Pokemon

La guida definitiva a Pokémon GO

Giorgio Palmieri - I vostri dubbi, e i nostri chiarimenti, sul videogioco mobile più atteso di sempre.

Pokémon GO corona un sogno, quello di avere, tra le mani, un capitolo della serie dei mostriciattoli di Satoshi Tajiri in grado di unire il mondo reale con quello virtuale. Il giorno tanto atteso è arrivato: Pokémon GO non ha più segreti, e siamo qui per condividere con voi tutto ciò che sappiamo sul titolo in questione. Trovate quindi a seguire la guida completa di Pokémon GO.

Attenzione: avete qualche domanda? Dirigetevi sul nostro forum, nella sezione dedicata a Pokémon GO.

5 agosto

  • Sistemato il paragrafo dei requisiti
  • Aggiunti i link al download

27 luglio

  • Spiegazione definitiva per la fase di cattura
  • Aggiunti dettagli su come schivare gli attacchi
  • Aggiunti dettagli sui problemi dell’opzione Dintorni
  • Migliorato paragrafo sul potenziamento dei Pokémon con alcuni consigli

11 luglio

  • Aperta sezione di Pokémon GO sul forum
  • Aggiunto il metodo come catturare Pikachu durante la scelta degli starter
  • Migliorato il paragrafo sui combattimenti
  • Migliorata la spiegazione sulle Palestre
  • Migliorato il paragrafo sui Dintorni
  • Migliorato il paragrafo sul ritrovamento dei Pokémon
  • Aggiunta la lista dei Pokémon nelle uova
  • Aggiunta una “dritta”

La guida verrà aggiornata durante i prossimi giorni. Rimanete sintonizzati.

Cos’è Pokémon GO?

È un videogioco per Android e iOS nato dalla collaborazione di Nintendo, The Pokémon Company e Game Freak, e sviluppato da Niantic, la software house autrice di Ingress, il popolare videogioco a realtà aumentata. Pokémon GO, allo stesso modo, utilizza il GPS per farvi visitare i luoghi del mondo reale allo scopo di catturare i vari Pokémon. Vi basterà quindi installare il gioco e uscire di casa, controllando costantemente l’app per scovare i Pokémon vicini.

Come faccio a giocarci?

È possibile scaricare Pokémon GO gratuitamente sia sui negozi virtuali, quindi cliccando sui badge a seguire, o tramite file .apk utilizzando la seguente guida:

App Store badge

Play Store badge

Quali sono i requisiti?

Vi informiamo, prima di tutto, che l’app è ottimizzata solo per smartphone, e al momento i device dotati di processori Intel non sono compatibili con il gioco. Ecco, dunque, i requisiti per poter avviare Pokémon GO.

  • Android 4.4 fino ad Android 6.0.1 – (Android N non sarà supportato fino al rilascio ufficiale)
  • Risoluzione minima 720 x 1.280 pixel (non è ottimizzato per tablet)
  • Connessione internet stabile (Wi-Fi, 3G, o 4G)
  • GPS, servizi di localizzazione, giroscopio (per la Realtà Aumentata)

Come si inizia?

Innanzitutto bisognerà registrarsi al gioco, ed è possibile farlo in due modi diversi: utilizzando i dati del vostro account Google, o quelli del Club Allenatori di Pokémon, un portale che consente agli iscritti di gestire il proprio profilo, anche di altri capitoli della serie, direttamente sul sito ufficiale, usufruendo quindi di privilegi speciali come newsletter mensili, codici esclusivi e molto altro.

Pokémon Go Screen (3)

Cosa bisogna fare poi?

Le prime battute dell’avventura sono dedicate alla creazione del vostro alter-ego personale, aiutati dal professor Willow. Sesso, nome, colore dei capelli e degli occhi, vestiti e qualche altro piccolo dettaglio: la personalizzazione del personaggio è molto semplice, e anche un po’ limitata a dirla tutta, quindi non ci perderete troppo tempo. Dopo aver creato il proprio allenatore o allenatrice a vostra immagine e somiglianza (per quel che vi è concesso), è tempo di partire subito verso mete sconosciute e, soprattutto, conosciute.

