Crescono sempre di più le lamentele contro gli operatori

Giuseppe Tripodi -

Confessiamo senza remore che uno degli aspetti più interessanti del nostro lavoro è leggere i commenti degli utenti, scoprire cosa li appassiona, ma anche perché si lamentano e cosa non gli va a genio: e possiamo assicurarvi che non c’è argomento più trasversale dei reclami contro gli operatori.

Ma tranquilli, non siamo noi ad essere esagerati, è proprio un dato di fatto che le lamentele nei confronti dei gestori telefonici siano cresciute a dismisura negli ultimi tempi: l’AGCOM ha infatti registrato un evidente aumento delle denunce contro gli operatori, specialmente per quel che riguarda le variazioni di tariffe.

Ad anticipare i dati sulle controversie per questo 2015 appena trascorso è La Repubblica, che riporta un aumento del 54% nel numero di controversie rispetto al 2014. Di queste, il 36% è legato alle tariffe (ben 5.647 reclami, il 14% in più), seguite dal 25% di lamentele per problemi legati al cambio di operatore. In totale, nel 2015 l’AGCOM ha avviato 28 procedimenti (il 10% in più rispetto l’anno precedente) contro le aziende di telecomunicazioni, per un volume di sanzioni pari a 2,5 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Perché non dovreste attivare TIMVision

La situazione non migliora affatto se consideriamo anche le denunce al Corecom: 44.488 solo nel prime semestre del 2015, per un totale di 15 milioni di euro in multe.

Durante l’anno appena trascorso, uno degli aspetti che ha maggiormente infastidito i clienti e su cui AGCOM si è già schierata contraria è stato la riduzione del mese a 28 giorni, che ha portato molto malcontento tra gli utenti.

Via: TomsHW