Apple iPad Pro smart cover

Microsoft: iPad Pro non sarà mai come i Surface

Giuseppe Tripodi

Qual è la sostanziale differenza tra iPad Pro e i Surface? Se siete preparati, sappiamo già che avete risposto bene: il sistema operativo. Non solo perché uno utilizza iOS e l’altro Windows 10, ma perché l’OS del primo è un sistema operativo nato per mobile, mentre il secondo è una piattaforma desktop completa con tantissimi software professionali.

È proprio su questo che ha puntato Dan Laycock, Evangelist di Microsoft, che in una chiacchierata con i colleghi di Trusted Reviews ne ha sottolineato la differenza:

Microsoft vuole davvero che portiate con voi un solo dispositivo da utilizzare come tablet e PC, mentre l’iPad Pro sarà sempre un “companion device”

LEGGI LE RECENSIONI: Apple iPad Pro | Microsoft Surface Pro 4

Insomma, secondo il portavoce della società di Redmond, non ci possono essere comparative tra i due, dato che su Surface gli utenti possono utilizzare i software completi a cui sono abituati per lavoro.

Effettivamente è una differenza oggettiva, ma sappiamo bene quanto Apple si stia muovendo velocemente per portare app professionali su iPad Pro: sarà solo una questione di tempo o Surface “vincerà” sempre questa sfida?

Via: AppleInsiderFonte: TrustedReviews
  • A volte sembra che si dia per scontato quali debbano essere le caratteristiche indispensabili, tanto per l’uso personale, quanto per quello professionale, su un dispositivo mobile; così, ad esempio, è opinione diffusa che Windows Phone sia fortemente limitato… quando io, sia per il privato che per il lavoro, trovo anche più di quello che mi serve.
    Dunque, dire che l’iPad Pro sia necessariamente inadatto a un uso professionale è un’affermazione un po’ semplicistica, e vorrei vedere quanti usano effettivamente il Surface Pro per modellazioni tridimensionali e calcoli lunghi e complessi, cose che, tra l’altro, raramente uno fa seduto su una panchina o in treno.
    D’altra parte, se davvero iPad Pro fosse in grado di fare “tutto”, che bisogno ci sarebbe di OS X?

    • l’errore di microsoft sta nel pensare che la gente voglia usare il tablet per fare determinate cose come lavorare sui fogli excel o scrivere documenti word… non è così.
      Le applicazioni professionali ci sono anche su ipad, anzi… ma sono applicazioni che appunto possono trarre vantaggio dal supporto su cui girano. Non si parla necessariamente di modellazione o calcoli. Ad esempio, in campo audio professionale vi sono applicazioni che si interfacciano con i mixer permettendo di regolare i volumi per i musicisti da remoto… impagabile per il tecnico del suono che può regolare i volumi del mixer di sala stando sul palco e risparmiando così di dover montare un secondo mixer di palco. Ok, quanto detto è un po’ tecnico. Ma spero di aver reso l’idea: questo è un caso in cui un tablet fornisce effettivamente un valore aggiunto. Ma se devo lavorare in word o excel, un tablet non solo non fornisce un valore aggiunto, ma è addirittura peggiore…
      Quindi non è che le applicazioni professionali su ios non ci siano… sono semplicemente per professioni diverse da quelle a cui pensa microsoft! 😉

      • rudycaminiti

        Ma qui non si discute dell’utilità di un tablet come l’ipad, ma dell’ipad pro che invece è stato pensato per un utilizzo diverso… Infatti la Microsoft oggettivamente afferma che l’Ipad pro non potrà mai essere paragonato ad un Surface che invece in 12″ pollici ti permette di replicare perfettamente il tuo desktop e poter svolgere correzioni, magari mentre sei in treno, usando le stesse applicazioni senza dover sbatterti, senza contare la praticità di pluggare una semplice memoria e scambiare file in piena autonomia senza dover ricorrere alle svariate app di cloud spesso macchinose… volete mettere dover caricare sul cloud con i tempi di upload lunghissimi un file da vedere sull’ipad, magari un CAD da diverse centinaia di mega? E voi sapete che tempi lunghi in ambito lavorativo non vanno d’accordo per la produttività… e soprattuto dopo aver speso una cifra vicina ad un computer desktop per poi trovarsi con una semplice lavagna con una mela dietro… viva il consumismo ignorante… saluti!

        • ma chi è che vuole fare cad su un tablet… no, dai, seriamente!

          • rudycaminiti

            Se compri una tavoletta da 12 pollici non la chiamarei propriamente tablet. Oltre tutto spendendo 1500 euro nn posso essere limitato alla visualizzazione o poco più… Secondo me non ti sei reso conto che stiamo parlando di due categorie di prodotti diversi… Quei 2.5 pollici fanno la differenza…

          • ok può darsi, ma io in questo momento sto scrivendo da un portatile 13,3” e francamente non mi sembra così grande lo schermo… chi è ormai che vuole fare cad su un monitor così piccolo? Non siamo mica più nel 1995, e anche allora i monitor per lavorare con la grafica partivano da 15”…

          • rudycaminiti

            Si, ma infatti io ho fatto riferimento alla possibilità di ‘modificare’ un cad, come una qualsiasi altra cosa, fatto su un desktop usando gli stessi software e non con app di terze parti…