Trucchi Pokemon GO

Trucchi e consigli per Pokémon GO su iPhone e Android

Lorenzo Delli -

Trucchi Pokemon GO (senza root)

Abbiamo già dedicato un’ampia guida a Pokémon GO, il fenomeno del momento che è riuscito a catalizzare l’attenzione di milioni di giocatori e di altrettanti detrattori convinti che tutti i mali del mondo siano da ricercarsi in un gioco per dispositivi mobili.

Tornando a noi, qui di seguito trovate alcuni trucchi, talvolta semplici, talvolta forse un po’ disonesti (a seconda dei punti di vista, ovviamente), ed una serie di consigli indirizzati sopratutto ai giocatori più attivi e magari decisi a completare il proprio pokédex o a mantenere il controllo delle palestre della zona. Nel caso aveste da segnalarne di nuovi, vi aspettiamo nella sezione dedicata ai commenti!

Come ottenere Aroma infinito

Questo è un vero e proprio trucco, ed è anche molto probabile che Niantic Inc. se ne renda presto conto e prenda provvedimenti in merito. Dovete utilizzare un’aroma e poco prima della scadenza del timer (facciamo 5 minuti prima) dovete recarvi in Impostazioni -> Data e ora, disattivare Data e ora automatiche e inserire un orario precedente a quello attuale. Ovviamente la procedura può essere ripetuta a piacimento, e Pokémon GO non è certo l’unico gioco che presenta un bug del genere (una cosa simile si poteva fare anche in Chaos Rings III).

Come usare l’Aroma

Sicuramente non stando fermi, per quello ci sono i moduli esca. Abbiamo comunque dedicato un topic sul nostro forum in relazione all’utilizzo degli Aroma, e vi rimandiamo direttamente a quello.

Aumentare di livello velocemente

Questo più che un trucco vero e proprio è un consiglio. Quando arriverete al livello 10, ovvero piuttosto facilmente visti i pochi punti esperienza richiesti, avrete già guadagnato due Fortunuovo, ovvero un oggetto che raddoppia i punti esperienza guadagnati per 30 minuti.

Trucchi Pokémon GO Pidgey

Sappiamo che probabilmente odierete a morte Rattata, Zubat e Pidgey, ma in realtà sono i vostri migliori amici, specialmente Pidgey. Ogni evoluzione di Pidgey in Pidgeotto richiede solo 12 caramelle, e vi ricompensa con 500 punti esperienza.

Per arrivare a 12 caramelle sono sufficienti 3 Pidgey: ogni cattura vi premia con 3 caramelle, mentre la quarta la guadagnate restituendolo al Professore; guadagnerete inoltre già di per sé esperienza e Polvere di stella.

Accumulate caramelle dei tre Pokémon prima citati e non usatele per le evoluzioni. Quando avrete accumulato materiale a sufficienza, compresi Pokémon da evolvere, utilizzate il Fortunuovo e dateci dentro: ogni evoluzione vi ricompenserà con 1.000 punti esperienza.

C’è anche un tool per aiutarvi nell’operazione, ne abbiamo discusso sul forum (link nel titolo del paragrafo).

Il metodo Pokéstop

C’è un altro metodo per guadagnare “velocemente” esperienza, ma richiede un gran numero di strumentazione (che guadagnerete comunque nel corso dei livelli), mezz’ora di tempo libero, un buon numero di pokéball e tanta voglia di camminare. Individuate due pokéstop vicini, attivate un Modulo Esca su entrambi, attivate un’aroma, un Fortunuovo e, se avete a disposizione due o più incubatrici, utilizzatele per uova preferibilmente da 5 e da 10 Km. A questo punto è piuttosto semplice: camminate da un Pokéstop all’altro, catturate quanti più Pokémon possibile (anche i classici Zubat, Rattata e Pidgey) e dateci dentro anche con le evoluzioni.

Come giocare in landscape (orizzontale)

Se siete utenti iOS è sufficiente orientare orizzontalmente il vostro smartphone, premere sulla pokéball posta in basso al centro, recarsi in Impostazioni, premere su Segnala problemi gravi. A quel punto si aprirà Safari per reindirizzarvi alla pagina per la segnalazione dei problemi. Adesso, sempre tenendo orizzontalmente il vostro iPhone, premete due volte per accedere al multitasking e tornate su Pokémon GO.

