satya-nadella

Microsoft taglia altri 2.850 posti di lavoro

Giuseppe Tripodi

Microsoft sta continuando a liberarsi dell’enorme fardello rappresentato dalla divisione mobile e, in modo tristemente prevedibile, ha licenziato altri 2.850 dipendenti.

Nei mesi scorsi la società di Redmond aveva già tagliato migliaia di posti di lavoro (di cui 1.850 solo a maggio) e ha venduto parte del marchio Nokia a Foxconn: come abbiamo più volte ribadito, sotto la guida di Nadella l’azienda ha cambiato le sue strategie di mercato, rinunciando a provare ad imporre Windows Phone come alternativa ad Android e iOS.

Al contrario, Microsoft si concentrerà solo su specifiche fasce di mercato (tra cui il settore business) e limiterà la produzione di smartphone all’atteso e chiacchierato Surface Phone.

LEGGI ANCHE: La linea Lumia è morta. E Windows 10 Mobile?

Nell’attesa, la società di Redmond sta rafforzando la sua presenza software sui sistemi operativi della concorrenza, stringendo accordi per partnership su Android e lanciando nuove applicazioni su iOS, tra cui la recente fotocamera Microsoft Pix.

Fonte: Recode