Schiudere le uova in Pokémon GO? C’è chi usa droni, Roomba e giradischi! (video)

Lorenzo Delli

Uno degli obiettivi di Pokémon GO, oltre a quello di “aumentare la nostra realtà” permettendoci di catturare Pokémon virtuali in scenari appunto reali, sarebbe quello di spingere l’utenza a camminare per scoprire nuovi pokéstop, nuove palestre e, ovviamente, per scovare nuovi Pokémon.

Tra gli oggetti che potete raccogliere durante le vostre scorribande ci sono le uova e le incubatrici: queste ultime, per schiudere le uova a vostra disposizione, hanno come unica condizione la percorrenza di un certo quantitativo di chilometri, che può variare da 2 ad un massimo di 10.

LEGGI ANCHE: Scarica l’ultima versione di Pokémon GO (aggiornata 12 luglio)

E ovviamente c’è già chi si è inventato espedienti di ogni genere pur di schiudere le preziose uova (regalano Pokémon, polvere di stelle e caramelle) e anche per esplorare i dintorni senza effettivamente muoversi di casa. La prima soluzione ingegnosa per schiudere le uova senza muovere un muscolo ve l’abbiamo mostrata ieri su Facebook, appoggiare lo smartphone su un robot per le pulizie. Per animare la GIF premete sul post Facebook.

Non finisce qui: c’è chi, sempre spinto da l’incredibile volontà di non muovere un muscolo, ha cercato di far schiudere le uova attaccando lo smartphone inizialmente alla ruota di una bicicletta (ma volete mettere la fatica di girare i pedali?), per poi infine appoggiare lo smartphone su un giradischi in funzione.

La soluzione forse più ingegnosa viene da un gruppo di ingegneri della compagnia Spark Aerial di San Diego. Con l’ausilio di un drone, di due smartphone, uno dei quali per comandare il drone, e con un software per controllare in remoto lo smartphone da PC, sono riusciti a andare a spasso per le strade della cittadina sfruttando la capacità di movimento aerea del drone.

Il progetto è stato affettuosamente denominato Dronémon GO. E voi quale soluzione ingegnosa avete adottato per faticare il meno possibile? Ventilatore? Imbracatura per cani con custodia smartphone e lancio compulsivo di palline e bastoni?

Via: VentureBeat