Come ci si muove?

Può sembrare una domanda scontata, ma alcuni utenti si sono trovati un po’ spaesati di primo acchito. Per muovere il vostro personaggio dovete muovervi voi: sì, avete capito bene, per raggiungere i punti di interesse e, sopratutto, i vari Pokémon dovrete spostarvi a piedi.

Come catturo i Pokémon?

Mettiamo in chiaro una cosa: in Pokémon GO, non ci sono i combattimenti casuali come nei più classici capitoli della serie. I Pokémon, infatti, non vi si lanceranno addosso cercando di accopparvi per avvalere i loro diritti e, in realtà, non è nemmeno necessario combattere per catturarli, ma procediamo con ordine.

Pokémon Go Screen (1)

Non appena prenderete il comando, noterete tre Pokémon vicini a voi, rispettivamente Bulbasaur, Charmander e Squirtle: quelli sono gli Starter, i Pokémon iniziali per i profani. Avvicinatevi a loro (sì, con le vostre gambe, quelle vere) nel caso non siano nel vostro campo d’azione, e toccateli. Partirà quindi la sequenza di cattura, nella quale sarà necessario lanciare la propria Poké Ball scorrendo il dito sullo schermo.

Bulbasaur, Charmander e Squirtle non vi soddisfano? Nessun problema. Nel momento in cui prenderete il controllo del gioco, e quindi dovrete scegliere il vostro Starter tra i suddetti tre Pokémon: bene, non toccate nessuno, ignorateli. Allontanatevi con i vostri piedi dal simpatico trio e noterete che, raggiunta una certa distanza, questi si teletrasporteranno da voi. Fatelo per tre volte. Al quarto tentativo, Pikachu comparirà insieme a Bulbasaur, Charmander e Squirtle. Semplice, no?

Durante queste fasi, sarà possibile usufruire della realtà aumentata per osservare i Pokémon nel mondo reale attraverso lo smartphone, o altrimenti basterà disattivare questa opzione attraverso il pulsante posto in alto a destra dello schermo per visualizzare la scena nei semplici ambienti digitali.

Pokémon Go Screen (2)

Dunque, cercate di prendere la mira e di calcolare bene il tiro. Prestate poi particolare attenzione ai due cerchi al centro dello schermo, soprattutto al circolo colorato perché il colore determina la difficoltà della cattura (verde = facile, giallo = medio, rosso = difficile). I Pokémon rappresentati da un valore di punti lotta pari a “???” superano la potenza del più forte tra le vostre creature.

L’obiettivo è lanciare la Pokéball all’interno del cerchio colorato. Più la circonferenza è piccola, più sarà difficile centrare l’obiettivo, ma la probabilità di cattura sarà più elevata, e inoltre riceverete un bonus all’esperienza in base alla dimensione del cerchio (da un minimo di 10 ad un massimo di 100). Tenete a mente che il tiro può fallire, e le Poké Ball sono limitate. Come si recuperano? Recandovi ai Pokéstop.

Cosa sono i Pokéstop?

Sono dei punti speciali di colore blu situati vicino alle località del mondo reale, come piazze, chiese e monumenti importanti, in cui è possibile raccogliere Poké Ball e altri strumenti aggiuntivi. Il Pokéstop cambierà aspetto quando vi avvicinerete, e basterà toccarlo per interagire; dopodiché, sarà sufficiente eseguire uno swipe sul medaglione centrale per generare gli oggetti (quindi non dovrete fisicamente entrare nei vari edifici, non fateci fare brutte figure, è sufficiente solo che il luogo sia nel campo d’azione). Una volta utilizzati, i Pokéstop diventeranno viola, in quanto inutilizzabili per circa cinque minuti.

Pokémon Go Screen (4)

Quindi, in definitiva, cosa si fa?

