4-o2-recycle-phone

Il futuro degli smartphone passa da idee ecologiche e innovative (foto)

Massimo Maiorano -

Gli smartphone del futuro si prospettano davvero interessanti. Senza considerare, infatti, la corsa alla sottigliezza affrontata da tanti produttori, non sono poche le altre sfide in corso, che si parli di display pieghevoli o di minore impatto ambientale.

LEGGI ANCHE: LG V20 non sarà uno smartphone modulare (aggiornato)

In questa ottica, trattiamo oggi alcuni concept (anche vecchiotti) di smartphone e cellulari futuristici, le cui peculiari capacità potrebbero presto arrivare sul mercato:

  • Nokia E-Cu: ammettiamolo, il nome ricorda uno starnuto, ma quello di cui è capace questo cellulare è stupefacente: è in grado di ricaricarsi utilizzando il calore umano, la sua scocca posteriore in rame e un termogeneratore interno
  • PhoneBloks: Project Ara è stato cancellato, questo è vero, eppure sono in molti a ritenere questa idea di modularità fantastica, in primis per l’abbondante quantità di rifiuti tecnologici che si eviterebbero
  • Digno Rafre di Kyocera: non sarebbe fantastico postare su Instagram, magari mentre si è insaponati sotto la doccia, uno scatto realizzato con uno smartphone impermeabile e super resistente ai prodotti chimici?
  • smartphone riciclato O2: è realizzato con parti recuperate da altri smartphone “defunti”, della resina ed erba di campo non tagliata per l’occasione; 240 ore di lavoro per un solo smartphone, che rispetta però l’ambiente anche grazie al basso contenuto in materiali plastici
  • smartphone flessibile Samsung: l’azienda dispone di numerosi brevetti in materia, e forse già nel 2017 potremo acquistare un prodotto con display pieghevole, magari indossabile come fosse un bracciale
  • smartphone riciclato Nokia: già nel 2008, l’azienda realizzò un concept realizzato esteriormente a partire da lattine d’alluminio, bottiglie di plastica e vecchi pneumatici da auto; internamente, elettroniche stampate (per ridurre le emissioni di CO2) e display retroilluminato, per ridurre i consumi energetici.

Quale tra le idee qui riportate vorreste davvero applicate sui futuri smartphone e tablet?

Fonte: Engadget
  • Psyco98

    L’ultima non è così futuristica: buona parte del metallo utilizzato deriva da vecchi detriti

  • Ma Nokia Morph (concept realizzato sempre nel 2008)?