chip-processore-arm-final

Qualcomm Snapdragon 830, Huawei Kirin 960 e MediaTek Helio X30: alcuni nuovi dettagli

Nicola Ligas -

Pan Jiutang, un noto analista cinese che solitamente è anche abbastanza affidabile, ha oggi svelato alcuni dettagli sui futuri SoC di QualcommHuawei e MediaTek. Non si tratta quindi di informazioni ufficiali, e prima del lancio potrebbero esserci delle modifiche rispetto a quanto stiamo per riportare, ma data appunto la credibilità della fonte meritano di essere quantomeno prese in considerazione.

Per quanto riguarda Qualcomm, si parla di Snapdragon 830 che potrebbe impiegare i core custom Kryo già visti nell’820, raddoppiandone però il numero, da quad-core ad octa-core. Al contempo il processo produttivo sarà ridotto a 10nm, così da contenere anche le temperature, che facilmente potrebbero essere un problema. Sul fronte connettività invece si parla di LTE Cat. 16.

LEGGI ANCHESamsung vende quasi 50 milioni di Exynos

Per quanto riguarda il SoC Kirin 960 invece, dovrebbe trattarsi di un modesto update rispetto all’attuale Kirin 955, che però, in vece degli attuali Cortex-A72, potrebbe impiegare i core ARM Artemis (che però dovrebbero essere realizzati sempre a 10 nm) combinandoli con i Cortex-A53 in architettura octa-core. In termini di GPU, Huawei dovrebbe passare ad una Mali con 8-core, al posto dell’attuale Mali-T880 MP4; e per quanto riguarda la connettività, dovremmo fermarci all’LTE Cat. 12.

Venendo infine a MediaTek, il futuro Helio X30 dovrebbe avere la stessa architettura deca-core di X20 ed S25, e sarà costruito a 10 nm, come la concorrenza vista sopra. I core al suo interno cambieranno però in modo significativo, combinando i nuovi ARM Artemis, insieme a Cortex-A53 e Cortex-A35, in una proporzione ancora ignota. Sul fronte GPU, MediaTek Helio X30 potrebbe usare grafica PowerVR al posto della Mali, e potrebbe supportare fino ad 8 GB di RAM. Il punteggio su AnTuTu, che è davvero da prendere come provvisorio, si assesterebbe sui 160.000 punti, quindi superiori all’attuale Snapdragon 820. Una diversa fonte parla anche di supporto alle velocissime memorie UFS 2.1, il doppio più rapide della precedente generazione

Nessuno dei due, in particolare il SoC di Qualcomm, è comunque atteso a breve, pertanto vi raccomandiamo di prendere tutto con le molle, ed in ogni caso ne riparleremo strada facendo per eventuali correzioni di tiro.

Nota: l’articolo è stato aggiornato successivamente alla sua pubblicazione per includere dettagli anche sul SoC di MediaTek.

Via: GizmoChina
  • Reylen

    spero solo nei consumi, delle prestazioni cpu/velocità rete quasi nulla.
    Mi va bene anche rimanere ai quadcore, purchè si pensi prima ai consumi, negli ultimi top gamma con 820, c’è un passo avanti rispetto al 810 sicuramente ma il problema è che gli exynos forse fanno meglio.

    • Pablo Galattico

      leva anche il forse..e .soprattutto reggono meglio il web browsing!