FlexBright

Apple ha approvato FlexBright, app in stile f.Lux

Giuseppe Tripodi -

Su App Store è disponibile la versione 2.0 di FlexBright, la cui approvazione da parte di Apple sta facendo parecchio discutere sul web. FlexBright, infatti, è un software che ci permette di regolare la temperatura del display, un po’ come farà Night Shift su iOS 9.3 e, soprattutto, come permette di fare f.lux.

E sono proprio i trascorsi di Apple con quest’app che hanno fatto chiacchierare molto. Per chi non se lo ricordasse f.lux (uno dei software più famosi del settore, disponibile su tante piattaforme) aveva pubblicato una guida per installare l’app su iOS tramite sideload; ad Apple questo non era andato giù e, il giorno dopo, aveva chiesto la rimozione del tutorial. F.lux ha quindi pubblicato una lettera in cui chiedeva alla società della mela di approvare la propria app su App Store, ma da allora non si era più sentito parlare della vicenda.

LEGGI ANCHE: F.lux risponde al Night Shift di iOS 9.3, chiedendo l’approvazione su App Store

Questo battibecco è il motivo per cui oggi ci si stupisce che Apple abbia approvato l’aggiornamento di FlexBright, ma abbiamo buone ragioni di pensare che quest’ultima non utilizzi le stesse API di f.lux.

Il motivo per cui f.lux non è presente su App Store, infatti, è che utilizza delle API private, che la società di Cupertino non ha intenzione di aprire ai developer di terze parti.

Dal canto nostro speriamo che prima o poi anche f.lux possa arrivare su App Store, ma sappiamo bene che non sarà facile: nell’attesa, sappiate che potete acquistare FlexBright a 2,99€ dal badge di seguito.

App Store badge

Via: 9to5Mac