Questo trucco non sembra funzionare per gli utenti Android, ma ce n’è un altro altrettanto semplice. Sarà sufficiente scaricare un’app gratuita, una vecchia conoscenza degli utenti Android più esperti, ovvero Set Orientation. Da qui potete forzare la visualizzazione in landscape dello smartphone, obbligando anche Pokémon GO ad una visualizzazione di gioco in orizzontale. Vi ricordiamo comunque che l’interfaccia non è ottimizzata per l’utilizzo in landscape, e potreste avere problemi nell’utilizzo di alcune funzionalità.

Trucchi Pokémon GO orizzontale
Attenzione, in landscape alcune sezioni dell’interfaccia non funzionano per niente bene.

Catturare Pokémon in movimento

Se avete un’autista di fiducia o se vi spostate spesso con i mezzi pubblici, potete comunque darvi alla cattura selvaggia di Pokémon. L’indice di percorrenza utile allo schiudersi delle uova nell’incubatrice non aumenterà (in realtà talvolta aumenta seppur di poco), ma potrete comunque individuare Pokémon sulla mappa.

Se siete abbastanza veloci da tappare sul Pokémon individuato, avrete tutto il tempo che volete per provare a catturarlo, sempre che non decida di scappare (ma quello dipende dal gioco, non tanto da voi o dalla vostra posizione geografica). Non dovrebbe essere necessario scriverlo, ma evitate di farlo se state guidando un qualsivoglia mezzo (bicicletta compresa), anche perché sennò si arrivano ad estremizzazioni come quelle del Codacons e dell’ASAPS.

Come scegliere Pokémon per attaccare/difendere una palestra

Per quanto il gameplay di Pokémon GO sia profondamente diverso da quello dei classici giochi Pokémon per le console portatili di casa Nintendo, le meccaniche relative al tipo di appartenenza dei Pokémon è sempre valido. Attaccare le palestre richiede quindi un minimo di accorgimenti: se la palestra è presieduta da un Pokémon Fuoco è un po’ inutile attaccarlo con un Pokémon Erba, meglio sceglierne uno Acqua. Il problema è che i tipi di appartenenza dei Pokémon sono davvero tanti, ecco perché potrebbe farvi comodo una tabella di riferimento come quella che trovate qui di seguito.

Leggerla è piuttosto semplice: scegliete il tipo del vostro Pokémon dalla prima colonna e cercate il tipo del Pokémon da attaccare nella prima riga. Se l’intersezione è pari a 2 i vostri attacchi saranno “Superefficaci“, se è pari a 1/2 gli attacchi portati faranno danno “standard” e se invece è pari a 0 è il caso di considerare la scelta di un altro Pokémon. Cliccando sulla tabella potete ingrandirla. Gli utenti Android in alternativa possono appoggiarsi alla comodissima applicazione denominata GO Helper.

Trucchi Pokémon GO tabella resistenze

Un Pokémon può comunque dimostrarsi particolarmente efficace in attacco e più scarso in difesa. È quindi necessario anche qualche ragionamento in merito a quale Pokémon lasciare in difesa di una palestra, anche in base a quelli già presenti della propria squadra. Se ci sono già Pokémon Fuoco a difesa potrebbe essere saggio lasciarne uno Acqua, e così via. Ne abbiamo discusso in questo thread, dove trovate anche una tabella riepilogativa molto utile.

Le evoluzioni di Eevee

Oramai questo “trucco” circola in rete sin dal lancio di Pokémon GO, ma direttamente dal panel dedicato a Pokémon GO al San Diego Comic-Con è arrivata la conferma, per bocca del CEO John Hanke, del suo effettivo funzionamento.

  • Vaporeon: per ottenerlo dovete rinominare il vostro Eevee in Rainer. È la più potente delle tre evoluzioni, ve lo consigliamo fra i tre come prima scelta.
  • Jolteon: per ottenerlo è sufficiente rinominare Eevee in Sparky.
  • Flareon: per ottenerlo dovete rinominare Eevee in Pyro.

Abbiamo provato il soprannome Rainer su un nostro Eevee ottenendo effettivamente un Vaporeon tramite l’evoluzione.

Trucchi Pokémon GO Vaporeon
Un Vaporeon ottenuto con il “trucco” del cambio nome e un Eevee che speriamo di poter evolvere in Flareon.

Pokévision, ovvero come trovare tutti i Pokémon vicini

Aggiornamento : a quanto pare Niantic ha iniziato a prendere provvedimenti a riguardo. Pokévision ha ufficialmente chiuso i battenti e anche altri servizi stanno piano piano chiudendo. Maggiori dettagli in questo articolo.