L’obiettivo del gioco è completare il Pokédex, l’enciclopedia che elenca il numero dei Pokémon visti e, ovviamente, catturati. I giocatori dovranno quindi camminare per le vie del mondo reale: ogni tanto, l’app vi avviserà tramite una vibrazione (purché sia aperta) della presenza di un Pokémon selvatico nelle vicinanze, e poi sarà premura dell’utente “toccare” la creaturina per avviare la sequenza di cattura. Tuttavia, benché il completamento del Pokédex sia assolutamente importante, il cuore pulsante dell’esperienza di Niantic gira attorno alle Palestre.

Cosa sono le Palestre?

Le Palestre sono posizionate in punti particolari della città e sono contese da tre squadre diverse, Blu, Rosso o Giallo. Sceglierete la vostra fazione al livello allenatore 5 (maggiori informazioni sui punti esperienza nei paragrafi sottostanti). Dopo aver deciso la squadra, non è possibile tornare indietro per cambiarla, quindi cercate di mettervi d’accordo con i vostri amici.

Pokémon Go Immagini (2)

Pertanto i giocatori devono rivendicare le Palestre per il proprio team assegnando un Pokémon alla difesa della struttura. Qualora fossero già occupate da una squadra amica, sarà possibile rinforzarla con un Pokémon a scelta dal vostro team, sempre che ci sia uno spazio disponibile. Questi ultimi aumentano di pari passo in base al livello della Palestra (Livello 1 = 1 spazio, Livello 2 = 2 spazi e così via. Abbiamo la certezza che funzioni così almeno fino al Livello 7). Il Pokémon con più Punti Lotta diventerà il Leader.

Potrete anche allenare i Pokémon presso le Palestre amiche per aumentarne il grado di prestigio (la potenza complessiva) e quindi il livello, in maniera tale da incrementare gli spazi per la difesa e dunque mantenere il controllo, così i membri della vostra fazione potranno allenarsi all’interno di esse. Quando una Palestra viene sconfitta, i Pokémon al suo interno tornano al giocatore proprietario, esausti.

Dopo aver deciso la squadra, non è possibile tornare indietro per cambiarla, quindi cercate di mettervi d’accordo con i vostri amici

Va fatto però un discorso diverso per le Palestre rivali. Qui dovrete, infatti, lottare contro i Pokémon in difesa utilizzando la vostra squadra composta dalle sei migliori bestioline per diminuire il grado di prestigio della tanto agognata sala da ginnastica, per poi conquistarla. Se più persone della medesima squadra attaccano contemporaneamente la stessa palestra, è possibile infliggere più danni all’avversario. Inoltre, riceverete un bonus difesa sotto forma di Pokémonete (valuta premium) per ogni Pokémon assegnato ad una Palestra. Basterà recarvi ogni venti ore circa nel menù Negozio e cliccare sull’icona Scudo per riscuotere la ricompensa.

Come si combatte?

Nonostante siano in tempo reale, le battaglie tra Pokémon sono molto basilari. Si colpisce con un tap a schermo, mentre si schivano gli attacchi in arrivo facendo scivolare il dito a destra o a sinistra. Vi accorgerete del colpo in arrivo da parte del nemico da un’aura gialla ai margini dello schermo: dopo la sua apparizione, dovrete attendere circa mezzo secondo prima di effettuare la schivata. Per caricare la mossa speciale (la barra blu sotto i Punti Vita), è sufficiente colpire i nemici con l’attacco base: per attivare il colpo speciale, sarà sufficiente tenere premuto il dito sullo schermo e poi rilasciarlo non appena il vostro mostriciattolo emetterà un segnale.

Durante le lotte, potrete cambiare Pokémon proprio per usare la creatura giusta al momento giusto (con tanto di resistenze e debolezze, in base all’elemento del nemico), come nel videogioco originale. Badate bene che si può combattere solo ed esclusivamente nelle palestre.

Pokémon Go Immagini (3)

Posso interagire con gli altri giocatori?

