La linea Lumia è morta. E Windows 10 Mobile?

Giuseppe Tripodi L'ennesima conferma della morte dei Lumia è il comunicato di Microsoft relativo alla vendita di Nokia.

I Lumia sono giunti alla fine e questa non è certo una novità: da diverso tempo circolava l’ipotesi che Lumia 650 sarebbe stato l’ultimo della serie e il comunicato stampa pubblicato oggi da Microsoft non fa che confermare le supposizioni.

Nell’annunciare la vendita del brand Nokia a Foxconn, la società di Redmond scrive:

Microsoft will continue to develop Windows 10 Mobile and support Lumia phones such as the Lumia 650, Lumia 950 and Lumia 950 XL, and phones from OEM partners like Acer, Alcatel, HP, Trinity and VAIO.

Insomma, Microsoft continuerà a sviluppare Windows 10 Mobile e supportare i Lumia esistenti, ma tra le righe possiamo leggere che la linea è arrivata al capolinea.

D’altronde, le vendite di Lumia sono colate a picco nell’ultimo trimestre ed è evidente che Microsoft ha bisogno di una nuova strategia per ritagliarsi un posto nel mercato mobile.

LEGGI ANCHE: Perché Microsoft deve uccidere i Lumia e reinventare il mobile

È evidente che tutto punta verso il Surface Phone, l’atteso smartphone di Microsoft che potrebbe arrivare ad aprile 2017 insieme a Redstone 2 e che rappresenterà il vero anello di congiunzione con Windows 10, grazie alla possibilità di eseguire app Win32.

Ancora una volta, quindi, tutta l’attenzione si sposta sul Surface Phone, che potrebbe rappresentare l’ultima chance di Microsoft per unificare davvero Windows 10 e rivoluzionare il mobile.