Pokémon Go Screen (2)

In arrivo i pokéstop “sponsorizzati” su Pokémon GO

Lorenzo Delli

Niantic Inc., Apple, Google e Nintendo stanno già guadagnando un bel po’ di soldi grazie a Pokémon GO, ma ovviamente la software house (e chi ha investito nel progetto) è alla ricerca di nuovi metodi di monetizzazione.

È lo stesso CEO di Niantic Inc, John Hanke, lo stesso che qualche giorno fa si è espresso a riguardo degli scambi dei Pokémon, a dichiarare al Financial Times che potrebbero presto arrivare dei veri e propri pokéstop sponsorizzati.

LEGGI ANCHE: Schiudere le uova in Pokémon GO? C’è chi usa droni, Roomba e giradischi! (video)

Dovreste oramai aver capito che la mappa dei pokéstop e delle palestre è stata realizzata sfruttando i punti di interesse creati in Ingress in buona parte dagli stessi giocatori. È da un po’ che dal precedente gioco AR di Niantic era stata rimossa la possibilità di crearne di nuovi, e forse la spiegazione è proprio questa.

La presenza di pokéstop, o magari di palestre, in locali, centri commerciali o negozi particolari potrebbe attirare giocatori e, quindi, potenziali acquirenti, ed è molto probabile che la software house sfrutti questa potenzialità di Pokémon GO per proporre accordi mirati con catene di vario genere: nel caso l’utente visiti quel determinato Pokéstop, Niantic ci guadagnerebbe qualcosa. E a ben pensarci il business potrebbe espandersi ancora di più: pensate ad esempio a Pokémon particolari scovabili solo in determinate località.

Fonte: Engadget