Pokévision non è un’applicazione, bensì un sito web molto particolare che grazie alle API di Niantic è in grado di segnalarvi tutti i Pokémon presenti vicino alla vostra posizione geografica (o in una qualsivoglia località da voi selezionata). Il bello è che oltre a mostrarvi Pokémon non visibili dal gioco stesso (perché magari siete semplicemente leggermente più lontani dalla posizione richiesta), vi mostra anche un timer relativo alla durata della presenza del Pokémon in quel punto. Davvero utile! Il sito web funziona anche da mobile, ma visto il gran numero di utenti che cercano di utilizzarla, talvolta non funzionerà a dovere.

Pokévision
Pokévision ci segnala sia la comparsa dei Pokémon sia la loro durata temporale sulla mappa.

Poke Bliss

Poke Bliss è l’equivalente mobile di Pokévision. Al momento l’applicativo è dedicato solo ad Android, ma ve lo segnaliamo comunque perché si tratta di un ottimo tool per scoprire Pokémon vicini altrimenti non mostrati dal gioco e timer relativi alla scomparsa.

Organizzarsi in base alle ricompense

Anche in questo caso si tratta di un consiglio. Proprio alcuni dei consigli che vi abbiamo fornito finora richiedono alcuni strumenti ottenibili o sfruttando gli acquisti in-app o altrimenti raggiungendo determinati livelli. Nella tabella che trovate qui di seguito trovate tutte le ricompense che ottenete ad ogni livello e gli oggetti aggiuntivi che potete sbloccare via via.

Sfruttate le segnalazioni degli altri utenti

Gli utenti a voi vicini vedono in sostanza gli stessi Pokémon che potete visualizzare anche voi. In alcuni casi ciò non si verifica, ma dipende unicamente dal livello del giocatore. Sta di fatto che, come ad esempio è successo a New York con Vaporeon, è possibile sfruttare le segnalazioni degli altri giocatori per scovare Pokémon che magari vi sareste persi. Le alternative quindi sono due.

  • Utilizzare Pokéradar, un’app gratuita per Android e iOS dove i giocatori segnalano la presenza di Pokémon in determinate posizione geografiche sfruttando a loro volta le segnalazioni degli altri utenti.
  • Utilizzare le app di messaggistica geolocalizzate. In questi giorni Razer ha pubblicato la propria app di messaggistica, denominata RazerGO, anche se personalmente preferiamo utilizzare GO Messenger. Al momento è disponibile solo per Android, ma è in via di sviluppo anche per iOS.

Dove trovare il maggior numero di Pokémon

Se volete catturare il maggior numero di Pokémon possibile con il minor sforzo fisico vi conviene recarvi o in un parco, o comunque in una zona verde preferibilmente dotata di pokéstop, o… nei parcheggi dei centri commerciali! Sembra una stupidaggine, ma anche varie redazioni estere lo confermano, e noi stessi abbiamo riscontrato un numero molto più alto di apparizioni di Pokémon proprio nei centri commerciali (dove spesso ci sono pokéstop o palestre) e nei loro relativi parcheggi. Non dobbiamo ricordarvi di fare estrema attenzione in luoghi del genere, vero?

I parchi nascondono spesso un gran numero di pokéstop, palestre e, sopratutto, tanti Pokémon.
I parchi nascondono spesso un gran numero di pokéstop, palestre e, sopratutto, tanti Pokémon.

Come ottenere XP extra catturando Pokémon

Avrete oramai notato che non sempre la cattura dei Pokémon vi premia con i classici 100 xp. A seconda della precisione del tiro, influenzata dal cerchio che si restringe, potete guadagnare qualche punto esperienza extra. Inoltre ci sono le fantomatiche palle curve: se come noi ancora non avete capito come utilizzarle al meglio, la GIF che trovate di seguito potrebbe illuminarvi a riguardo della tecnica da utilizzare.

Trucchi Pokémon GO palla curva

Come catturare Pokémon più facilmente

Un altro consiglio che potrebbe suonare banale, ma che vi assicuriamo può davvero semplificare la fase di cattura. Disattivate la visualizzazione AR. Oltre a risparmiare un po’ di batteria, vi permette di concentrarvi sulla cattura dei Pokémon senza inseguirli come ossessi muovendo il vostro dispositivo. A livelli alti la cattura di alcuni Pokémon diventa sempre più difficile, e con la realtà aumentata attiva è un vero incubo. In tal senso abbiamo un altro consiglio che potreste trovare utile.

