Instagram Stories

Ecco Instagram Stories, la spudorata copia di Snapchat (video)

Lorenzo Delli

Instagram Stories – Non è la prima volta che Facebook prende ispirazione (un modo educato per dire “copiare“) da app e servizi di vario genere per cambiare o migliorare l’esperienza utente dei propri servizi. Ci viene ad esempio in mente Facebook Messenger, che sta per introdurre le chat segrete con criptazione end-to-end, o l’avatar sempre di Messenger, palesemente ispirato a Snapchat.

Ed è proprio da Snapchat che Instagram Stories prende spunto. Si tratta di una nuova funzione di Instagram che vi permette di condividere tutto quello che fate durante la giornata, foto e video, che saranno visualizzati in formato slideshow. Le foto e i video così condivisi scompariranno dopo 24 ore e non verranno più visualizzati sul profilo e nei feed. Sarà anche possibile modificare le foto con vari effetti, sticker e altro. Inutile dirvi quanto tutto ciò sia incredibilmente identico a Snapchat.

LEGGI ANCHE: Instagram ha iniziato a cambiare l’ordine dei post

Per visualizzare le storie dei vostri amici sarà sufficiente premere sulla loro immagine del profilo, e navigare tra i contenuti in slideshow con semplici swipe laterali. Per commentare i contenuti però dovrete contattare direttamente l’utente per inviargli un messaggio privato tramite Instagram Direct.

Inoltre le storie condividono con il vostro account le medesime impostazioni sulla privacy. Instagram Stories debutterà su iOS e Android a livello globale nelle prossime settimane. Non ci sono quindi date precise, ma nel frattempo potete sbirciare il Centro Assistenza di Instagram per scoprire quanto c’è da sapere sulla nuova funzionalità.

Instagram Stories Video Presentazione

  • G!

    Che forse poi funzionerà meglio di Snapchat su Android… Ah no, finché non si decideranno a usare le API della fotocamera qualsiasi cosa funzionerà meglio di Snapchat su Android.

  • awthil

    Più che copiare è un modo per eliminare, in modo molto scorretto, la concorrenza. Facebook tra Snapchat e Telegram ci sta facendo una bellissima figura, giocano troppo col fuoco