Smiling young man with mobile phone and bag

L’unico modo per bloccare davvero il roaming all’estero

Emanuele Cisotti Ovviamente parliamo di bloccare il roaming dati, nel caso in cui non abbiate un'offerta per poterne usufruire anche all'estero.

Vi abbiamo già spiegato cos’è il roaming dati e perché (nella maggior parte dei casi) non conviene tenerlo attivo quando siamo all’estero. Molti di voi probabilmente sono già informati a riguardo e saprete che disattivare il roaming dati all’estero è il modo migliore per prevenire bollette salate e sopratutto indesiderate.

GUIDA: Disattivare roaming dati

Grazie alla segnalazione del nostro lettore Zhupeng Zhou abbiamo scoperto un fenomeno a quanto pare abbastanza diffuso di connessioni indesiderate all’estero anche quando il roaming dati era stato adeguatamente disattivato in modo preventivo. In base al paese in cui andiamo si tratta di connessioni anche molto costose con scatti alla connessione che arrivano fino a 5€. Lo scorso anno La Stampa aveva indagato a riguardo e quello che era venuto fuori era abbastanza sconfortante, seppur con una soluzione non troppo complicata da attivare.

Sembra infatti che per problemi di realizzazione degli smartphone (o del software, in realtà non è chiaro) siano comunque possibili connessioni dati sotto rete 4G LTE. TIM fa sapere che:

Il problema è generato dal comportamento dei terminali LTE che su rete 4G in roaming potrebbero non bloccare totalmente il traffico dati in fase di attestazione in rete. Questa problematica è oggetto di condivisione anche in ambito GSM, in quanto trasversale a molti operatori con reti 4G.

Cercando in rete abbiamo scoperto che il problema è effettivamente trasversale e in Italia colpisce vari operatori e vari sistemi operativi (abbiamo conferme per iOS e Android) Come fare quindi per bloccare il roaming definitivamente? L’unico modo è, oltre alle precauzioni già prese, anche bloccare la connessione in 2G o 3G prima della partenza all’estero, impedendo quindi che lo smartphone sia in modalità 4G. Solitamente la voce è sotto Reti Mobili e poi Modalità di rete, ma varia comunque da smartphone a smartphone.

  • articolo davvero tempestivo

  • dwaltz

    La descrizione della soluzione “L’unico modo è, oltre alle precauzioni già prese, anche bloccare la connessione in 2G o 3G prima della partenza all’estero, impedendo quindi che lo smartphone sia in modalità 4G” non si capisce ed infatti il testo della TIM era:

    “Se possiedi uno smartphone 4G e non desideri utilizzare i servizi internet mentre sei all’estero, dal menù impostazioni seleziona la rete 2G/3G e disattiva i dati roaming”

    ovvero disattivare prima la LTE scegliendo di suare solo 2/3G e poi disattivare anche roaming.

  • Michel Bianchi

    Basta levare la sim

  • MaDaPi

    Sono appena tornato dalla Spagna e confermo che, pur avendo il roaming disattivo, Wind mi ha preso 2euro al giorno a causa della semplice attivazione LTE. Per loro questa tariffa scatta se hai la connessione LTE attiva, o mandi un sms o fai una telefonata.