Lightroom RAW

Adobe aggiorna Lightroom ed introduce il supporto al RAW

Andrea Centorrino

Se doveste chiedere ad un grafico qual è il più grosso difetto di uno smartphone, probabilmente vi indicherebbe l’impossibilità, per la maggior parte di essi, di eseguire scatti in modalità RAW. L’impiego di immagini già processate e compresse in progetti grafici, infatti, porta a risultati non ottimali.

Con iOS 10, Apple darà la possibilità agli sviluppatori di salvare il flusso di dati proveniente dai sensori fotografici dei dispositivi iOS (a condizione che siano da 12 megapixel, quindi sarà possibile solo su iPhone SE, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus e, probabilmente, iPad Pro 9.7) in RAW. Una delle prime società a sfruttare questa possibilità è Adobe, che ha appena aggiornato la famosa app Lightroom.

Lo scatto, lì per lì, sembrerà qualitativamente inferiore, visto che non è stato processato dai raffinati algoritmi di Cupertino, ma chi sa come muoversi nei programmi di fotoritocco, saprà creare un risultato anche migliore.

LEGGI ANCHE: Nel teleobiettivo di iPhone 7 Plus non c’è la stabilizzazione ottica

Lightroom elaborerà lo scatto nel formato proprietario (ma open source) DNG, e con questo aggiornamento supporta anche lo spazio di colore P3 degli schermi dei nuovi iPhone 7 e 7 Plus, permettendo dunque di mostrare più sfumature rispetto al passato.

L’aggiornamento di Lightroom, che fra l’altro supporta anche Apple TV, è già disponibile sull’App Store, ma per beneficiarne dovrete attendere iOS 10, il cui rilascio è previsto per questa sera.

App Store badge

Via: 9to5Mac