smartphone caffe final

Gli smartphone non vendono più come un tempo (e Windows 10 non se la passa bene)

Giuseppe Tripodi

Lo abbiamo sentito già da diverse agenzie di marketing e analisi e oggi arriva l’ennesima conferma da parte di IDC: il mercato smartphone non cresce più come un tempo e ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che il settore torni ad una crescita a doppie cifre.

Secondo IDC, infatti, il 2015 è stato l’ultimo anno in cui l’aumento di vendite degli smartphone è stato superiore al 10% (+10,4% rispetto al 2014, per l’esattezza): per questo 2016 la società di analisi ipotizza una crescita di “solo” il 5,6% rispetto all’anno precedente, con 1,5 miliardi di smartphone venduti.

LEGGI ANCHE: Gli italiani sono il popolo che cambia smartphone più spesso

La prospettiva non cambierà molto nell’immediato futuro, ma questa saturazione del mercato porterà ad un abbassamento dei prezzi: secondo IDC, nel 2020 il prezzo medio di vendita (ASP, average selling price) scenderà a 237$ (contro i 295$ attuali).

Dando un’occhiata alle diverse piattaforme, per Windows Phone/Windows 10 Mobile non viene previsto un futuro roseo: secondo la società di analisi, alla fine dell’anno il sistema operativo di Microsoft avrà solo lo 0,6% del mercato (con 23,8 milioni di smartphone venduti), mentre Android dominerà con l’82,5%.

IDC analisi sistemi operativi

Fonte: IDC
  • Fabio

    Ormai quasi tutti hanno uno smartphone e solo noi piu geek sentiamo spesso il bisogno di cambiarlo .Poi basti pensare che all’utente medio un S3/Note2 ecc vanno ancora piu che bene!

    • Ugo

      e come dargli torto.
      la sola ragione per cui ho cambiato il mio xperia è per avere un display più grande (ero a 4,7, e dopo aver valutato a lungo roba tra 5/5,2/5,7/6 e 7 pollici ho preso un 5,5: direi che è il migliore compromesso possibile…) e un sistema operativo aggiornato per questioni di sicurezza.
      finchè i produttori fanno supporto non c’è, realmente, “bisogno” di cambiare…

      • Emanuele Campora

        Si spera però che facciano supporto, sennò amen. Purtroppo è così che trasformano uno smartphone sicuro in una falla fatta telefono.

    • Francesco

      Felicissimo possessore di un S3 Neo da più di un anno, pagato 179€. Ci faccio tutto e soprattutto (con tutte le voci che girano su Samsung) è ancora come nuovo. Perché mai dovrei cambiarlo con un S6 o S7 o qualsiasi altro nuovo smartphone? Forse per il 4g, ma per ora non mi interessa.
      A parer mio il vero salto di innovazione è stato proprio fatto con l’S3 in tutto il panorama smartphone… il resto è stato solo un “pompaggio” generale e basta…

      Per ricollegarmi all’articolo, prima avevo due WP… mai più… che pena…

      • nicola

        vabbè dai ora stai esagerando!! non credo che l’unica differenza tra s3 neo ed il nuovo s7 sia solo il 4g!! cmq è anche vero che cambiare telefono ogni anno è un pò esagerato,infatti io lo cambio sempre dopo 2 anni e mezzo,poi c’è chi può permettersi di cambiarlo ogni 6 mesi “contento lui”

        • Francesco

          Forse mi sono espresso male… non ho detto che l’unica differenza è il 4G, ma per le mie esigenze (come per la maggior parte), quello è un plus che potrebbe interessarmi.

  • Giovanni I.

    Mi dispiace per Windows ma se le cercata! Ritardi ritardi e ancora ritardi… Universal app e non che non arrivano.. App fatta meglio per i concorrenti che per i lumia… Tutte le app esclusive piano piano portate su tutti i sistemi operativi. Quando compro un cell viene solo naturale chiedersi: perché Windows? Affidabilità?! C’è l’ho su Apple e ora anche sulla maggioranza degli Android con buone specifiche tecniche.. Fluidità?! Prima, ora mica tanto con w10m e comunque c’è lo su Apple e anche su Android ormai.. App microsoft?! C’è l’ho dovunque è meglio.. E poi, poche app, fatte male, mai aggiornate, UI che può piacere ma comunque stanca dopo un po (ho un lumia 640 con w10m e scegliere tra nero o bianco e basta poi stanca)..tra un po’ r.i.p. Windows mobile.

  • Andrea

    Io prima sentivo il bisogno di cambiare smartphone praticamente ogni anno, soprattutto perché rallentava o non supportava più quel che mi interessava. Invece adesso ho da un po’ di tempo il mio OnePlus One ed è ancora fluidissimo, perfetto.. Non avrebbe proprio senso cambiarlo se non per il sensore di impronte! Finché non ci saranno innovazioni vere nel campo degli smartphone il mercato non cambierà.

    • Margarita Puerta

      ..e la mancanza di LTE dove la metti? Io il mio Opo l’ho venduti proprio per questo; ma se a te non interessa allora….

      • Andrea

        Io sinceramente non ho mai avuto problemi con LTE, mi prende ovunque ci sia copertura 4G con Tim e le velocità sono più che ottime. Avevi Wind?

