Google AdWords

Google continua la battaglia contro i click involontari sulle pubblicità (foto)

Andrea Centorrino -

Negli ultimi anni, Google ha mostrato una crescente attenzione verso i click involontari sugli annunci da mobile: aprire per sbaglio una pubblicità, per poi richiuderla velocemente per tornare indietro, non giova né all’utente né a chi ha pagato per l’inserzione, e per questo la società di Mountain View ha deciso di adottare due nuove misure.

La prima riguarda i “click veloci”: quando apparirà un banner pubblicitario, i click registrati su di esso verranno ignorati per un certo periodo di tempo. In questo modo l’utente non dovrà preoccuparsi di click involontari su pop-up improvvisi.

La seconda misura adottata da Google permette di ignorare i click effettuati lungo i bordi di una pubblicità: in questo modo, eseguendo lo scrolling di una pagina, non si cliccherà accidentalmente su un banner.

LEGGI ANCHE: YouTube lancia Bumper ads, brevi spot da 6 secondi che non potete saltare

Grazie a queste due soluzioni, Google ha registrato un incremento della conversion rate del 10%: a beneficiarne sono tutti, dall’utente che non verrà più infastidito da pagine aperte per sbaglio, alle società che non dovranno più pagare per pubblicità non effettivamente lette.

Fonte: Google AdWords
  • Enrico Furnari

    Ave Google. Chissà che passi il messaggio anche dalle parti della redazione…

  • Fabio

    Che mondo sarebbe senza Google !!!!