Pikachu pokemon go 1

Il sogno di Pokémon GO su smartphone Windows è durato poco

Giuseppe Tripodi

Se avete uno smartphone Windows, probabilmente avrete seguito con interesse lo sviluppo di PoGo-UWP,  ossia un client di terze parti per giocare a Pokémon GO su dispositivi Windows 10 Mobile pubblicato tre giorni fa.

In queste ultime ore, quindi, si erano riaccese le speranze di tutti i possessori di Lumia, che erano riusciti a provare l’ebbrezza di andare in giro a catturare Zubat e Pidgey (se vi può consolare, questo è quel che avreste trovato!).

Tuttavia, come probabilmente saprete, le numerose app di terze parti che eseguivano continue richieste ai server (tra cui i software che permettevano di scoprire la posizione dei Pokémon) hanno portato Niantic a limitare l’accesso ai server, criptando le richieste di dati.

LEGGI ANCHE: Problemi con Pokémon GO? Sono legati alle troppe app di terze parti

Per questo motivo, PoGo-UWP non funziona più (così come tutte le altre app che non sono l’ufficiale Pokémon GO) e riuscire ad aggirare il blocco sarà davvero difficile.

Questo post su GitHub è uno dei tanti luoghi dove si prova a fare un po’ di chiarezza, invitando gli utenti a non aprire nuove segnalazioni poiché, fino a nuovo ordine, PoGo-UWP non potrà più funzionare.

Attualmente il gruppo di developer e appassionati che erano riusciti a creare le API di terze parti utilizzate da diverse app stanno valutando la situazione (potete seguire la discussione su Reddit), cercando di capire se potranno fare qualcosa per riottenere i dati di gioco. Tuttavia, è davvero difficile pensare che un gruppo di sviluppatori indipendenti possa aggirare la criptazione di Niantic (che, in ogni caso, potrebbe aggiungere ulteriori livelli di sicurezza): sembra proprio che la famosa petizione su Change.org sia l’ultima speranza di chi voleva catturare Pokémon dal proprio smartphone Windows 10 Mobile.