I semafori a terra vi aiutano a non alzare mai lo sguardo dallo smartphone

Giuseppe Tripodi Neanche per attraversare! Chi ha bisogno di sollevare il capo, con quelle confortevoli lucine verdi a terra che dicono quando passare?

Noi vi avvertiamo: i semafori sopraelevati sono decisamente superati. Le lucine a terra sono così 2.0, necessarie per tutti i cittadini troppo impegnati a twittare e rispondere alle chat per sollevare la testa. E non puntate il dito contro gli altri o contro i più giovani, perché nel 20% dei pedoni troppo distratti dallo smartphone probabilmente ci siete stati anche voi (e noi).

Secondo un recente studio europeo, infatti, un quinto delle persone che si spostano a piedi in città sono fin troppo concentrati sui loro smartphone e, per questo motivo, assumono comportamenti potenzialmente pericolosi.

LEGGI ANCHE: Gli italiani sono il popolo che cambia smartphone più spesso

Nella città di Augusta (Germania), una quindicenne è stata travolta da un tram proprio perché distratta dallo smartphone: per questo motivo, l’amministrazione ha pensato di installare dei semafori a terra. Si tratta di luci piazzate davanti al marciapiede che, tramite gli stessi colori dei normali semafori, segnalano ai pedoni quando possono attraversare.

Si tratta certamente di una soluzione estrema, che non ha mancato di attirare su di sé le critiche dei cittadini: voi cosa ne pensate? E soprattutto, non avrete mica letto questo articolo mentre camminavate per la città?

Via: AndroidAuthority