Attualmente no e, sì, è una grave mancanza. Pokémon GO è un prodotto ancora acerbo: stiamo parlando infatti di una base per l’esattezza, su cui gli sviluppatori ci costruiranno un grande universo pieno di possibilità.

Come faccio a trovare i Pokémon che mi piacciono?

Alcuni Pokémon compaiono vicino al loro ambiente nativo. Di conseguenza, cercare i Pokémon acquatici nei pressi di laghi e oceani è un’ottima idea. Ad esempio, in riva al mare siamo riusciti a catturare Magikarp, Tentacool e molti altri. Vi informiamo che adesso sono presenti solo i 151 Pokémon della prima generazione (i leggendari non sono ancora catturabili), mentre gli altri arriveranno nei futuri aggiornamenti (ce ne sono più di 700). Tenete a mente che il livello dell’Allenatore influenza il ritrovamento dei Pokémon: più alto, più cresce la probabilità di trovare creaturine più potenti.

Quindi dovrò sempre tenere in mano il dispositivo?

Sì. Tuttavia, Nintendo vi offre l’accessorio Pokémon GO Plus per ovviare al problema. L’accessorio da polso, al prezzo di 39,99€, avvertirà i giocatori della comparsa di un Pokémon da catturare nei paraggi. Inoltre, per schiudere le uova (vedi sotto per la spiegazione a riguardo), dovrete tenere l’app aperta (i chilometri non si aggiornano in tempo reale, è probabile che venga questa meccanica venga migliorata in seguito).

Pokemon_GO_Plus

Come potenzio il mio team?

A differenza dei videogiochi originali, in Pokémon GO i mostriciattoli non acquisiscono punti esperienza. Qui, infatti, ad ogni Pokémon catturato, si ottengono caramelle del tipo di Pokémon acchiappato, polvere di stella e dell’esperienza per l’allenatore (le nuove creature donano molta più EXP di quelli già acciuffati). Salendo di livello, sarà possibile guadagnare oggetti extra (Poké Ball incluse) e catturare con più facilità le creature più ardue da domare, mentre la polvere di stelle e le caramelle servono per potenziare i Pokémon.

Pokémon Go Immagini (4)

Le caramelle, inoltre, sono indispensabili per far evolvere i Pokémon, ed è possibile “trasferire” i doppioni dal professor Willow per ottenerne in cambio una

Ciascuno infatti ha un valore chiamato Punti Lotta che determina la sua potenza complessiva, un valore, appunto, che riassume i Punti Salute e la forza dei suoi colpi. Ogni Pokémon ha infatti due attacchi, uno normale e uno speciale (che può variare anche tra la stessa tipologia di bestiolina). Le caramelle, inoltre, sono indispensabili per far evolvere i Pokémon. Ad esempio, un Magnemite può diventare un Magneton spendendo 50 caramelle Magnemite. I gustosi dolciumi prendono infatti il nome della prima evoluzione del Pokémon preso in esame. Per ottenere più caramelle, bisogna catturare la stessa creaturina (o una delle sue evoluzioni) più e più volte, o, inoltre, è possibile “trasferire” i doppioni dal professor Willow per ottenerne in cambio una.

Il nostro consiglio comunque è quello di non badare troppo ai Punti Lotta all’inizio dell’avventura e, quindi, di non evolvere subito i proprio Pokémon. Cercate di focalizzarvi principalmente sul livello dell’allenatore, così da conservare la polvere di stella per le creature più potenti.

Spiegami i Menù

L’interfaccia di Pokémon GO si divide sostanzialmente in tre parti: Avatar, Icona Poké Ball, e Dintorni.

