3 italia final

3 Italia dice addio alle vecchie autoricariche

Giuseppe Tripodi

Brutte notizie per tutti i vecchi utenti 3 che avevano ancora un piano provvisto di autoricarica: l’operatore ha iniziato ad inviare stringati SMS che annunciano la rimodulazione di parecchie tariffe, che passeranno tutte a TuaMatic, un vecchio piano tariffario che presenta comunque una forma di autoricarica.

Modifica delle condizioni contrattuali: dal 3/5 il tuo piano tariffario diventa TuaMatic. Info e recesso senza penali entro 30/4: tre.it/infopiani

L’elenco present in questa pagina di supporto 3, ci suggerisce che le tariffe che passeranno a TuaMatic sono le seguenti:

  • Super 3
  • Super 3 2007
  • SuperTua Scegli 3
  • SuperTuaPiù Scegli 3
  • SuperTuaPiù
  • SuperTua
  • Semplice 3
  • Semplice 3 Scegli3
  • TuaSemplice
  • TuaSemplice Scegli 3
  • 3Autoricarica
  • TuaMaticpiù Scegli 3
  • TuaMaticpiù

A proposito di TuaMatic, si tratta di un piano tariffario non più attivabile da tempo, che prevede chiamate a 19,32 centesimi/minuto (con tariffazione al minuto e scatto alla risposta di 16,27 cent) ed SMS a 15,25 cent. Il costo di Internet sotto rete 3 è di 20,33 cent / 10 MB, mentre in roaming si sale a 61,00 cent/MB.

LEGGI ANCHE: 3 Italia rilancia Internet senza fine, ma occhio al cambio piano!

L’autoricarica prevista da TuaMatic è pari a 5 cent/minuto per ogni chiamata o videochiamata ricevuta e viene corrisposta nel mese solare successivo a quello di maturazione, ma solo a patto di aver raggiunto la soglia minima di 5€ (e fino ad un massimo di 60€). Tutte le autoricariche di importo inferiore non vengono conteggiate e non sono cumulabili per i mesi successivi. Infine, specifichiamo che il credito dell’autoricarica può essere utilizzato entro la fine del mese solare successivo a quello di erogazione.

Tenete presente che quando passerete a TuaMatic i crediti promozionali non subiranno modifiche, ma tutte le eventuali opzioni attive sulla SIM verranno disattivate.

Qualora non voleste accettare le nuove condizioni, potrete recedere il contratto entro il 30 aprile 2016 chiedendo la disattivazione della SIM. Infine, ricordate che la variazione tariffaria verso TuaMatic avverrà entro il 3 maggio 2016.

Probabilmente la notizia non verrà presa troppo bene da chi beneficiava di una vecchia (e conveniente) tariffa: qualcuno dei nostri lettori aveva ancora uno dei piani in elenco?

Via: Mondo3