multitasking terminare app Apple

Terminare le app non migliorerà l’autonomia, ve lo dice anche Apple (foto)

Giuseppe Tripodi

Lo sappiamo, anche voi avete quell’amico che passa il suo tempo a fare swipe verso l’alto e chiudere tutte le app avviate su iPhone, nella speranza che questa laboriosa operazione possa migliorare l’autonomia o le performance del dispositivo.

Ebbene, potete dire al vostro amico che killare le app su iOS non è necessario e neanche utile e non ve lo diciamo solo noi, ma anche il Senior Vice President di Apple, Craig Federighi.

LEGGI ANCHE: Per Phil Schiller, l’App Store è un luogo da visitare tutti i giorni

Un utente speranzoso, infatti, ha inviato una mail a Tim Cook, chiedendo al CEO se terminasse le app nel multitasking e se questo portasse dei benefici all’autonomia di iPhone. Purtroppo Tim era impegnato, ma a rispondere ci ha pensato il suddetto Federighi con un

No and No.

🙂

Dal punto di vista tecnico, specifichiamo che le app che trovate nel multitasking sono congelate in RAM o non sono proprio in esecuzione e vengono mostrate nella schermata di multitasking solo per motivi di cronologia. Le app che consumano batteria anche quando non sono in primo piano sono quelle eseguono effettivamente delle operazioni in background, ad esempio utilizzando il GPS o riproducendo musica; tuttavia, se avete operazioni simili in background, è probabile che stiate effettivamente utilizzando queste app e, forse, non vorrete terminarle.

Di seguito trovate lo scambio di email tra Caleb, l’utente a cui dobbiamo questo articolo, e il dirigente Apple Craig Federighi.

Via: 9to5Mac
  • Ugo

    cosa nota.
    osx prima e ios poi hanno una gestione delle app, ram ed energia estremamente efficiente.
    si regola da solo…