Apple-Store-logo-final

KGI: le vendite di Apple cresceranno con i nuovi Macbook, non con iPhone 5se e iPad Air 3

Giuseppe Tripodi

Sembra ormai assodato che a marzo i fan degli smartphone dal display contenuto potranno bullarsi con il loro nuovo iPhone 5se da 4″ (sì, sembra proprio che si chiamerà così, non iPhone 6c), che verrà presentato insieme al nuovo iPad Air 3.

Nonostante tutto, secondo le previsioni del noto analista Ming-Chi Kuo di KGI, il lancio di questi nuovi prodotti non porterà una crescita significativa nelle casse di Apple. Le previsioni per il quarto ed ultimo trimestre fiscale del 2015 si attestano sui 77 milioni di unità vendute, che scenderanno sensibilmente nel primo trimestre del 2016 a 43 milioni di unità. Un calo nel primo trimestre fiscale è normale e prevedibile ma, stando alle stime, si parla comunque di una decrescita del 29,7% rispetto allo scorso anno. Secondo KGI, il lancio di iPhone 5se e iPad Air 3 non cambierà di molto le cose: anche nel secondo trimestre fiscale, infatti, gli analisti prevedono un range tra 42 – 45 milioni di unità spedite.

LEGGI ANCHE: Sarà davvero questo il nuovo iPhone 5se da 4″?

Insomma, i nuovi iPhone e iPad che verranno presentati a marzo non cambieranno le carte in tavola per quel che riguarda le entrate di Apple; al contrario, stando a quanto previsto da KGI, i nuovi Macbook (attesi per il WWDC di giugno) potrebbero segnare uno dei punti di forza nelle vendite annuali della società di Cupertino.

Ming-Chi Kuo è uno dei nomi più affidabili quando si parla di Apple ma, come sempre, anche stavolta specifichiamo che si tratta solo di previsioni: staremo a vedere come verrà accolto effettivamente il nuovo iPhone 5se e se le sue dimensioni ridotte riusciranno a compensare il calo di vendite previsto per iPhone 6s.

Via: 9to5Mac