Samsung 5G

Come Samsung è riuscita a padroneggiare il 5G in movimento (video)

Giuseppe Tripodi

Quando parliamo di reti mobili ci riferiamo al 4G come la massima velocità possibile: questo è infatti lo standard più elevato per il trasferimento di dati, ma le più importanti aziende del settore stanno già investendo moltissimo sul 5G, come dimostra questa ricerca da parte di Samsung.

L’azienda coreana, infatti, è riuscita a gestire correttamente il 5G in movimento, trasmettendo ad una velocità di 940 MB per secondo (7,5 Gbps) ed utilizzando una connessione a 285 GHz.

LEGGI ANCHE: Analisi dello stato delle reti LTE in Italia

Come spiegato nel video che trovate in fondo, il problema nella gestione del 5G in mobilità è che il raggio di trasmissione è più corto del 4G e, per questo, è più difficile mantenere il segnale. Tuttavia, Samsung è riuscita a sviluppare una tecnologia che permette di indirizzare il segnale 5G verso i singoli smartphone connessi all’antenna, al fine di ottenere una connessione più stabile.

Ovviamente questo non implica che il 5G sia dietro l’angolo, anzi: questa tecnologia potrebbe arrivare per alcuni operatori negli Stati Uniti tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

Via: SamMobile
  • the

    Ed a casa, con connessione su cavo, non riesco a scaricare neanche 940 kB per secondo… Per dare l’idea del numero in ufficio, su rete cablata gigabit (che è il massimo a costi non folli), ci scambiamo file tra pc in rete locale a circa 100 MB al secondo…

  • LucaMW

    Le infrastrutture degli operatori reggono a malapena il 4G (che danno con il cotagocce a prezzi molto elevati) figuriamoci il 5g

  • riccardo1991

    Vabbè grazie! A 285 GHz probabilmente le onde rimbalzano anche su un foglio di carta. Non hanno inventato niente di nuovo con le antenne direzionabili. Anzi, per ora trovo abbastanza poco implementabile la loro soluzione.