Saprete oramai che durante le fasi di cattura ci sono diverse animazioni che caratterizzano i Pokémon, come salti o provocazioni che rendono impossibile la cattura. C’è anche un’animazione che in inglese viene definita “Happy Animation” che potete osservare nella GIF sottostante. Se riuscite a capire qual è l’happy animation di ogni Pokémon e lanciate la pokéball in quel preciso istante, tenendola sospesa in aria nell’attesa che compaia tale animazione, la cattura avrà successo nella stragrande maggioranza dei casi.

Trucchi Pokémon GO cattura sicura

Usare l’HTML per cambiare i nomi dei Pokémon

Che ci crediate o meno, potete scrivere i nomi dei vostri Pokémon in corsivo o in grassetto. Utile? No, alla fine è solo un semplice trucchetto estetico.

  • Grassetto: dovete racchiudere il nome del vostro Pokémon tra <b> nickname </b>
  • Italic : dovete racchiudere il nome tra <i> nickname </i>

Purtroppo alcuni nomi sono troppo lunghi ed è impossibile far entrare tutti i caratteri necessari al grassetto o all’italico. Inoltre nell’elenco dei Pokémon vedrete il codice (quindi gli eventuali <i> o <b> e non il nome in grassetto o italico.

Se volete usare il grassetto o l'italico con Pokémon dal nome troppo lungo dovrete accorciare il nickname.
Se volete usare il grassetto o l’italico con Pokémon dal nome troppo lungo dovrete accorciare il nickname.

Pokémon da non sottovalutare

Sapevate che Snorlax è praticamente il miglior Pokémon per difendere le palestre? E che Exeggutor è un altro ottimo Pokémon da difesa? Ne abbiamo discusso in un thread sul nostro forum (link nel titolo del paragrafo).

Exeggutor

Pokémon GO GPS: meglio non rischiare

C’è chi nelle scorse settimane si è inventato varie soluzioni più o meno creative per ingannare il GPS del proprio dispositivo mobile, magari per spostare il proprio personaggio senza effettivamente spostarsi fisicamente. Su Android ad esempio è possibile farlo su smartphone dotati di permessi di root, grazie a Xposed Framwork, all’attivazione delle posizioni fittizie nelle Impostazioni sviluppatore e a tre applicazioni, Mock Locations (fake GPS path), Fake Location GPS e Hide Mock Locations (quest’ultimo è un modulo Xposed). Vi consigliamo comunque di non ricorrere assolutamente a questo genere di trucchi, da una parte perché tolgono completamente senso al gioco, dall’altro perché c’è un forte rischio di ban permanente dal gioco.

Pokémon GO Soldi: come guadagnare Pokémonete

Le pokémonete fortunatamente si possono ottenere in modo onesto e anche rapido. Le regole per l’assegnazione delle monete nelle palestre è cambiata di recente. Se riuscite a conquistare una palestra e ad assegnargli un Pokémon, recandovi nella sezione Negozio del gioco noterete in alto a destra un pulsante a forma di scudo. Premendolo sarete premiati con 10 pokémonete e con 500 unità di polvere di stelle. Mantenendo poi la palestra per 21 ore sarete premiati con altre monete e polvere di stelle.

Inoltre, visto che utilizzate spesso il gioco e di conseguenza il GPS, almeno su Android vi consigliamo di installare Google Opinion Rewards. Con il credito guadagnato dai sondaggi geografici potete acquistare ulteriori pokémonete tramite gli acquisti in-app.

Da non perdere

  • M4nder

    Io invece do un consiglio abbastanza pratico per chi un samsung che permette le funzioni di multiwindows o app flottante,se si mette il gioco in app flottante (al minimo della disponibilità,simulando un display molto piccolo) o in multiwindows la cattura del pokemon diventa estremamente più semplice (soprattutto se come me avete un note quindi con display non proprio piccolo),con il minimo slancio del dito si riesce a colpire molto più facilmente il pokemon anche con la palla rotante (senza contare che a volte,quando il gioco è in multiwindows,mi trovo il pokemon praticamente al di sotto della pokeball permettendomi di fare colpi quasi sempre eccellenti o ottimi)

    • zooner!

      non si può usare in versione ridotta

      • M4nder

        In effetti mi ero dimenticato del fatto che montando una rom custom questa mi permette di avere tutte le in finestra o mini app pensavo lo fosse anche con rom stock,va bhe aggiungerò una postilla al commento di sopra 😀

    • Enrico Gargiulo

      sarebbe fico, oltre che comodo… ho il note edge da 1 anno e mezzo, ma non ho ancora fatto root perché non saprei quale custom rom flasharci… =/