Ehi Siri, manda un messaggio agli sviluppatori di WhatsApp e chiedi loro che si sbrighino!

Le app di terze parti integrate in Siri sono qualcosa di “atteso da tempo”

Massimo Maiorano

Con iOS 10, gli sviluppatori potranno interfacciarsi a Siri grazie alle API dedicate, e l’utente dovrebbe di conseguenza beneficiare di comandi vocali utilizzabili con le più svariate applicazioni di terze parti.

Il Wall Street Journal ha potuto provare una versione primitiva di questa integrazione con applicazioni di messaggistica, pagamenti mobile e ricerca immagini (es. LinkedIn, WhatsApp, Square Cash, Pinterest). I risultati, a detta della testata giornalistica, sono sorprendenti: questo tipo di interazione risulta di gran lunga più veloce rispetto alla mera apertura dell’applicazione e quindi all’utilizzo di una certa funzionalità, anche grazie alle varie card che, visualizzate in Siri a comando vocale ricevuto, hanno semplificato non di poco anche operazioni complesse a livello di sicurezza, come può essere l’invio di denaro via web.

LEGGI ANCHE: iPhone 7: ancora conferme per i tagli da 32 / 128 / 256 GB

L’assistente di casa Apple migliora dunque costantemente, rendendosi inoltre più umano grazie alla comprensione di frasi sempre più lunghe e complesse, funzionalità basata su una avanzata rete neurale adottata dal 2014. Anche voi attenderete insieme a noi l’arrivo di iOS 10 e del migliorato Siri?

Via: AppleInsider