Pokemon Go Immagine Schema

Avatar

Toccando l’avatar potrete accedere nel menù dove sono raccolte tutte le informazioni sul vostro personaggio, come il livello, l’esperienza, le Pokémonete (delle quali parleremo a breve) data di inizio, squadra d’appartenenza e le medaglie ottenute in base ai traguardi conseguiti (Chilometri percorsi, Pokémon registrati nel Pokédex, Pokéstop visitati e molti, moltissimi altri). Inoltre, schiacciando il pulsante Diario, sarà possibile leggere tutte le imprese, schematizzate con data e ora, dai Pokémon catturati agli oggetti raccolti dai Pokéstop.

Pokémon Go Immagini (1)

Icona Pokémon

Premendo questa icona si aprirà un ventaglio di opzioni. Scopriamole:

Pokémon – qui è possibile analizzare sia tutti i Pokémon in vostro possesso, che le Uova, oggetti che devono essere messi nelle Incubatrici per schiuderle. Ogni uovo donerà un nuovo Pokémon e bisognerà camminare un numero variabile di chilometri per aprirlo. All’inizio, ciascun giocatore disporrà di una incubatrice arancione utilizzabile infinitamente, ma bisognerà aspettare che un uovo si schiuda prima di passare all’altro. È possibile raccogliere uova extra dai Pokéstop, e anche Incubatrici blu consumabili, da affiancare a quella arancione.

Pokédex – la famosa enciclopedia finalmente nella vostra tasca. Visualizzate tutte le creature incontrate e analizzatene i vari dati, come peso, descrizione, altezza, tipo ed evoluzioni.

Negozio – Pokémon GO è gratuito ma include acquisti in-app. Gli oggetti acquisibili tramite valuta reale sono racchiusi in questo menù:

  • Pokémonete (PM): la valuta premium di Pokémon GO – 100 (0,99€) 550 (4,99€) 1200 (9,99€) 2500 (19,99€) 5200 (39,99€) 14.500 (99,99€)

Pokémon Valute (2)

  • Poké Ball: per catturare i Pokémon – 20 (100 PM) 100 (460 PM) 200 (800 PM)
  • Aroma: attrae i Pokémon selvatici per 30 minuti – 1 (80 PM) 8 (500 PM) 25 (1250 PM)

Pokémon Valute (1)

  • Fortunuovo: raddoppia l’esperienza ottenuta per 30 minuti – 1 (80 PM) 8 (500 PM) 25 (1250 PM)
  • Modulo Esca: si installa nei Pokéstop. Attira i Pokémon per 30 minuti. Chiunque si trovi in prossimità del Pokéstop ne trarrà beneficio – 1 (100 PM) 8 (680 PM)
  • Incubatrice Uova Blu: per schiudere le uova – 1 (150 PM)

Pokémon Valute (3)

  • Ampliamento Spazio Borsa: aumenta lo spazio per gli strumenti di 50. Originariamente il giocatore dispone di 350 spazi – 200 PM
  • Ampliamento Spazio Pokémon: aumenta lo spazio per i Pokémon di 50. Originariamente il giocatore dispone di 250 spazi – 200 PM

Pokémon Valute (4)

Strumenti – contiene tutti gli strumenti ottenuti nel corso del gioco come Pozioni (cura il 20% dei PS di un Pokémon), Revitalizzanti (rianima un Pokémon e gli restituisce metà dei suoi PS), Aroma, Poké Ball, Fotocamera (per fare foto ai Pokémon selvatici) e Incubatrici.

Impostazioni e suggerimenti – Musica, effetti audio e vibrazioni disattivabili, guide, centro assistenza, informazioni e molto altro sono presenti in questo piccolo angolo dedicato alle impostazioni e ai suggerimenti di Pokémon GO. Ci soffermiamo un attimino sull’opzione Risparmio Batteria: attivandola potrete mettere in tasca il dispositivo lasciando di conseguenza l’app aperta per far sì che la schermata si spenga: il gioco però continuerà ad avvisarvi nel caso in cui ci sarà un Pokémon nelle vicinanze.

