Microsoft - notifiche ricche - 3

Microsoft brevetta le “notifiche ricche”: più informazioni, meno tempo fra le app (foto)

Andrea Centorrino -

Fin dal loro avvento nei sistemi operativi moderni, le notifiche sono sempre servite per attirare l’attenzione dell’utente su un determinato evento, sia esso una nuova email, un nuovo messaggio od il completamento di un’azione. La quantità di notifiche alla quale siamo esposti attraverso i dispositivi mobili, però, rende necessario un sistema più rapido per accedere all’informazione completa, che non sia l’apertura dell’app associata: questo è il pensiero di Microsoft, che con un nuovo brevetto punta a risolvere questo “problema” in futuro.

Un tap, e la notifica si espande per mostrare quante più informazioni possibili nella schermata di lockscreen; un altro tap, e si apre l’app predefinita per svolgere azioni complementari, come, ad esempio, la scrittura della risposta ad un SMS o ad un’email. Alcuni esempi di questo sistema, che comunque necessiterà di qualche revisione, li trovate nella galleria in basso.

Via: MS Power UserFonte: USPTO