Apple-iPhone-6s-Plus-teardown_037

Apple al lavoro su un iPhone con ricarica wireless a distanza

Cosimo Alfredo Pina

I prossimi iPhone ed iPad, in arrivo nel 2017, potrebbero integrare una tecnologia di ricarica wireless all’avanguardia. Come molte notizie in arrivo per l’universo Apple anche questa non è ufficiale.

Tuttavia Bloomberg spiega come la tecnologia di Apple potrebbe permettere di ricaricare lo smartphone e il tablet senza fili ad una certa distanza dalla sorgente, senza quindi dover necessariamente poggiare il dispositivo su un tappetino o una base.

È piuttosto improbabile che iPhone 7, il prossimo modello il cui lancio è presunto per la metà dell’anno in corso, integrerà questa tecnologia anche se già in passato si è parlato di una possibile ricarica wireless.

LEGGI ANCHE: In queste foto trapelate di iPhone 7 c’è anche una dock per la ricarica wireless!

Non è infatti neanche da escludere che, vista la mancanza di jack da 3,5 mm per le cuffie, la ricarica ad induzione sarà integrata su iPhone 7 per permetterne l’alimentazione quando si utilizzano cuffie con il connettore Lightning.

Per ulteriori dettagli e conferme l’appuntamento è per il momento rimandato alla ancora da rivelare data di presentazione o, più probabilmente, alla prossima fuga di notizie.

Via: The VergeFonte: Bloomberg
  • CAIO MARIZ®

    Molto bene, finalmente ci libereremo dai cavi

  • Razvan Sorin Dudas Cocos

    Spero si arrivi presto allo sviluppo di questa tecnologia, sarebbe davvero fantastico, una cosa che aspetto da tanto. Una ricarica così potrebbe anche finalmente portare ad un unico standard, visto che non ci sarebbe bisogno di alcuna porta. Smartphone, smartwatch e simili, tablet, PC, dispositivi per IOT e accessori e casse e qualsiasi altro computer in qualsiasi altra forma potrebbero ricaricarsi così, mentre anche i dispositivi fissi, come tv e altri elettrodomestici, potrebbero anche avere questa tecnologia per avere elettricità, finalmente senza più bisogno di cavi, magari con una batteria di emergenza in caso di guasti della rete elettrica, e con cavi solo come via alternativa, in caso di guasti della sorgente per questa tecnologia, o in mancanza di questa tecnologia nella propria abitazione. Immagino un futuro in cui si possa quasi, almeno parzialmente, dire addio alle prese elettriche nelle case, lasciandone qualcuna solo di emergenza, invece che averne una ovunque e comunque averne troppo poche, e non nei posti giusti. Ovvio che ci vorrà ancora molto, passare da ricaricare uno smartphone, che consuma pochissima energia (e tra l’altro non si è ancora arrivati neanche a questo almeno per ora), a elettrodomestici vari che ne consumano centinaia di volte tanto, servirà moltissima innovazione in questa tecnologia, ma prima o poi spero che ci si arrivi, dopo anche diversi studi sugli effetti di questa tecnologia sulla salute.