Qualcomm SafeSwitch

Qualcomm (ri)presenta SafeSwitch, l’interruttore hardware per bloccare i telefoni rubati

Andrea Centorrino

Presentato a settembre 2014 e “rispolverato” da Qualcomm in occasione dell’ultimo CES, SafeSwitch potrebbe permettere a tutti i possessori di dispositivi con chip Snapdragon 820, 620, 618, 617 o 430 di tutelare i propri dati in caso di furto e di disincentivare i ladri.

Grazie ad un “interruttore” integrato nei chip, nel caso in cui l’utente segnali il furto del dispositivo, o il sistema rilevi una qualche forma di manomissione, il terminale si bloccherà, richiedendo una password per ripristinarne il funzionamento. Ecco in quali casi entrerà in funzione SafeSwitch:

  • Il dispositivo viene “hackerato”: il meccanismo integrato nei chip Qualcomm rileverà le modifiche apportate ai dati o al software rispetto ad uno stato precedentemente “certificato”. Nel caso ciò avvenga, il dispositivo si bloccherà all’avvio e richiederà una password per lo sblocco.
  • Il dispositivo viene rubato o perso: se l’utente, tramite un software di terze parti, segnala la perdita od il furto del dispositivo, SafeSwitch si attiverà e bloccherà il dispositivo, permettendone al contempo la cancellazione od il recupero dei dati, e la sua localizzazione.

LEGGI ANCHE: Snapdragon 820 deve ancora arrivare, ma intanto un po’ di rumor su Snapdragon 830

Da notare che, se il terminale venisse recuperato e si volesse sbloccare da remoto, senza per questo fornire la password a chi l’ha trovato, l’utente potrà effettuare tale operazione. Se questa soluzione risolverà definitivamente il problema dei furti degli smartphone lo dirà solo il tempo (noi ne dubitiamo: voi?). Nel mentre, potrete vedere SafeSwitch in azione nel video promozionale (in inglese) che trovate in basso.

Via: FoneArenaFonte: Qualcomm
  • Fighi Blue

    il video è trash tecnologico….mi piace

  • Realsteel1

    ma ciò non impedirebbe anche il modding?

    • scumm78

      per fare modding basta disabilitare l’opzione e riattivarla quando si e’ finito.
      Piu’ che altro credo che il SO debba supportare questa feature altrimenti non la si puo’ abilitare

      • Andrea__93

        Non penso proprio che sarebbe possibile lasciare attiva questa protezione con il bootloader sbloccato o con firmware non originale

  • Drill

    Rimarrà sempre il problema che se il telefono non è connesso a internet col cavolo che lo blocchi.

  • Andrea De Filippo

    basterebbe non permettere di spegnere il telefono senza la password codice o impronta

    • Gianluca DS

      E se fai scaricare la batteria fino allo spegnimento?

      • Andrea De Filippo

        Ti beccano prima ora che si scarica…

        • Gianluca DS

          Scusami, non ho capito…

          • Andrea De Filippo

            se l lasci accesso c’è il gps e linea telefonica quindi cosa hai risolto?non serve aspettare che si spenga…ormai tutti i telefoni usano il chiavino per aprire ora che levi la sim ti hanno beccato

          • Gianluca DS

            A parte il fatto che non è assolutamente vero che tutti i telefoni hanno bisogno del chiavino per l’estrazione della SIM……
            Basta che il ladro si porti un chiavino in tasca.

          • Andrea De Filippo

            I telefoni che vale la pena rubare sono tutti con chiavino s6 iPhone 6 ecc…il furto nel 90% dei casi è occasionale quindi il tempo è tutto specie su un telefono che squillao tracciare e non luoi spegnere

  • mikeb90

    porre fine ai furti? non credo proprio…. i pezzi di ricambio hanno un mercato florido…

    • Davide Lapedota

      Nel video dice “resist chip replacement”, forse il chip ha un codice biunivoco

  • nastys

    Non sarebbe più sicuro chiedere la password ad ogni accensione?

    • Lorenzomx

      In effetti