iOS 10 prova mobileworld.it

Cosa ci è piaciuto di più di iOS 10 (video)

Giuseppe Tripodi - Abbiamo provato iOS 10 con calma e questo è un riassuntone di quel che c'è piaciuto di più della nuova versione del sistema operativo di Apple.

Sono passate due settimane da quando Apple ha presentato iOS 10 dal palco del WWDC: sin da subito abbiamo specificato che si tratta del più grande update tra le quattro piattaforme che vengono aggiornate.

Questa nuova release introduce un gran numero di novità, che vanno dalla nuova interfaccia che potrete ammirare da subito alla possibilità per gli sviluppatori di integrare i propri servizi in Siri e Apple Maps, cosa che apprezzeremo maggiormente dopo l’aggiornamento ufficiale. Ma abbiamo già parlato delle novità sulla carta, quindi non ci dilungheremo troppo a scrivere un nuovo, ennesimo elenco di cosa cambia con iOS 10.

Ehi Siri, manda un messaggio agli sviluppatori di WhatsApp e chiedi loro che si sbrighino!
Ehi Siri, manda un messaggio agli sviluppatori di WhatsApp e chiedi loro che si sbrighino!

LEGGI ANCHE: Tutte le novità di iOS 10

Al contrario, preferiamo spendere qualche riga (e un po’ di minuti video) per raccontarvi cosa ci è piaciuto di più di questo aggiornamento, che abbiamo installato da subito ed utilizzato per oltre una settimana.

Partiamo subito dicendo che si tratta di una beta per sviluppatori e, in quanto tale, non è affatto stabile: ci sono diversi glitch estetici, freeze apparentemente random e piccoli bug. Insomma, non è adatta per un utilizzo quotidiano, anche se dobbiamo ammettere che si tratta di una release piuttosto matura, considerando che mancano ancora più di 3 mesi di sviluppo prima del rilascio.

La prima cosa che stupisce di iOS 10 è la nuova lockscreen: scompare lo slide to unlock, lasciando il posto a due shortcut: a destra si passa alla fotocamera, a sinistra si va nella schermata dei widget. Per sbloccare, invece, è necessario premere il tasto Home. È un cambiamento davvero importante, che spinge definitivamente verso lo sblocco con Touch ID: si può praticamente dire che il nuovo modo per sbloccare gli iPhone è cliccare il tasto Home, e se non avete ancora un nuovo modello con il lettore di impronte… beh, Apple sta spingendo perché aggiorniate.

A proposito della schermata di sblocco, un’altra graditissima novità è il cosidetto raise to wake: quando l’iPhone è poggiato su un tavolo, basta sollevarlo per vedere subito le notifiche. Anche se è tutt’altro che una novità assoluta nel panorama degli smartphone (è già presente su decine di altri dispositivi), è ben implementata e funziona bene, rappresentando probabilmente la risposta a chi si lamentava che il Touch ID è troppo veloce e non è possibile vedere le notifiche dalla lockscreen.

Widget barra lateraleSempre a proposito di lockscreen (e non solo) parliamo anche della schermata con tutti i widget: riprende il funzionamento della vecchia schermata Oggi, ma invece che nella tendina delle notifiche posiziona tutti i widget in un’apposita pagina a sinistra, presente sia nella schermata di sblocco che nella Home (con ricerca globale annessa).

È una soluzione molto simile a quella implementata da OnePlus con Shelf e ci è piaciuta molto: avere tutti i widget raccolti in un’unica schermata a scorrimento verticale è un’ottima idea e rappresenta una sorta di punto di riferimento per il sistema operativo (anche più di quanto non faccia Google Now su Android).

Continuando la panoramica su quel che abbiamo apprezzato di più, dobbiamo riconoscere che ci piace come Apple sta continuando a dare importanza al 3D Touch: con una pressione maggiore sulle icone possiamo vedere il widget relativo all’applicazione, mentre un clic tramite 3D Touch su una cartella mostrerà quali app all’interno hanno generato le notifiche.

Dulcis in fundo, adesso il 3D Touch ci permette di interagire con le notifiche: una pressione maggiore su un messaggio da Telegram o WhatsApp e potremo rispondere direttamente dalla tendina delle notifiche, senza dover neanche aprire l’applicazione, davvero molto comodo.

Tante novità per il 3D Touch
Tante novità per il 3D Touch

La nuova interfaccia di Apple Music non ci ha fatto impazzire (ma è una questione di gusti), mentre il nuovo Foto ha tante potenzialità: pesca a piene mani da Google Foto e fa benissimo a farlo.

Apple porta la ricerca per oggetti (che funziona peggio rispetto alla controparte di BigG, ma d’altra parte è offline) e un nuovo tab Ricordi che seleziona le foto migliori dell’ultimo periodo e ci crea anche un filmato.

Arriva anche la possibilità di rimuovere le app di sistema e, anche se si tratta solo di uno sporco barbatrucco, è bello non vedere più l’icona di Apple Watch.

FINALMENTE! (allego colonna sonora per questo importante momento)
FINALMENTE!
(allego colonna sonora per questo importante momento)

Concludiamo con Messaggi, anche se ammettiamo che non lo utilizziamo poi così tanto nella vita vera e ci domandiamo se Apple non avrebbe fatto meglio a rilasciarla come app multipiattaforma come si era vociferato. In ogni caso l’app di messaggistica della mela si arricchisce di nuovi effetti, GIF, sticker e tutte le piccole idiozie (passateci il termine) che non possono mancare alle chat di oggi. E non fraintendeteci, non è che non ci piacciano, anzi: è che le vere novità arriveranno con gli sviluppatori, quando potranno integrare i loro servizi all’interno di iMessage. Allora sì che ne vedremo delle belle.

Chiudiamo questo breve riassunto di quel che ci è piaciuto maggiormente di iOS 10 con l’invito a guardare il video qui sotto: perché le immagini sono meglio delle parole e perché ci piace tanto la UI di questa nuova release, quindi vale la pena dargli un’occhiata!

  • Mattia Favali

    La beta pubblica potrebbe essere più stabile? Si potrebbe usare tutti i giorni?

    • peppeuz

      Sarà sicuramente più stabile, ma non saprei dire se abbastanza per l’uso quotidiano.
      Lo scopriremo tra qualche settimana 😉

      • Mattia Favali

        Ok grazie

    • Menthis

      Solitamente le beta pubbliche sono più stabili, ma sono comunque raramente consigliabili, soprattutto su un device principale e ancora di più se usato anche per lavoro!

      • Mattia Favali

        Ok, grazie

  • ReArciù

    ma i widjet nella lockscreen non erano presenti anche su android 4.1 e poi li hanno tolti nelle versioni successive?

    • peppeuz

      Sì, effettivamente erano stati introdotti su Android e poi rimossi, anche se qui su iOS 10 sono tutti raccolti in un’unica pagina a scorrimento verticale.

  • Giuseppe Davide

    domanda, ma imessage sarà multi-piattaforma come apple music?

    • peppeuz

      No, iMessage rimane un’esclusiva iOS.
      Tempo fa si era parlato della possibilità che arrivasse anche su Android, ma Apple ha smentito.

    • Davide Polez

      E’ Apple non può fare questo, che guadagno ne avrebbe?! 😉