorso batteria, ad oggi quella che dura di meno a pari utilizzo per me è stata sempre quella dell’iphone”
            al momento un iPhone dura di batteria come un buon telefono android ma la batteria di iPhone é quasi il 60% della media Android.. ios é TREMENDAMENTE più efficiente

          • Giovanni Calice

            1)”sbagliato.. su ios come ho già detto il sistema operativo può far risvegliare in background una applicazione esattamente come succede su Android..solo xhe su ios ci sono molte più funzioni specifiche..”
            e invece non è esattamente come su android…e le funzioni specifiche su ios ci sono perchè è l’unico modo di avere un mt da parte di ios…che ha dei limiti evidenti sul mt e relativo funzionamento..
            2)” ma a parte questo é davvero così essenziale essere in background attivi?”
            Non posso ripondere alla domanda che fai su bg attivi…perchè dovresti provarle certe cose, quindi dirtele a voce non ha senso..un esempio potrebbe essere lo spostamento su cloud di molti file in bg su android e ios, provalo e vedrai la differenza.
            3)”é più complesso perché non si limita a dar la libertà fregandosene delle conseguenze ma offre metodi alternativi che spesso bastano e avanzano che Android non ha e che gli permettono di svolgere la stessa funzione meglio” questa è una tua illazione, mentre per doze è un ulteriore aggiunta, non l’unica cosa possibile.
            4)ma per favore…l’unica cosa tremenda è ascoltare certi discorsi sulla batteria di iphone.

          • eema

            “1)e invece non è esattamente come su android…e le funzioni specifiche su ios ci sono perchè è l’unico modo di avere un mt da parte di ios…che ha dei limiti evidenti sul mt e relativo funzionamento..”
            Ma cosa centra? una applicazione in pausa su android è UGUALE a una congelata a ios.. solo l’os può risvegliarla.. cosa centra che una app possa decidere di continuare a restare in background se vuole? una volta che è in stato di pausa si comporta come su ios punto e basta..
            “2)perchè dovresti provarle certe cose, quindi dirtele a voce non ha senso”
            Guarda che sono un utente Android come te.. So benissimo che ci sono alcuni casi in cui è utilissima.. ma nella stragrande maggioranza dei casi no.. E in quei casi le app di ios si comportano meglio proprio perchè gli sviluppatori non posson far vacc@te..
            “3)questa è una tua illazione, mentre per doze è un ulteriore aggiunta, non l’unica cosa possibile.”
            Non è una mia illazione.. E’ un fatto.. iOS ha varie funzioni per svolgere certe operazioni in maniera molto più efficiente senza dover per forza restare totalmente in background che android non ha.. Android consente tutto e se ne frega.. Piu semplice di cosi si muore..
            “4)ma per favore…l’unica cosa tremenda è ascoltare certi discorsi sulla batteria di iphone”
            L’unica cosa tremenda è quanto ti manchi l’obiettività.. la batteria di iphone 6s è 1810 mAh.. è il 40% in meno dei telefoni android da 3000 mah e il 30% in meno su un telefono da 2600 mah.. Si sta parlando di sistema operativo non di telefono iphone ed è evidente che iOS è MOLTO più efficiente con le risorse di android..

          • Giovanni Calice

            1)ma quale punto e basta…ma per favore, il fatto che youtube si metta in pausa su android non significa che è identico al blocco di ios.
            2)ma non è vero che nella “stra maggioranza dei casi” a meno che tu uno smartphone non lo usi per 3 cose di cui due sono chiamate e fb e l’altra sono i vg….e centra poco che tu sia utente android o ios, io faccio un disocrso che va oltre questi schieramenti, casomai non si fose capito.
            3)Ma mi spiego male o non capisci tu? ios ha quelle funzioni perchè sono le uniche che ha, non perchè è efficiente…android ha piu possibilità, piu chiaro di così.
            4)se chiedi a qualcunque utilizzatore iphone sul discorso batteria ti dirà che al netto dei numerelli iphone ha una batteria ridicola, quindi vuol dire che per quanto ios chiuda apps o sia “efficiente” alla fine dei conti non riesce ad essere valido…che poi possa conusmare un po meno di android nessuno lo mette in dubbio, ma non è che sia il 50% o più parsimonioso.

