VIV Dag Kittlaus

I creatori di Siri presenteranno un’assistente molto più intelligente

Giuseppe Tripodi

Che vi piaccia o no, è sempre più evidente che ci aspetta un futuro in cui chiacchierare con gli assistenti virtuali sarà all’ordine del giorno. Se la prospettiva di pronunciare distrattamente Viv, ordinami una pizza margherita per le nove e mezza non vi preoccupa (anzi!), sarete felice di sapere che  i creatori di Siri la prossima settimana presenteranno un’assistente virtuale basata su un’intelligenza artificiale molto più avanzata dell’attuale sistema presente sui prodotti Apple.

Viv, questo il nome del nuovo progetto di Dag Kittlaus e Adam Cheyer, sarà capace di comprendere il linguaggio naturale e portare a termine compiti davvero molto avanzati, come prenotare un tavolo ad un ristorante o dei biglietti per il cinema.

LEGGI ANCHE: L’assistente vocale Hound è finalmente disponibile negli USA

Secondo il resoconto fornito dal Washington Post, Viv è stato in grado di ordinare una pizza da un locale vicino con pochissime interazioni da parte dell’utente: d’altronde, lo scopo di questo nuovo assistente virtuale è proprio quello di riconoscere le richieste poste con linguaggio umano, semplificando molto la comunicazione che siamo abituati ad avere con gli assistenti attuali degli smartphone.

Viv verrà presentato la settimana prossima e molte delle sue funzioni sono state rese possibili grazie all’integrazione con app di terze parti come Uber, Florist One, SeatGuru e altre. Staremo a vedere cosa avrà da offrire questo nuovo assistente realizzato dai creatori di Siri, ma abbiamo grandi aspettative considerando che Google e Facebook hanno già fatto delle offerte per l’acquisizione.

Via: MacRumorsFonte: The Washington Post
  • Alessandro Tischer

    Se Google la compra e la fonde con GNow, chi ferma più Mountain view?

  • Massimo D’Alessio

    “un assistente virtuale”

    • Alessandro Tischer

      Capisco il problema, ma dipende se pensi all’assistente come maschio o femmina…

      Comunque, leggendo sotto “questo nuovo assistente realizzato” effettivamente traspare come un errore grammaticale

  • Fra Lu

    Voglio un assistente vocale che si chiami Ambrogio e che mi chiami Madame…
    A parte gli scherzi, sarebbe utile che gli assistenti vocali si interfaccino con le app di terze parti tipo whatsapp, o che se dici “manda un messaggio a X” ti scrivesse il messaggio dettato, o che potessi dire “chiama x IN VIVAVOCE” …. alla guida sarebbe piuttosto utile una cosa del genere, in altri contesti non vedo l’utilità di usare un assistente vocale