      • wphantom

        LTE è sempre stato presente nel One Plus One!
        Manca solo della fatidica frequenza degli 800 Mhz.

  • Steve

    normale sia così, nessun mercato può pensare non abbia mai rallentamenti. oggi poi che anche i medio-gamma sono affidabilissimi per anni, ci sta che non si cambi più

  • ViNicolosi

    E ci credo tutti i vari big (samsung, apple, htc, sony ecc.) fanno semplicemente fotocopie dei telefoni dell’anno precedente e li potenziano nelle specifiche semplicemente.
    Tanto la gente compra i telefoni solo per l’estetica e se il telefono assomiglia a quello dell’anno prima per loro è sufficiente per fargli prendere quello dell’anno precedente.

  • Alessandro Fiorito

    Il titolo è palesemente errato e fuorviante

    • Giuseppe Tripodi

      Posso chiederti per quale motivo sarebbe errato e fuorviante?

      • Alessandro Fiorito

        Nel fatto che non è vero che gli smartphone non vendono più come un tempo, ma che l’aumento di vendite degli smartphone sta calando. Un concetto ben diverso. Capisco però che attiri più clic un titolo di questo :) (senza cattiveria sia chiaro)

  • Massimo

    Io ho un s3, non neo, aggiornato ad android 5 con la archidroid, chiaramente non è un fulmine di guerra, ma se non lo flashavo avrei dovuto cambiarlo perchè si piantava ogni due per tre.
    Ora va che è una bellezza, ha lag fisiologici dati dalla poca ram, dal processore di 4 anni fa ecc… però, per le mie esigenze, al momento non lo cambierei con niente, sono tutti uguali, avevo fatto un pensierino allo Zenfone2 ma spendere 250 euro per un telefono, quando a 180 posso raddoppiare le prestazioni del pc, mi sembra buttare via i soldi!

  • Paolo Agostini

    felice possessore di nexus 4 e sicuramente finche la batteria tiene lui resterà con me, sono veramente pochi gli ambiti dove serve avere un terminale di ultima generazione ormai. Un fascia media può tranquillamente coprire i bisogni della maggior parte dell’utenze per svariati anni. E l’utenza media manco sa e non gli importa quale versione di SO gira sul proprio smatphone.

    • Dario Brenzini

      Dillo agli utilizzatori di iOS che hanno ancora un iphone4 e non possono usare Siri e l’ultima tastiera.. ho visto persone distrutte :’)

      • Lay

        piccola precisazione, paolo parlava di nexus 4, nello stesso periodo usciva l’iphone 5. il galaxy nexus (il modello precedente al nexus 4, che tra l’altro era anche lo smartphone che possedevo io) ha smesso di ricevere aggiornamenti prima dell’iphone 4S (che ha ricevuto anche ios 9 ed è uscito nello stesso periodo del galaxy nexus).
        Poi è vero che la apple aggiorna anche troppo, molti si sono lamentati di rallentamenti con gli ultimi ios che ricevono.
        però la tua risposta lasciava intendere un paragone tra un nexus 4 e un iphone 4, paragone che semplicemente non può essere fatto.

  • Simone Alecci

    Schermi in 4K e specifiche oltremisura, bloatware e app preinstallate.
    Ci credo! Esigenze quali una batteria capiente e aggiornamenti costanti vengono sistematicamente ignorate.

    I telefoni Samsung incriminati per la loro insicurezza e mancanza di aggiornamenti.
    Il
    mio LG G3, che dire… sistema stock (a breve la modifica) venerato nel
    suo ultimo aggiornamento (21A, per Marshmallow bisogna aspettare), ma i
    bug esistenti già dal primo sistema Lollipop rimangono: led di notifica
    inprecisi, microlag, drenaggio batteria su app e funzionalità a caso
    (tempo fa Telegram, ora l’inutilizzato NFC), la galleria che nasconde a
    proprio piacimento le raccolte di immagini!
    I terminali con Windows 10? Privi di app e giochi (ho detto tutto).
    Inoltre il layout dei menu non mi ha mai convinto, comodi i riquadri, ma a mio parere sono monotoni e banali.

    Non l’utente avanzato, ma anche quello intelligente incomincia a rompersi i coglioni!
    Chi prendere d’esempio? I cinesi.
    Batterie
    non solo capienti, ma anche più sicure, schermi Full HD per i telefoni e
    sistemi pressochè simili alla Google Stock dei Nexus.
    Esempio
    massimo? Sua maestà ASUS, hardware fantastico, peccato solo che abbia
    riempito le rom con software inutili (tra cui Clean Master).

    • http://simonesessa.it Simone Sessa

      Ti quoto in tutto e per tutto. Ho un Nexus 5, non so con cosa cambiarlo, spero in un prossimo Nexus che mi soddisfi (Nexus 5X ha caratteristiche un po’ sottotono, Nexus 6 e 6P ho paura che siano troppo grandi).
      Mio padre e il mio capo hanno uno ZenFone 2 Laser 16GB, si trovano benissimo, e Clean Master l’ho disattivato. E mi pare di aver letto che tra poco riceverà anche Marshmallow.