Pokémon Go

Nuovi dettagli su Pokémon GO emergono dalla beta: combattimenti tra Pokémon, Palestre, AR e altro

Lorenzo Delli -

La fase beta di Pokémon GO si è recentemente estesa anche all’Australia e alla Nuova Zelanda. Il gioco è in continua evoluzione e le varie peculiarità che lo caratterizzano vengono svelate con il contagocce.

Ve ne abbiamo già anticipate alcune in un lungo articolo di qualche giorno fa, grazie anche al comunicato stampa ufficiale rilasciato da The Pokémon Company. Altre novità emergono invece direttamente da chi si sta godendo la beta in questi giorni.

LEGGI ANCHE: Pokémon GO in fase di test anche in Australia e Nuova Zelanda

La caratteristica forse di maggior rilievo riguarda i combattimenti tra Pokémon: la loro presenza è confermata, ma non si tratterà di combattimenti a turni. Le battaglie saranno risolte in tempo reale, ci sarà una barra stamina e il giocatore sarà chiamato ad evitare gli attacchi effettuando swipe a destra o a sinistra (si potrà anche saltare a quanto pare). Gli attacchi ad area non potranno però essere evitati. Per attaccare sarà necessario effettuare tap singoli o pressioni prolungate per caricare attacchi più forti, che consumeranno circa metà della vostra barra stamina.

In Pokémon GO le Palestre saranno edifici catturabili, dove il giocatore dovrà lasciare un Pokémon di guardia che verrà sfidato dagli altri giocatori nei vari tentativi di “furto di Palestra“. Ma a cosa risulteranno utili le palestre? Ci saranno utili per effettuare delle sessioni di allenamento per i propri Pokémon, della durata di 120 secondi massimo ciascuna, in cui la CPU ci assegnerà un Pokémon casuale da affrontare e sconfiggere. Tali combattimenti saranno sempre in tempo reale. Durante gli allenamenti i Pokémon utilizzati verranno feriti e sarà obbligatorio utilizzare dei consumabili specifici per curarli. Vincere una sessione di allenamento vi premierà con punti esperienza e punti prestigio per la palestra.

Da quanto riportato inoltre le animazioni durante i combattimenti sembrano ben realizzate, specialmente considerato che si tratta di un gioco dedicato ai dispositivi mobili, e non mancherà la visualizzazione a schermo di frasi classiche quali “It’s not very effective“, nel caso ad esempio di combattimenti acqua vs. acqua, o “It’s super effective“. Ah, ci sarà anche un pulsante per passare alla visione in realtà aumentata!

Via: PocketGamer
  • Orlando Morrone

    Ho l’Hype a mille… shut up.. and take my money…

  • Sempre più interessante… Più dettagli emergono, e più sono convinto Nintendo stia per fare il botto. Anche sui cellulari.