Plants vs. Zombies Heroes Copertina

Annunciato Plants vs. Zombies Heroes, una sorta di Hearthstone… con piante e zombie! (video)

Lorenzo Delli -

Come un fulmine a ciel sereno arriva l’annuncio congiunto da PopCap e Electronic Arts di un nuovo capitolo di Plants vs. Zombies, il celebre tower defense di PopCap che ha contribuito a rendere famoso il genere. Il nuovo capitolo si intitola Plants vs. Zombies Heroes e così come Clash Royale ha sconvolto il gameplay del classico Clash of Clans di Supercell, anche esso va a stravolgere il normale gameplay dei precedenti capitoli con meccaniche inedite.

È il produttore di Plants vs. Zombies Garden Warfare a parlarci del nuovissimo Plants vs. Zombies Heroes: l’obiettivo era quello di creare un nuovo modo di giocare sfruttando i tanti carismatici personaggi della saga. Il team lo descrive come un gioco di carte collezionabili in stile supereroico: le piante e gli zombie protagonisti sono infatti dei veri e propri supereroi dotati di poteri, che si scontreranno in arene 1 vs. 1 evocando sul campo di battaglia carte zombie o carte pianta dotate di abilità specifiche.

LEGGI ANCHE: Clash Royale? Un successo assicurato (recensione)

Niente paura: se pensate di non averci capito niente qui di seguito trovate ben 7 video che ci illustrano alcuni dei supereroi, i loro poteri e il campo di battaglia diviso in linee, come nei vecchi Plants vs. Zombies. Da quanto annunciato da EA e PopCap il gioco dovrebbe sbarcare ufficialmente su Android e iOS tra un paio di mesi, nel frattempo è già attiva una beta pubblica in Nuova Zelanda, Brasile e Romania.

Ciao, fan di Plants vs. Zombies!

Sono Brian Lindley. Alcuni di voi si ricorderanno di me come il produttore di Plants vs. Zombies™ Garden Warfare: lo sparatutto fuori di testa, fuori dal comune e super spassoso che ha spalancato l’universo di Plants vs. Zombies a un genere completamente nuovo. Con Garden Warfare, il nostro obiettivo era quello di creare un nuovo incredibile modo di giocare con tutti i vostri personaggi preferiti di PvZ in un’ambientazione totalmente nuova. Volevamo qualcosa di innovativo e fresco, qualcosa che si discostasse dal genere di videogiochi Tower Defense. È stato un grande cambiamento. Per noi è stata una vera sorpresa vedere milioni di persone giocare al nostro gioco e accoglierlo con così tanto entusiasmo. Quindi abbiamo pensato di farlo di nuovo! Il nostro team ha lavorato duramente per offrire ai giocatori un nuovissimo modo di divertirsi con i loro personaggi preferiti di Plants vs. Zombies.

Oggi siamo felicissimi di annunciare che il nostro team di PopCap ha deciso di farci vivere ancora grandi avventure con Plants vs. Zombies™ Heroes: il nostro nuovo gioco di carte collezionabili in stile supereroico. Plants vs. Zombies Heroes è ora disponibile per dispositivi mobili nei Paesi selezionati e sarà presto disponibile in tutto il mondo.

Il viaggio di PvZ Heroes è cominciato più di due anni fa, con un prototipo di un classico gioco di carte, realizzato dal nostro direttore creativo, Devin Low, nel suo tempo libero In seguito, Devin ha continuato a sperimentare e dopo diversi mesi di playtesting e sviluppo, il risultato finale è Plants vs. Zombies Heroes; facile e avvincente, ma straripante di profondità, segreti e strategia. E le sorprese non sono ancora finite, perché ascoltiamo sempre con molta attenzione le vostre opinioni e non smettiamo mai di lavorare per darvi il miglior gioco possibile, aggiungendo nuove funzionalità e continuando a migliorare il gameplay fino al lancio mondiale tra un paio di mesi.

PvZ Heroes introduce una nuova categoria di incredibili personaggi all’universo di PvZ: piante e zombi supereroi. Eroi come l’ombra verde: una sparasemi potente ma sfuggente, famosa per fare a pezzi gli zombi con la sua Esplosione di precisione. Oppure uno dei miei personaggi preferiti, lo zombolinfinito: un eroe zombolino che ha l’abilità di creare molteplici cloni zombolini nel corso della battaglia. PvZ Heroes include anche nuovi personaggi direttamente da Plants vs. Zombies™ Garden Warfare 2, come Super Zomb, lo Z-Mech, il cedro e la rosa. Con più di una decina di eroi e centinaia di personaggi disponibili con cui giocare e da collezionare fin dal giorno del lancio, continueremo a introdurre decine di nuovi personaggi nel gioco, oltre ai classici personaggi che voi tutti già conoscete e amate. Scegliete l’eroe che preferite, create la vostra squadra e usate le abilità eroiche per sconfiggere gli avversari in battaglia.

Oltre a personaggi stratosferici, PvZ Heroes offre tante altre incredibili sorprese, come l’abilità di giocare sia nei panni delle piante che degli zombi. Un’altra novità di PvZ Heroes è il multigiocatore in tempo reale che vi permette di affrontare altri giocatori e sfidare gli amici. Potrete mettere alla prova i vostri poteri e la vostra strategia contro il resto del mondo in battaglie multigiocatore casuali o classificate. Provate nuovi eroi e diverse combinazioni di squadra in modalità Avventura e poi optate per strategie strabilianti per il vostro eroe, selezionando compagni di squadra compatibili e non smettendo mai di affinare le abilità e perfezionare la strategia. Tutto questo si svolge in molteplici scenari di gioco folli e innovativi, proprio come gli eroi che li abitano.

L’avventura è appena iniziata e non vediamo l’ora di poter offrire Plants vs. Zombies Heroes proprio a tutti nel corso del 2016!

A presto!

Brain Lindley

Produttore senior, Plants vs. Zombies Heroes

Difficile non notare anche la somiglianza con Hearthstone: gameplay a turni, costruzione di un deck, carte con punti vita e punti di attacco. I match, almeno quelli più complessi, possono arrivare a durare anche 10/15 minuti.

Vi aspettiamo nei commenti con le vostre impressioni in merito. Prima però avrete un gran bel da fare: eccovi servizi con il trailer dell’annuncio e con sei filmati che ci mostrano qualche spezzone di gameplay con altrettanti supereroi creati da PopCap. Buona visione!

  • Andrea Oklahoma Cagliari

    Wow, spero esca presto perché mi affascina molto :D

  • Marco

    l’idea mi piace, Heartstone del quale sono appassionato è diventato un po’ troppo “costoso”, vediamo questo com’e’