Dintorni

È possibile vedere quali Pokémon gironzolano nei dintorni. Sarà sufficiente esplorare l’area per scovarli. Quelli non catturati saranno rappresentati da sagome nere, ma i fan non faticheranno a capire di chi si tratta nei vari casi nonostante l’assenza dei colori. Nel caso in cui un determinato Pokémon dovesse interessavi tra la lista di quelli presenti nel vicinato, selezionatelo: quando camminerete nella direzione dove è collocato, la barra dei dintorni lampeggerà. Inoltre, ciascun Pokémon nel menù Dintorni ha un indicatore orme: meno ce ne sono, più il Pokémon scelto è vicino (teoria da confermare). Attenzione: questa opzione purtroppo è afflitta da gravi problemi, quindi è quasi del tutto inutilizzabile.

Pokémon Go Immagini (5)

Cosa posso trovare nelle uova?

Ecco la lista (non definitiva) dei possibili Pokémon che è possibile trovare nelle uova.

Grazie a Pokémon Ita.

UOVO 2KM
Rattata
Venonat
Pikachu
Tentacool
Geodude
Pidgey
Magikarp
Bulbasaur
Charmander
Squirtle
Weedle
Staryu
Caterpie
Zubat

UOVO 5KM
Machop
Krabby
Machop
Abra
Tangela
Voltorb
Sandlash
Rhyorn
Koffing
Slowpoke
Nidoran
Psyduck
Goldeen
Bellsprout
Oddish
Magmar
Schyter
Diglett
Vulpix
Exeggcute
Ekans
Meowth
Ponyta
Tentacool
Spearow
Growlite
Horsea
Poliwag
Drowzee

UOVO DA 10KM
Chansey
Lapras
Hitmonchan
Hitmonlee
Aerodactyl
Onix
Jinx
Mr Mime
Electabuzz
Snorlax
Omanyte
Eevee

Ricapitolando

Facciamo un piccolo riassunto su tutto ciò che abbiamo detto nei precedenti paragrafi.

  • Scaricate il gioco
  • Create il personaggio
  • Scegliete uno starter
  • Scendete di casa e camminate verso i Pokéstop
  • Fate esperienza fino al livello 5 e catturate quanti più Pokémon possibili
  • Scegliete una squadra insieme ai vostri amici (blu, rossa o gialla)
  • Iniziate a conquistare le palestre

pokemon-go-final

Le 4 “dritte” di MobileWorld

Non vi sentire ancora soddisfatti? No? Ma… davvero? Va bene: leggete qui sotto, allora.

  • Non tenete costantemente il capo chino sul gioco. Primo, perché la vostra vita sociale ne risentirebbe. Secondo, perché la vostra vita ne risentirebbe. Sì, le capocciate contro i pali fanno male.
  • Qualora un vostro conoscente dovesse beccarvi mentre cercate di catturare un Gyarados dai Punti Lotta notevoli, magari facendo uscire dalla bocca epiteti di dubbia moralità, state pur certi che quell’amico vi chiamerà con un “oh, ma che stai a fà?”. Voi guardatelo attentamente: cercate di evitare il saluto utilizzando la cosiddetta mano timida e, soprattutto, non sorridete come ebeti. Mostrate i denti, fate vedere che siete allenatori di Pokémon: salutate con virilità, poi proseguite per la vostra strada. Non vorrete mica perdere tempo, no?
  • Fateci un favore: non giocate mentre state guidando. E no, no e no, non fate quella faccia come a dire “se, mica lo faccio“. Fidatevi, c’è gente che lo fa. Quindi, a scanso di equivoci, stampatevi questa frase nel cervello e giocate a Pokémon GO nella sua maniera naturale: a piedi.
  • Credevate davvero di beccare consigli utili dopo tutte le parole spese a sviscerare il titolo in questione? Suvvia, prendete il vostro fido smartphone, sentite il brivido della scoperta lungo la schiena e lanciatevi nell’avventura che avete sempre desiderato fin da quando eravate dei marmocchi! E buon divertimento!

In alternativa, nel caso abbiate qualche domanda, potete porla sul nostro forum, nella sezione dedicata a Pokémon GO.

Da non perdere