app-store-final

iOS 10 e le pulizie di Apple: ecco quali app potrebbero scomparire dallo Store

Andrea Centorrino

Il rilascio di iOS 10 segna un avvenimento importante: sembra ieri che Apple presentava al mondo un sistema operativo mobile di nuova concezione, e invece sono passati quasi 10 anni. Dopo circa 8 anni dall’apertura dello Store, attualmente sono presenti ben 2 milioni di app, e molte di queste ormai non ricevono da tempo aggiornamenti da parte degli sviluppatori. Proprio per fare pulizia, in concomitanza con il rilascio del nuovo sistema operativo, Apple darà il via ad una nuova politica di “smaltimento”.

Tramite un’email, Apple ne spiega il funzionamento: Nel caso in cui un’app risultasse non aggiornata da molto tempo (probabilmente più di un anno), e causasse problemi con le nuove versioni di iOS, gli sviluppatori avranno 30 giorni di tempo prima di vederla rimossa da App Store; se invece crashasse all’avvio, la rimozione sarà immediata.

Inoltre, le nuove app inviate per la revisione non potranno avere un titolo superiore ai 50 caratteri: sono in molti, infatti, a sfruttare nomi lunghi contenenti parole chiave per risalire le classifiche di ricerca; con la nuova offerta pubblicitaria riservata agli sviluppatori, questa pratica va eliminata.

LEGGI ANCHE: Tutto su iPhone 7

Va sottolineato che chiunque abbia già scaricato una determinata app, potrà continuare ad utilizzarla anche in caso di rimozione forzata. L’operazione prenderà il via il 7 settembre, lo stesso giorno del lancio di iOS 10 e della presentazione di iPhone 7.

Via: The VergeFonte: Appe Developer