TIM Prime Go

AGCOM e Antitrust denunciano TIM per TIM Prime Go

Giuseppe Tripodi

Non c’è poi troppo di cui stupirsi nello scoprire che AGCOM e Antitrust hanno nuovamente denunciato TIM dato che, nonostante la diffida di due mesi fa, l’operatore non si è dato per vinto.

Riassumiamo un po’ le vicende: TIM aveva annunciato TIM Prime, una rimodulazione che avrebbe aggiunto 0,49€ a settimana al piano base per dei servizi aggiuntivi. L’Antitrust aveva allora denunciato il gestore, che aveva ritirato la modifica, salvo poi riproporla praticamente identica ma con il nome cambiato.

E quindi TIM Prime Go, che ancora una volta andrà ad aggiungere 49 centesimi a settimana sul piano base e che non sarà possibile disattivare, a meno di non cambiare piano tariffario. Tuttavia, in seguito alla segnalazione di ADUC, AGCOM e Antitrust si sono mossi nuovamente, denunciando ancora una volta le violazioni dell’operatore.

I due enti hanno riscontrato una molteplice violazione delle normative, tra cui la violazione del divieto di opt-out, pratica commerciale scorretta, pubblicità ingannevole e reintroduzione di costi fissi su SIM a consumo. Questi ultimi sono vietati dal 2007, anno in cui la cosiddetta Legge Bersani eliminò anche i costi delle ricariche.

LEGGI ANCHE: ADUC denuncia TIM e Wind per il roaming all’estero

TIM ha provato a giustificarsi specificando che il piano tariffario base si applica solo nel caso in cui non ci siano altre offerte attive o quando si esauriscono i minuti bonus, ma il punto della questione è che il pagamento di TIM Prime Go verrà richiesto a prescindere del reale utilizzo dei servizi offerti (cinema, Serie A e così via) e, in ogni caso, è comunque prevista l’attivazione automatica e senza consenso preventivo, costringendo l’utente a cambiare piano tariffario.

TIM Prime Go dovrebbe attivarsi automaticamente entro il 15 giugno 2016: staremo a vedere se AGCOM e Antitrust riusciranno a sospendere questa operazione. In alternativa, vi toccherà chiamare il 409162 e richiedere il cambio piano.

Via: Tariffando
  • Riccardo Marrocco

    Un’altro appunto: la legge che Tim cita precisa anche che bisogna avvisare il cliente assolutamente prima di un mese dal cambio di tariffazione, cosa che ovviamente non è stata rispettata almeno nel mio caso. Quindi sono già fuorilegge.

    • Gherardo Crocitti

      Molto probabilmente saranno più i ricavi dall’operazione che le perdite dovute ad un’eventuale sanzione (come già successo di recente). Che gliene frega di essere fuorilegge.

  • Bruno Pace

    Ho ricevuto il messaggio oggi, oh chiamata il 119. Chiedendo spiegazioni. Mi è stato detto che si può bloccare la attivazione. Eh lo bloccata

  • Ok, si richiede il cambio di piano tariffario: ne esiste uno per chi fa quattro chiamate alla settimana, non manda messaggi nè utilizza Internet?

    • Alessandro

      si, ora si, ma bisogna vedere se ne lasceranno anche solo una senza costi fissi

  • L0RE15

    …ma l’ad di Telecom dirante la riunione coi dirigenti che hanno partorito queste inculate per gli utenti, con che faccia può dir loro “bravi, bel lavoro!” considerando anche l’aggravante delle multe e delle colossali figura di merda in eurovisione???? Li licenzia tutti in tronco?!

    • Gherardo Crocitti

      Se è come le volte precedenti, farà più soldi con l’utenza che non cambierà piano o non si renderà conto di quanto successo (per pigrizia o incompetenza) rispetto a quelli che dovrà sborsare per un’eventuale multa.
      Quindi l’ad Telecom dirà loro “bravi”, proprio come hai detto tu.

      • Alessandro

        se non fossimo in un paese del quarto mondo ti verrebbe da pensare che chi determina la muta è sul libro paga del multato…

        • Pol Pastrello

          Basterebbe mettere in galera l’amministratore delegato per 1gg per ogni cliente “raggirato”. Con le sanzioni, come già dimostrato, non la capiscono, anzi, ci riprovano cambiandogli solamente nome!
          Un cliente che aveva già bloccato l’attivazione con la precedente deve nuovamente bloccare l’attivazione di questa “nuova versione”? E’ una presa per il culo; mica uno può stare tutti i mesi a disattivare queste cazzate …
          Esiste un operatore meno truffaldino? A limite si cambia operatore e vadano affanculo!

      • L0RE15

        poi mi dicono che bisogna essere buoni col prossimo…ma, appena ti giri, cè qualcuno pronto a mettertelo nel culo e a cui, il suo capo, dirá pure “bravo!”…che bel mondo di merda… 🙁

  • FranckU

    Ma porca miseria ma si fanno sgamare come stupidi proprio, ma ci tenete tanto ad offrire sto piano? Bene, mettetelo nei piani base disponibili, chi vuole cambiare lo attiva, così come gli altri piani base, chi non lo vuole non deve far niente, e basta. No invece lo attivate automaticamente perché dovete rubare soldi, sperando di vincere la causa contro le accuse e sperando che i vostri clienti si rincitrulliscano e non cambino piano. Assurdo, meritate di fallire. Ma poi che significa il piano base si applica solo se non ci sono offerte attive? E grazie al ca*** è sempre stato così, peccato che il pagamento avviene lo stesso. Questi o stanno messi male riguardo la clientela, o si sono rincoglioniti, o entrambe le cose ovviamente.