            Detto ciò credo sia inutile continuare, perchè la pensiamo in maniera diversa e ripetere le stesse cose per ore non ha senso, quindi la chiudo qui 🙂

  • Axel Geissbühler

    Fossero Test di app utili (Browser, Office, calcolatrice, calendario, note, whatsapp, print Screen + modifica) allora capirei, ma questi test dove il 60% e passa sono giochi ma va…….o

    • sembra snapdragon 820 con problemi di ottimizzazione con i giochi soprattutto….sembra un test fatto per far vincere iphone

  • Roberto

    Il problema è che questo note è con snapdragon 820 e sappiamo bene che l’exinos che bbiamo noi in europa è molto più ottimizzato e veloce.

    • TheAlabek

      Vero

  • Obi-Wan

    un mesetto fa oneplus 3 ci metteva circa la metà di note 7 a fare la stessa cosa.
    Il problema è il note 7 che è ancora ottimizzato malissimo.
    All’iphone 7 da una grande mano anche il display comunque

  • Jacopo Tartarini

    Chi vuole passare a WIND ed avere 2GB in piu gratis, mi scriva a questa mail jacopotartarini@gmail.com che lo invito!!!

  • ILCONDOTTIERO

    Ma quanto é ottimizzato male Android uno direbbe e siamo nel 2016 ed ha ragione ma la colpa é di LagSung . Oggi mi sono installato su un pc

  • Daniele Bagaglini

    In generale sti test mi sono sempre sembrati una grossa stupidaggine perché lo scarto è – spesso – dovuto più che altro alla velocità delle animazioni che gestiscono le transizioni da un’attività all’altra, ma qui è evidente che qualcosa non funziona a dovere sul Note 7. È lentissimo qualsiasi cosa faccia. Dopo i problemi con la batteria non sembra che questo terminale sia nato sotto una buona stella.

  • MagicKnight

    L’ennesimo test buffonata che non dimostra una beata fava. Primo perché qualunque utente Android sa bene che il launcher di default sui Samsung (senza contare tutte le altre porcherie che ci mettono intorno) non ha mai brillato per reattività ma a differenza di un iCoso puoi anche decidere di usarne un altro migliore fra i numerosi presente in circolazione così come disabilitare quasi tutte le porcherie che non ci servono (esiste un’app dedicata ai Samsung per farlo). Secondo e ben più importante non considera che un Note 7 ha quasi il doppio della risoluzione in termini di pixel (QuadHD contro FullHD del Plus) e qualsiasi applicazione deve svolgere un lavoro quasi doppio per tracciare/animare le varie schermate. L’unico punto sul quale si può essere d’accordo è l’ottimizzazione del codice oggetto che in linea di massima essendo le applicazioni per iPhone compilate in Objective-C contro quelle Java (anche se nessuno vieta di usare C++ sotto Android) sono più compatte ma questo da sempre.

  • mattia

    Ma davvero c’è qualcuno che sceglie Android pensando che funzioni meglio di iOS su iPhone? Staremo a vedere sui pixel e pixel xl. Sui Nexus funziona bene, non sui Samsung. Android è come Windows, iOS è come il sistema operativo di una ps4. Nessuno confronta le prestazioni di una ps4 con un PC equivalente, però i pc fanno meglio perché possono avere una potenza di calcolo esageratamente superiore e fanno tutto, mentre su una ps4 puoi soll giocare ai giochi e usare due app dello Store. È un paragone forzato ma per me rende l’idea

    • Axel Geissbühler

      Purtroppo ti stai sbagliando, dovresti confrontare Ps4 (Ios) con Xbox (Android) questo paragone rende di più, il PC è lontano anni luce rispetto a queste console. La PS4 ha un SO leggero grazie alla sua semplicità, Xbox invece è molto ben costruito ma qualche volta può metterci qualche secondo in più (cosa che con l’ultimo aggiornamento non c’è più, ora è addirittura più veloce di Ps). Stessa cosa vale su i due SO di casa Apple e Google, da una parte troviamo la semplicità (cosa che non mi appartiene), fluidità, dall’altra invece troviamo un sistema completamente modificabile a piacimento, semplice anche quello (dipende per cosa lo utilizzi) con più funzionalità. Rallentamenti/lag? è qua è inutile dare la colpa alle case, chiaro che un Android puro è più veloce sotto alcuni punti di vista ma quello che fa la differenza è cosa, quanto e dove scarichiamo.