Windows 10 Mobile - build 10586

Microsoft conferma: Windows 10 Mobile “presto” a 64-bit

Andrea Centorrino

Da qualche anno i maggiori sistemi operativi mobili hanno completato la migrazione ai 64-bit, mentre Microsoft, nonostante Windows 10 Mobile sia stato rilasciato solo da poco, è ferma ai 32-bit. In un futuro non troppo lontano le cose potrebbero cambiare: la società infatti ha annunciato il passaggio ai 64-bit anche per la neonata piattaforma mobile.

Un’architettura a 64-bit fornisce un maggior numero di registri agli sviluppatori, nuovi set di istruzioni, minore consumo energetico, supporto multi-piattaforma ed accesso a quantità di memoria superiori ai 4 GB: se pensate che questo valore sia già elevato, per i piani Microsoft potrebbe non essere sufficiente.

La società di Redmond sta lavorando infatti al supporto di app x86 (sviluppate per Windows 10 “desktop”) su dispositivi ARM, da utilizzare nella modalità Continuum tramite un emulatore JIT (Just-In-Time), che richiederebbe una discreta quantità di RAM per funzionare correttamente.

LEGGI ANCHE: Scoprite le intenzioni di Microsoft circa il miglioramento di Continuum

La serie Lumia sembra essere arrivata al capolinea, quindi per poter usufruire di queste nuove funzionalità dovremo probabilmente attendere il fantomatico Surface Phone, che probabilmente non arriverà in tempo per Redstone: pensate che la virtualizzazione di app desktop potrà far guadagnare quote di mercato a Windows 10 Mobile?

Via: MS Power UserFonte: Microsoft