Connettori iPhone Lightning USB Type-C  final

Le aziende cinesi rosicchiano quote di mercato ad Apple

Giuseppe Tripodi Anche Gartner conferma il calo di vendite di Apple e l'ascesa di brand cinesi come Huawei, Oppo e Xiaomi.

Quando un mostro sacro come Apple rallenta la sua corsa, genera un eco mediatico enorme: abbiamo più volte ribadito che le vendite di iPhone sono in calo per la prima volta nella storia mentre le aziende cinesi stanno venendo alla ribalta. L’ennesima conferma arriva da Gartner, società di consulenza leader al mondo, che ha condiviso la sua analisi relativa alle vendite di smartphone nel primo trimestre del 2016.

Secondo le statistiche fornite da Gartner, nel Q1 di quest’anno Apple avrebbe ottenuto il 14,8% del mercato con 51,6 milioni di iPhone venduti, nettamente in meno rispetto al 17,9% dello scorso anno. Mentre in testa trionfa ancora Samsung con un forte 23,2%, al terzo, quarto e quinto posto troviamo aziende cinesi in forte crescita. Rispettivamente Huawei, Oppo e Xiaomi, nomi che si stanno imponendo anche nel mercato occidentale e che hanno rosicchiato quote di mercato ad Apple.

LEGGI ANCHE: Cosa possiamo aspettarci dal futuro di Oppo e  OnePlus?

Il grafico si discosta leggermente da quello presentato da IDC, che pone anche Vivo tra le società asiatiche in ascesa, ma sommariamente delinea la stessa situazione a cui ormai siamo tutti abituati: Samsung in testa, Apple al secondo posto e Huawei e altri brand cinesi che occupano il resto della classifica. Staremo a vedere se iPhone 7 e iPhone 7 Plus faranno tornare a crescere le vendite degli smartphone della mela.

Gartner classifica smartphone maggio 2016

Via: AppleInsider