Micron annuncia le prime memorie 3D Nand per smartphone

Giuseppe Tripodi

Come ben sapranno tutti gli appassionati di tecnologia con il pallino per l’hardware, l’UFS 2.0 (Universal Flash Storage 2.0) si è imposto velocemente come nuovo standard per le memorie dei top di gamma, ma il mercato si evolve molto velocemente ed oggi siamo qui per parlarvi di nuove memorie per smartphone basate su standard UFS 2.1.

Le ha presentate oggi Micron e, a dirla tutta, spiccano soprattutto per essere le prime memorie da 32 GB ottimizzate per mobile ad utilizzare la tecnologia 3D NAND. La particolarità di questo tipo di componenti è la possibilità per i produttori di impilare più banchi di memoria uno sopra l’altro (il che spiega il perché del nome), al fine di ridurre lo spazio occupato.

È evidente che negli ultimi tempi il mercato sta spingendo per fornire memorie sempre più grandi all’interno dei dispositivi mobili e l’utilizzo della tecnologia 3D NAND aiuterà in tal senso; secondo le previsioni di Micron, presto avremo sugli smartphone tanto spazio quanto ne abbiamo adesso sui PC, arrivando forse a 1 TB entro il 2020.

Via: Liliputing