Microsoft ha venduto parte del marchio Nokia a Foxconn, ma è solo un bene per Android

Giuseppe Tripodi - L'azienda si "dividerà", ma finalmente Nokia riprenderà a produrre smartphone e tablet con Android.

Da diverso tempo il marchio Nokia è diviso e dal futuro incerto: come anticipato qualche giorno fa, Microsoft ha ora annunciato ufficialmente la vendita della divisione mobile, che tuttavia include solo il business legato ai feature phone.

L’acquirente è FIH Mobile, società sussidiaria di Foxconn, che ha acquistato la divisione e di conseguenza il brand Nokia per 350 milioni di dollari. In seguito a questa acquisizione, 4.500 dipendenti passeranno a lavorare per l’azienda cinese e Microsoft non potrà più utilizzare il marchio Nokia per cellulari o servizi. L’azienda di Redmond ha comunicato che continuerà a supportare i dispositivi Windows 10 Mobile a marchio Lumia, ma ha citato nel comunicato anche gli altri importanti partner commerciali quali Acer, Alcatel, HP, Trinity e VAIO.

LEGGI ANCHE: Microsoft deve uccidere i Lumia e reinventare il mobile

Vale la pena specificare ancora una volta che parliamo solo dei feature phone, ossia dei cellulari senza funzioni “smart”: che futuro possiamo aspettarci invece da smartphone e tablet a marchio Nokia?

Finalmente vedremo veri smartphone Nokia con Android

Come probabilmente ricorderete, Microsoft aveva i diritti per la produzione di questi dispositivi fino al termine di quest’anno e da diverso tempo si discuteva della possibilità che l’azienda finlandese cercasse un partner commerciale per produrre i suoi futuri smartphone. Ebbene Nokia ha comunicato la cessione della proprietà intellettuale e del brand a una nuova compagnia finlandese, chiamata HMD global, che potrà riprendere ad utilizzare il marchio Nokia per smartphone e tablet basati su Android.

Inoltre, vale la pensa sottolineare che la HMD global sarà guidata dal CEO Arto Nummela, un ex dirigente Nokia attualmente a capo di alcune divisioni mobile di Microsoft. Il cerchio si chiude se consideriamo che HMD global ha già annunciato la sua collaborazione con FIH Mobile per la produzione di dispositivi mobili. D’altronde, la stessa compagnia aveva già prodotto il tablet N1.

Riassumendo, quindi, Nokia tornerà sul mercato con smartphone e tablet Android ma anche con feature phone: i dispositivi smart verranno ideati da una nuova società finlandese guidata da un ex dirigente, ma in ogni caso la produzione dei prodotti sarà affidata a Foxconn, che avrà anche i diritti sui dumb phone a marchio Nokia.

Nonostante i vari incroci, siamo sicuri che negli utenti di tutto il mondo si è riacceso il sogno di un vero smartphone Nokia con cuore Android.

Via: TheVergeFonte: Nokia