semafori a terra

I semafori a terra vi aiutano a non alzare mai lo sguardo dallo smartphone

Giuseppe Tripodi Neanche per attraversare! Chi ha bisogno di sollevare il capo, con quelle confortevoli lucine verdi a terra che dicono quando passare?

Noi vi avvertiamo: i semafori sopraelevati sono decisamente superati. Le lucine a terra sono così 2.0, necessarie per tutti i cittadini troppo impegnati a twittare e rispondere alle chat per sollevare la testa. E non puntate il dito contro gli altri o contro i più giovani, perché nel 20% dei pedoni troppo distratti dallo smartphone probabilmente ci siete stati anche voi (e noi).

Secondo un recente studio europeo, infatti, un quinto delle persone che si spostano a piedi in città sono fin troppo concentrati sui loro smartphone e, per questo motivo, assumono comportamenti potenzialmente pericolosi.

LEGGI ANCHE: Gli italiani sono il popolo che cambia smartphone più spesso

Nella città di Augusta (Germania), una quindicenne è stata travolta da un tram proprio perché distratta dallo smartphone: per questo motivo, l’amministrazione ha pensato di installare dei semafori a terra. Si tratta di luci piazzate davanti al marciapiede che, tramite gli stessi colori dei normali semafori, segnalano ai pedoni quando possono attraversare.

Si tratta certamente di una soluzione estrema, che non ha mancato di attirare su di sé le critiche dei cittadini: voi cosa ne pensate? E soprattutto, non avrete mica letto questo articolo mentre camminavate per la città?

Via: AndroidAuthority
  • Andrea Micheletti

    I don’t want to live on this planet anymore.

  • Io penso che la gente debba svegliarsi un po’ fuori e che se ogni tanto si mettesse lo smartphone in tasca sarebbe meglio per tutti…

  • RiccardoC

    io sono per la selezione naturale; se uno finisce sotto il treno perché camminava guardando lo smartphone non fa altro che portare avanti il missione del suo DNA. La selezione naturale punta al benessere della specie, non dell’individuo.

    • TheAlabek

      Concordo con te

  • Steve

    vero, sono sicuramente nel 20% che qualche volta ha badato più allo smartphone che all’attenzione. mai mai a un incrocio o in una situazione di potenziale pericolo, lì sta il problema. c’è un tempo per tutto

  • L0RE15

    …no, io proprio in quel 20% non ci sono! Bisogna essere dei celebrolesi a camminare per strada senza guardare dove si va! Il semaforo a terra e’ intelligente ma di certo non va visto nell’ottica di venire incontro a un manipolo di stupidi che non riesce a togliere lo sguardo dal telefono mentre cammina (se proprio serve fare qualcosa di urgentissimo, basta fermarsi), bensi’ dev’essere visto come una protezione aggiuntiva inerenti i pericoli della strada. Chi non e’ in grado di badare a se stesso che venga visitato e gli sia data l’invalidita’ (essere invalidi non e’ che sia una gran fortuna!)…

  • Alexander DeLarge

    Perfetto, quindi adesso la mandria di idioti col naso piantato nello smartphone la si agevola pure… Posso allora suggerire di togliere i lampioni? Sai com’è, qualcuno potrebbe sbatterci contro…

  • Per tacere del fatto che, per esempio, attraversare la strada in maniera non appropriata e seguendo i dettami del Codice della Strada, porta l’eventuale investito, come più volte ribadito dalla Cassazione, dalla parte del torto.
    Per poco, un paio di giorni fa, non tiro sotto una che attraversava con il rosso… ma con il cellofono in mano.
    Per fortuna il mio sputer frena in un fazzoletto,
    Se ero in moto… ozzac, era l’occasione buona per comprarne una nuova :p