Batterie

Toyota studia (e migliora) le comuni batterie agli ioni di litio

Massimo Maiorano

I ricercatori Toyota sono riusciti a risolvere un parziale problema che affligge le comuni batterie agli ioni di litio, sostituendo la componente elettrolita liquida delle stesse e creando batterie più stabili e che completano il ciclo di carica e scarica in meno di 7 minuti.

L’elettrolita, ora solido, possiede una particolare struttura cristallina, è relativamente poco costoso, e giunge in due forme stabili, rispettivamente Li9.54Si1.74P1.44S11.7Cl0.3Li9.6P3S12. La densità energetica delle batterie non è stata compromessa, con la conducibilità raddoppiata rispetto ai prodotti attuali, e il range di temperatura di funzionamento è anche stato allargato, con un comportamento in fase di scarica intorno ai 100 °C assimilabile ai supercondensatori.

LEGGI ANCHELe pile “ecologiche” di Energizer diventano ricaricabili

Non sappiamo quando (e se) vedremo queste batterie a bordo dei dispositivi che usiamo quotidianamente, ma è sempre piacevole sapere che qualcuno lavora sulle loro qualità anche se, purtroppo, la legge di Moore non ci aiuta in questo caso.

Via: AndroidAuthorityFonte: Nature