iPhone 7 resistenza all'acqua

iPhone 7 è resistente all’acqua, ma la garanzia non copre danni da liquidi: perché?

Giuseppe Tripodi

Una delle più importanti ed attese novità di iPhone 7 è la sua resistenza all’acqua: i nuovi smartphone della mela, infatti, vantano la certificazione IP67, che garantisce protezione contro la polvere e l’immersione in acqua per un metro fino a 30 minuti.

Nonostante tutto, però, la garanzia di Apple non copre i danni da liquidi: perché? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

LEGGI ANCHE: Cos’è la certificazione IP?

In primo luogo, tenete presente che anche Samsung, nonostante la maggior protezione (IP68) non accetta in garanzia smartphone danneggiati dai liquidi; per avere assistenza in caso di dispositivi danneggiati da acqua, infatti, è necessario pagare l’estensione di garanzia Samsung Protection Plus.

Allo stesso modo, neanche Apple accetta iPhone 7 danneggiati da acqua in garanzia e, in basso sul sito ufficiale, potete leggere:

iPhone 7 e iPhone 7 Plus sono resistenti all’acqua, agli schizzi e alla polvere; sono stati testati in laboratorio in condizioni controllate, con un rating di grado IP67 secondo lo standard IEC 60529. La resistenza all’acqua, agli schizzi e alla polvere non è una caratteristica permanente e potrebbe diminuire con la normale usura. Non tentare di ricaricare il tuo iPhone quando è bagnato; consulta il manuale per pulirlo e asciugarlo. La garanzia non copre i danni provocati da liquidi.

Insomma, la sostanza è che Apple vuole tutelarsi in caso di comportamenti non proprio idonei, ad esempio per chi pensa di ricaricare iPhone 7 mentre è sott’acqua (!) o per chi confonde la resistenza all’acqua con l’impermeabilità (ben diversa).

Riassumendo, Apple garantisce che i propri smartphone resisteranno a schizzi e brevi immersioni in acqua dolce e non si assume responsabilità per qualsiasi uso differente.

Via: iDownloadBlog
  • Fabio Tubere

    Il mio s7 è stato sostituito in garanzia per danneggiamento da acqua anche senza l’estensione.

    • Iacopo Cantoni

      come si è danneggiato?

      • Fabio Tubere

        Premetto che arrivavo da S5 e in 2 anni non aveva avuto nessun problema con l’acqua, nonostante fosse “solo” IP67 e con sportellino. Ero più che tranquillo con il nuovo S7: usato in doccia per la musica e pulito più volte sotto il rubinetto. A fine giugno dopo essere stato al mare l’ho pulito sotto il rubinetto come al solito. Poi dopo qualche ora in tasca l’ho ripreso e lo schermo lampeggiava e dopo è morto. L’ho portato in un centro assistenza Samsung e dopo 3 settimane mi è stato riconosciuto un effettivo difetto per cui è stato sostituito in garanzia.

    • peppeuz

      Penso dipenda un po’ da caso a caso: se leggi bene le condizioni, effettivamente non sarebbero tenuti a farlo passare in garanzia, in caso di danni da liquidi.
      Ma si tratta probabilmente di una tutela contro l’uso improprio (vedi ad esempio ricarica mentre è immerso in acqua), mentre in generale non si fanno troppi problemi.

      (comunque occhio a portarlo in doccia, che più che l’acqua in quel caso il problema è il vapore!)