3 taglia il roaming TIM in alcune province d’Italia (Aggiornato con comunicato)

Giuseppe Tripodi -

Avevamo accennato a questa possibilità la settimana scorsa, ma senza troppo preavviso adesso è realtà: 3 Italia ha iniziato a disabilitare il roaming TIM in alcune zone d’Italia. Ovviamente si parla di luoghi completamente coperti dal segnale 3G/4G, dove la percentuale di roaming era inferiore al 2%.

Attualmente le province in cui 3 ha disattivato il roaming su rete TIM sono:

  • Torino
  • Padova
  • Rovigo
  • Bari
  • Cagliari

LEGGI ANCHE: La Commissione Europea prende tempo per la fusione Wind – 3 Italia

A scanso di equivoci, specifichiamo che non si tratta solo della rete dati, ma di tutto il segnale GSM: insomma, non sarà più possibile agganciarsi alla rete 2G, neanche provando a forzare la connessione.

Aggiornamento: 3 Italia ha pubblicato un comunicato stampa ufficiale, che potete leggere di seguito.

H3G ha avviato un piano di spegnimento parziale del servizio di roaming nazionale in alcune delle aree dove il livello di qualità raggiunto dalla propria rete ha portato alla fruizione nulla o residuale di tale servizio da parte dei clienti “3”.

La scelta di spegnere il roaming in queste zone è strettamente correlata al continuo potenziamento dell’infrastruttura di H3G, in particolare della capacità di rete, della copertura outdoor (97% della popolazione) e della copertura indoor con le frequenze a 900MHz (oggi attive in più di 3.200 comuni) che il Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente assegnato anche a H3G.

Attualmente le aree interessate dal piano sono quelle di Torino, Padova, Bari e Cagliari. In queste località H3G offrirà il servizio esclusivamente attraverso la propria rete veloce, evitando così quelle potenziali situazioni limite in cui il dispositivo mobile aggancia alternativamente la rete 2G e 3G/4G, provocando temporanee assenze di connessione.

Questo si tradurrà in un servizio di qualità ancora più elevata, in particolare con benefici sulla user experience dei clienti che usano i servizi dati come, ad esempio, facebook, WhatsApp, browsing, email e streaming video.

Nelle aree non coinvolte dallo spegnimento, il servizio di roaming nazionale su rete TIM continuerà invece a essere disponibile.

Via: Mondo3