iPhone 7 nero siderale render - 9

KGI conferma caratteristiche, impermeabilità e colori di iPhone 7

Giuseppe Tripodi

A soli quattro giorni dalla presentazione il noto analista Ming-Chi Kuo di KGI Securities ha rivelato quasi tutto quel che c’è da sapere su iPhone 7, confermando specifiche note e annunciando anche qualche nuovo dettaglio degno di nota.

Partiamo dalle caratteristiche tecniche: secondo Kuo, iPhone 7 avrà un SoC Apple A10 con CPU clockata a 2,4 GHz, realizzato da TSMC utilizzando il processo costruttivo InFO; questo componente garantirà prestazioni sensibilmente migliori rispetto ad iPhone 6s, ma una delle novità più interessante rispetto al suo predecessore probabilmente riguarderà il display.

Secondo quanto riferito, infatti, lo schermo di iPhone 7 utilizzerà la stessa tecnologia presente su iPad Pro, con una gamma di colori più ampia; inoltre, sebbene non sia ancora del tutto verificato, il prossimo smartphone della mela potrebbe avere un display True Tone, in grado quindi di adattarsi al meglio alle diverse condizioni di luce. Per quanto riguarda il resto delle specifiche, avremo 2 GB di RAM per iPhone 7 e 3 GB per iPhone 7 Plus; infine, come previsto, i tagli di memoria saranno da 32 / 128 / 256 GB.

Non che ce ne fosse troppo bisogno, ma Kuo conferma anche che non sarà presente il jack per le cuffie; tuttavia, nella confezione saranno presenti delle cuffie EarPods Lightning e un adattatore per i jack da 3,5 mm. Al contrario, a differenza di quanto molti auspicavano, non sarà presente un secondo speaker e la spazio risparmiato dall’assenza dal jack sarà utilizzato per migliorare la tecnologia 3D Touch; nonostante tutto, però, saranno presenti migliorie audio, grazie ad un nuovo amplificatore interno che migliora il suono.

LEGGI ANCHE: Apple presenterà iPhone 7 il 7 settembre

Continuando a parlare di piccole migliorie, anche il sensore di prossimità verrà migliorato, passando da un sistema laser con migliori tempi di risposta e che, teoricamente, potrebbe anche supportare delle gesture eseguibili senza toccare il display (tuttavia, non è detto che gesture del genere saranno effettivamente implementate). Dulcis in fundo, iPhone 7 sarà impermeabile con certificazione IPX7, che garantisce la resistenza ad immersioni in acqua fino ad 1 metro di profondità per 30 minuti.

Concludiamo parlando anche dell’estetica: secondo quanto riferisce Kuo, Apple abbandonerà la colorazione Space Gray (Grigio siderale) per adottare due nuove tonalità chiamate dark black e piano black: quest’ultima, è descritta come una colorazione patinata che, in un primo momento, potrebbe essere disponibili solo per i modelli con tagli di memoria maggiori (potete vederne un assaggio nella foto già trapelata dei carrellini della SIM, nelle quali è presente anche una colorazione bianca oltre ai ben noto oro e oro rosa).

carrellini sim colorazioni iphone 7

Quella fornita da Ming-Chi Kuo è un’interessantissima e plausibile panoramica, che probabilmente ha anticipato buona parte delle novità che scopriremo martedì: in ogni caso, l’appuntamento è fissato alle 19.00 del 7 settembre per l’evento Apple e, come sempre, l’invito è di seguirlo con il nostro live blog.

Via: 9to5Mac
  • nereus

    E lo schermo è sempre piccolo in un modo?

  • Alessio Ebbasta

    alla fine 3 gb di ram per ios mi sembra un esagerazione, tutto marketing

    • Razvan Sorin Dudas Cocos

      Ming-Chi Kuo suggerisce che il GB in più di RAM sul Plus possa servire per la doppia fotocamera che potrebbe includere funzionalità sviluppate da LinX, azienda acquisita da Apple.

      • Alessio Ebbasta

        non lo sapevo, grazie della dritta

    • Mako

      tutto marketing proprio no, dato che loro neanche dicono quanta ram hanno i telefoni che producono, bisogna smontare il telefono e andare a vedere il chip di memoria che usano

  • Psyco98

    Buona cosa l’impermeabilità, gli altri produttori gli andranno dietro, come, volenti o nolenti, accade quasi sempre con Apple.
    Mi auspico che comunque si tengano buon senso e jack.

    • Francesco Bossio

      Peccato che qui sia apple a copiare, visto che già dall’s5 (e anche prima)ci sono moltissimi smartphone impermeabili come i sony xperia e l’s7. Inoltre in questo caso apple ha anche “copiato” la doppia fotocamera, già presente nell’lg g5, nel p9 di huawei, nell’honor 8 e in altri smartphone.di questi tempi è apple a seguire, non il contrario.

      • Psyco98

        Attualmene di impermeabili abbiamo Sony e Samsung, che non mi sembrano tantissimi.
        Poi mai detto che la Apple innova, semplicemente quando qualcosa è sugli iPhone la gente si rende magicamente conto della sua esistenza (vedasi NFC, che pur essendo una cosa utilissima e presente da anni in Android era passata inosservata).

        • Francesco Bossio

          Su questo non posso che darti ragione. Apple ha un’enorme influenza sul mercato

          • Psyco98

            🙂 / 🙁

    • ILCONDOTTIERO

      Peccato che gli altri hanno già inventato tutto in passato e ricicla facendo passare tutto x nuovo . Apple commercialmente parlando sul marketing é la numero 1 incontrastata e tutti dovrebbero imparare da lei . Non si tratta nemmeno di andare dietro su cose già uscite e riciclate , ma si tratta di immagine e basta. Sicuramente venderanno come sempre .

      • Psyco98

        Alla fine serve a far scoprire tutte quelle cose che magari noi androidini usavamo da sempre, tristi perché poco diffuse.
        Che a dirla così è abbastanza sconfortante, ma vista nell’ottica di una diffusione in massa dell’impermeabilità per una volta avrà la sua utilità xD

  • ROMEN

    Finalmente dovrebbe arrivare l’impermeabilità, anche se mi aspettavo la certificazione IP68.

  • Leo

    Adesso vediamo che si inventa Timoteo Cuocere per giustificare l’assenza del jack…
    Comunque ormai non c’è nemmeno più gusto a seguire i Keynote, è sempre la solita minestrina riscaldata – una cosa copiata qui, una copiata là, maledetto Android devi morire (detto con voce da padre di Timmy che mugugna “Dinkleberg”), siamo li meglio, bla bla bla.

    • ROMEN

      Penso che TIM risponderà che l’assenza del jack è motivata dal proseguio della filosofia zen di Steve Jobs.