Pokémon GO è stato utilizzato come esca per rapinare i giocatori

Giuseppe Tripodi -

Pokémon GO continua la sua inarrestabile ascesa al successo, ma il successo del gioco di Nintendo ha portato anche qualche problema inaspettato. Il Dipartimento di Polizia di O’Fallon (Missouri) ha infatti annunciato su Facebook che il videogioco in realtà aumentata veniva utilizzato da una banda di ladri per attirare i malcapitati in un luogo specifico per poi rapinarli.

Secondo quanto dichiarato dalle forze dell’ordine, sembra che i malviventi utilizzassero un Modulo Esca: si tratta di un oggetto che attira i Pokémon vicino ad un pokéstop per 30 minuti e permette a tutti i giocatori di beneficiarne. Piazzando il Modulo Esca in pokéstop che si trovano in luoghi isolati, la banda attirava i giocatori in zone fuori mano per poterli poi rapinare indisturbati.

LEGGI ANCHE: La guida definitiva a Pokémon GO

Il sergente Bill Stringer ha riferito a Motherboard che i ladri abbiano derubato 11 persone, tutte di età compresa tra i 16 e i 18 anni, nelle province di St. Louis e St. Charles. La polizia è stata in grado di rintracciarli seguendo una BMW nera, in cui hanno trovato anche una pistola.

Il successo di Pokémon GO (sapevate che per numero di utenti ha già superato Tinder e quasi raggiunto Twitter?) ha già originato una serie di episodi del tutto particolari: una ragazza ha trovato un cadavere mentre cercava un Pokémon e dei ragazzi sono entrati per sbaglio in una stazione di polizia che era anche un pokéstop. A voi è successo qualcosa di particolare giocando a Pokémon GO? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Via: TheVergeFonte: Motherboard