Continuum final 2

Microsoft ci racconta com’è nato Continuum

Giuseppe Tripodi

Senza alcun dubbio la più grande novità introdotta con Windows 10 Mobile è Continuum, la nuova funzione che ci permette di collegare lo smartphone ad uno schermo esterno ed utilizzarlo come fosse un PC, grazie a tastiere e mouse esterni e app universali che si adattano alla grandezza del display.

In un post sul blog ufficiale, l’azienda di Redmond ci racconta com’è nata l’idea di Continuum: il team ha intervistato diversi utenti sparsi per tutto il mondo, cercando di capire quale nuova funzione avrebbe potuto far loro comodo.

Quel che è risultato evidente è che lo smartphone è diventato il dispositivo più importante per la maggior parte delle persone, tanto che le persone utilizzano i PC solo perché hanno bisogno di uno schermo più grande di quello del loro telefono. Inoltre, con smartphone sempre più potenti, i più esperti iniziavano ad aspettarsi di più dal loro dispositivo.

Per tutti questi motivi (e non solo) Microsoft ha pensato a Continuum, che è stato annunciato dal CEO Satya Nadella come “l’inizio di come cambieremo la forma e lo scopo dei telefoni”.

GUARDA LA NOSTRA PROVA: Microsoft Continuum

Attualmente Continuum è disponibile sui nuovi Lumia 950 e Lumia 950 XL grazie all’apposita dock, ma nel corso dell’anno arriverà anche su altri dispositivi, come il nuovo Acer Liquid Jade Primo. Se volete saperne di più su questa innovativa funzione, vi rimandiamo al post completo sul blog di Microsoft.