Pokemon GO Slowpoke

I problemi di Pokémon GO sarebbero legati alle troppe app di terze parti

Lorenzo Delli

Con un post sulla pagina Facebook ufficiale di Pokémon GO, Niantic Inc., la software house responsabile del nuovo gioco in realtà aumentata dedicata ai Pokémon, ha risollevato la questione del sistema delle orme, del tutto rimosso con l’ultimo aggiornamento, e della chiusura di servizi quali Pokévision e Poké Bliss.

Breve riassunto per chi non mastica l’inglese: la rimozione del sistema delle orme è giustificata dal fatto che, almeno secondo Niantic, si trattava di una funzionalità tutt’altro che intuitiva. L’obiettivo sarebbe quello di trovare un sistema migliore. Nell’attesa l’unica soluzione sarebbe quella di girellare casualmente o affidarsi ad app alternative come PokèMesh che funzionano in modo diverso da Pokévision & Co.

LEGGI ANCHE: Le chat di gruppo sono già incluse nel codice di Pokémon GO, ma sono disabilitate di default

Per quanto riguarda invece la chiusura di servizi di terze parti, da quanto riportato dalla software house pare proprio che tale scelta sia dovuta al fatto che la loro eccessiva presenza interferisse con il mantenimento di un servizio stabile e funzionale e con il diffondersi del gioco in nuove nazioni come quella brasiliana, ancora non supportata ufficialmente da Pokémon GO.

D’altronde, a prescindere dalle polemiche, giuste o sbagliate che siano, il team di sviluppo sta lavorando duramente per migliorare l’esperienza di gioco finale. Non è certo facile gestire un bacino di utenza così ampio e nonostante i test interni e il lancio a scaglioni, alcune difficoltà e instabilità generali sono giustificabili.

  • TheAlabek

    Ma se nella beta funzionavano benissimo!
    Ed erano pure utili (funzionavano in maniera simile al radar)

    • Vosal89

      La verità Niantic ha bloccato i radar online a parte Pokemon live map (ma quello è a pagamento) perchè gli facevano fare una figuraccia, gruppetti di sviluppatori indipendenti con poche risorse facevano cose che il team di Niantic (che vista la qualità di bug nel gioco non deve essere molto capace) non riusciva a fare. Bastava fare fare i conti sulla distanza lato client per non avere praticamente nessun problema su server.

      • Il team di niantic non tropo capace? Credi sia facile gestire una roba come pokemon go?

        • Vosal89

          Hanno rilasciato una alpha scarsa, con i soldi che si stanno facendo in quasi un mese doveva arrivare un update vero, pokemon go è scritto in maniera obbrobriosa, ha una ottimizzazione pessima, e manca di troppe funzioni. Davano il radar in mano ad un team capace in 3 giorni era perfetto, ho visto gente che programmando da sola ha fatto miracoli. Non è facile ma si può fare molto meglio di così con le risorse che hanno a disposizione.

          • Marco Lanci

            concordo

    • C’erano molti meno utenti di adesso…

      • TheAlabek

        SI ma nell’articolo si legge no che non funzionano, ma che era un metodo poco utile

        • credo che si debba leggere fra le righe… hanno anche detto che c’erano problemi con le app di terze parti, forse ponevano un carico addizionale sui server che loro non avevano calcolato.

  • M4nder

    ” la rimozione del sistema delle orme è giustificata dal fatto che, almeno secondo Niantic, si trattava di una funzionalità tutt’altro che intuitiva.”Cit.Articolo

    Infatti,ora è molto più intuitivo camminare e non sapere dove cazz0 andare e quanto siano distanti i pokemon,avete fatto bene a mettere gli slowbro che ridono come apertura dell’articolo perchè le dichiarazioni (con annessa quella dei servizi di terze parti che appesantiscono i server) sono una bella presa per i fondelli

  • Derek

    A tutti quelli che si lamentano per questo motivo, quell’altro motivo, Niantic incapaci etc… Smettete di blaterare cose inutili, dimostrate voi qualcosa! Provate a fare come i vostri “piccoli gruppetti di sviluppatori” oppure state semplicemente zitti e basta lamentarsi per tutto e il contrario di tutto solo per il gusto di farlo.