BitTorrent Sync (1)

BitTorrent prova a scalzare il cloud con la condivisione diretta di Sync (foto e video)

Leonardo Banchi

Il cloud è una risorsa estremamente importante per chiunque sia abituato a lavorare con molti dispositivi diversi, o abbia l’esigenza di condividere i propri documenti con colleghi e collaboratori. Purtroppo, l’utilizzo della “nuvola” diventa poco comodo quando si deve lavorare con file di grandi dimensioni, il cui upload necessita di molto tempo, o con documenti importanti, che si preferisce non ospitare su server di terze parti.

La soluzione a questi problemi ha provato a fornirla BitTorrent con Sync, un servizio di condivisione e sincronizzazione basato sul P2P.

I vostri file, dove vi servono

Grazie a BitTorrent Sync potrete infatti condividere fra vari account e dispositivi cartelle contenenti documenti, foto, video e qualunque altro tipo di file, senza limiti di spazio: i vostri contenuti saranno trasmessi utilizzando una connessione criptata direttamente da dispositivo a dispositivo, e non saranno mai ospitati su server intermedi.

LEGGI ANCHE: Le novità di Google Spaces

Questa struttura versatile permette di condividere dati sincronizzando smartphone, PC, Mac e perfino NAS, semplicemente installando l’applicazione apposita e definendo per ogni cartella condivisa i permessi di accesso e scrittura che più rispondono alle vostre esigenze.

Potrete inoltre anche sfruttare Sync per inviare file ad un amico, grazie alla condivisione tramite codice QR: scannerizzando il codice sul vostro smartphone con la propria app, il vostro contatto potrà infatti accedere ai file che desiderate anche utilizzando la rete locale, senza bisogno di una connessione ad internet.

Download gratuito

Sync è disponibile gratuitamente per un ampissimo numero di dispositivi attraverso il sito ufficiale, mentre se volete installarlo sul vostro smartphone Android o iOS potete cliccare sui badge per il download che trovate a seguire.

Play Store badge

App Store badge

  • Danilo Mancino

    C’è anche Syncthing che si basa sullo stesso principio ma è open source, inoltre ha un client anche per Linux, però non so se il clinet per Android è gratuito o no

  • L0RE15

    son due anni buoni che lo uso…arrivate un po’ tardi…

    • Danilo Mancino

      Il nome in realtà è rimasto quello

    • a’ndre ‘ci

      mah ci sono già millemila client