Telegram rivoluziona i bot (e non solo), poche ore prima del Facebook F8

Giuseppe Tripodi - Prima ancora che Facebook annunciasse le proprie novità, Telegram ha voluto mostrare i muscoli con uno dei più importanti aggiornamenti di sempre.

La messaggistica istantanea è un settore in rapidissima ascesa, anche grazie ai bot che potrebbero presto cambiare radicalmente il modo in cui comunichiamo. Facebook vuole utilizzarli per l’interazione con aziende e pagine, ma nel frattempo Telegram ha mostrato a tutti di cosa è capace con un aggiornamento che rivoluziona le API per i bot.

Tuttavia, prima di parlare dei bot, facciamo una breve panoramica per vedere cosa è cambiato nell’interfaccia di Telegram con questa versione 3.8.0:

  • Nuovo aspetto per la condivisione, che include la possibilità di aggiungere un commento [Solo iOS]
  • Nuovo video player incluso nell’app per guardare filmati da YouTube e altri servizi
  • Novità per gli sticker: tenendo premuto abbiamo un anteprima dell’adesivo, mentre per aggiungere un pacchetto basta ora cliccare su uno sticker che ci viene inviato

    Pacchetto di sticker e anteprima
    Pacchetto di sticker e anteprima

  • Possibilità di visualizzare un’anteprima delle GIF tenendo premuto [Solo iOS]
  • Nuovo design per le chat con ottimizzazione dei colori, aspetto migliorato di pulsanti, barra di progressione per l’invio dei file [Solo Android]

LEGGI ANCHE: Biglietti aerei tramite Messenger? Sì, con questo primo bot di Facebook

Ma passiamo invece alle novità davvero succose, ossia quelle relative ai bot: Telegram ha annunciato la piattaforma Bots 2.0, le cui novità andiamo a riassumere di seguito:

  • Nuova tastiera inline: è adesso possibile interagire con i bot tramite nuovi tasti, ai quali è possibile associare anche azioni callback (ad esempio per i sondaggi) o link
  • Aggiornamento dei messaggi: grazie alla possibilità di modificare le azioni con i tasti inline, i bot possono aggiornare i messaggi senza la necessità che gli utenti inviino alcun nuovo messaggio alla chat
  • Luoghi e numeri: possibilità di condividere numeri e posizione, ad esempio tramite il bot @foursquare
  • Nuovi contenuti: i bot possono ora inviare tutti i 19 tipi di contenuti supportati, tra cui sticker, video, musica, posizioni e altro

Per scoprire tutte le (tantissime) novità sui bot vi rimandiamo al post completo di Telegram, mentre noi vi lasciamo con i badge per scaricare subito l’ultima versione per Android e iOS.

Play Store badge App Store badge

Fonte: Telegram