impronta digitale

Apple vuole catturare i ladri di iPhone tramite le impronte digitali

Giuseppe Tripodi La società di Cupertino ha registrato un brevetto per identificare i potenziali ladri di dispositivi iOS.

Il Trova il mio iPhone è un buon punto di partenza per recuperare uno smartphone rubato, ma tutti gli utenti a cui malauguratamente è stato sottratto un iPhone sanno che si potrebbe fare di più. A tal proposito, un nuovo brevetto della società di Cupertino punta proprio ad incastrare eventuali ladri.

Come si può leggere dal documento, si tratta di un sistema che punta a registrare dati biometrici per l’identificazione di utenti non autorizzati che utilizza impronte digitali, video e audio per “schedare” eventuali malintenzionati.

LEGGI ANCHE: Apple ha brevettato una tecnologia che blocca la registrazione durante i concerti

Nel brevetto viene citata la possibilità di inviare queste informazioni ad un server (in modo che siano raggiungibili dal proprietario dell’iPhone), insieme all’ultima posizione GPS registrata quando è stato attivato il sistema di sicurezza. Questo meccanismo potrebbe attivarsi dopo un certo numero di tentativi di sblocco falliti, o magari anche al primo errore.

Tuttavia, questa tecnologia solleva parecchi dubbi legali: registrare dati biometrici di persone ignare sui server di una multinazionale non è cosa da poco, specialmente se questi non sono effettivamente dei malintenzionati ma magari un amico che voleva semplicemente controllare l’ora.

Per questo motivo, nonostante si tratti di un brevetto decisamente interessante, probabilmente passerà ancora del tempo prima di vedere davvero un sistema antifurto simile sui prossimi iPhone.

Via: EngadgetFonte: USPTO