fusione wind 3

Fusione 3-Wind: le antenne radio in più potrebbero andare a Iliad o Swisscom

Giuseppe Tripodi

Si torna a parlare della fusione tra 3 e Wind: l’accordo tra le due società è stato raggiunto, ma manca ancora il via dell’Unione Europea, che deve approvare la joint venture e decidere se creerà o meno un problema per il libero mercato in Italia.

Per favorire la finalizzazione delle operazioni, i due operatori dovranno rivendere a terzi diverse antenne radio: qualche tempo fa tra i contendenti era apparso anche l’operatore caraibico Digicel ma, secondo quanto riportato dal Financial Times, attualmente le due società più interessate all’acquisto sarebbero Iliad e Swisscom. La prima è l’azienda dietro il famosissimo operatore francese Free, mentre la seconda possiede già l’italiana Fastweb.

LEGGI ANCHE: La Commissione Europea si concede più tempo per deliberare sulla fusione Wind – 3 Italia

Secondo il Financial Times, CK Hutchison e VimpelCom (ossia le due società dietro 3 e Wind) stanno lavorando per un accordo che prevederebbe al vendita di 8.000 stazioni radio base, con un accesso iniziale a 5.400 antenne e 350 MHz di spettro per avviare una propria rete.

Staremo quindi a vedere come si evolverà la vicenda e se la fusione tra i due più importanti operatori in Italia porterà nuovi gestori nel nostro Bel Paese.

Via: Mondo3Fonte: Financial Times